Cosa sta rendendo questo minimo eccezionale?

Comparazione del minimo 24 con la media di altri minimi passati. Notare la crescita esponenziale di tale minimo solare!

452° giorno spotless ( 8° posto dal 1849), 2.66 anni di lunghezza, il mese di agosto chiuso a 0 sunspot (nn accadeva dal 1913), solar wind ai minimi storici e da parecchi mesi, solar flux sempre tra i 65 ed i 69, ma soprattutto un’attività magnetica bassissima, data dal k index e dalla sua espressione su media trioraria A-index.

Quindi anche quando il sole produce qualche macchia, queste sn deboli per intensita, forma e durata!La situazione è molto simile se nn speculare a quanto accadeva 100 anni fa, e forse perchè no, anche 200 anni fa in pieno minimo di Dalton. C’è proprio chi studiando il “motore” magnetico della nostra stella, ipotizza la lenta e graduale riduzione del numero di sunspot nei prossimi anni, fino ad arrivare ad una loro scomparsa prevista per il 2020! Sono solo teorie, ma di certo, più passano i mesi e più i principali centri di ricerca mondiale sono stati costretti a cambiare le loro previsioni non solo sulla ripresa effettiva del ciclo 24, bensì anche sulla sua intensità!

Ci sono alcunni studiosi che ritengono (sebbene non ci siano dimostrazioni pratiche), che ad un minimo solare lungo ed inattivo corrisponda un massimo di media-bassa di intensità. Nell'”economia” di un potenziale serbatoio freddo accumolatosi grazie a questo minimo, un ciclo venturo debole potebbe avere un ruolo ancora più importante del minimo stesso!

Ecco di seguito dei grafici che comparano l’attuale fase di stanca solare a quella del 1996 (l’ultimo minimo solare prima di questo) … Notare la differenza non solo nel numero di wolf ma anche di tutti gli altri indici. Qui sotto il minimo 2008:

E qui il minimo del 96:
Alla prossima
Hatena Bookmark - Cosa sta rendendo questo minimo eccezionale?
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.