Archivi del giorno: 17 giugno 2009

La prova del nove che ormai qualcosa nel Noaa è cambiato…

…il fatto che ormai contino tutto per fare in modo che le loro previsioni siano corrette! (e per accontentare Governo ed assicurazioni)

Infatti alle ore 16 la macchia nel sud emisfero già non si vede più come potete ben vedere dal Continum:

2

L’altra volta era stato il primo caso, stavolta è il secondo!

Il centro americano ormai non considera più il lasso temporale come parametro che l’aveva contraddistinto da quando lo seguo, e molto probabilmente da sempre!

Ormai alla Catania, appena una macchia compare anche se solo per 3 secondi la conteggiano!

Altra regione, la 1021, figlia del sistema…perchè qualcosa è cambiato, ed altre motivazioni non riesco proprio a trovarle!

Simon

Ecco perchè le vere macchie stanno latitando…

2Fonte: www.wattsupwiththat.com

Il grafico proviene direttamente dai 2 studiosi Livingston e Penn, co-autori della teoria della scomparsa definitiva delle macchie solari entro il 2015 a causa della costante e progressiviva diminuzione del campo magnetico solare.

I 2 studiosi ritengono che una volta raggiunto il valore di 1800 Gauss le macchie non saranno più visibili.

E come si può ben vedere dal loro grafico, questo è previsto proprio entro il 2015. Nel frattempo le macchie continueranno a diminuire di numero ed intensità, diminuzione questa iniziata ormai nel lontano 1990. Da allora vi è stato solo un continuo declino che molto probabilmente spiega la situazione attuale.

Infatti come riferito dagli stessi L.&P., le sunspots ultimamente sembrano comportarsi proprio come il gatto Cesiro di Alice nel paese delle meraviglie, ovvero metà visibile e metà no…

Basta osservare le ultime macchie che ci sono state negli ultimi mesi per capire che i 2 ricercatori è molto probabile che abbiano ragione.

Non è inoltre irrazionale convenire che quello che sta accadendo oggi era proprio quello che accadde durante i super minimi passati.

Non ci resta che attendere.

Simon