Il Noaa ricambia un'altra volta metodo di conteggio…

1L’immagine del Soho Continum la potete vedere nell’articolo sotto a questo.

Questa sopra invece rappresenta il continum di Big Bear delle ore 23:21 utc, dove a differenza di quella (sempre del big bear delle ore 15.16 posatata anche questa nell’articolo sotto oggi pomeriggio), la macchia se ne è già sparita. C’è da dire comunque che in queste immagini di Big Bear non è che si veda tanto, ma come al solito Sooh non aggiorna, quindi postiamo quello che passa il convento.

Ci troviamo dinanzi l’ennesima contraddizione da parte dell’ente Americano.

Eravamo convinti che una volta cambiato il metodo di conteggio lo scorso giugno (dove contarono regioni quali la 1020 che credo rimarrà alla storia per essere stata la regione del ciclo 24 più inesistente di ogni altra esistita da quando si effettuano questi rilevamenti), ovvero una volta che appena una regione con una micro-macchia apparisse anche per poche ore loro contavano, ma invece ci sbagliavamo, infatti ci ritroviamo oggi, con un altro cambio nel metodo di conteggio.

Trattasi appunto della macchia del ciclo 23 (e voglio sperare che si tratti solo di un caso che ciò sia accaduto con una macchia del vecchio ciclo, ma credo comunque che avremo modo di scoprirlo strada facendo), ben visibile nel Soho continum delle ore 1736 utc, ma non conteggiata dal Noaa, forse perchè è durata troppo poco.

La 1020, la 1021 no, quelle andavano bene, anche se erano microscopiche ed hanno durato un battito di ciglio, portando ad un SSN di giugno che ancora grida vendetta (basta anche vedere la grandissima differenza con l’RI del Sidc, mai così elevata come stavolta) menre la fantomatica 1025, purtroppo, non ha avuto un numero!

A dimostrazione di tutto, qui ho salvato l’ora esatta in cui scade la mezzanotte utc del noaa, ora dopo la quale si iniziano a contare le macchie di oggi, 24 luglio (nel caso dovessero cambiare come sono convinto che hanno già fatto col primo giorno della regione 1024, quando fino all’1.30 italiana mettevano 0, ed il mattino dopo c’era un bel 17!)

Ecco cosa appare (salvato) alla mezzanotte utc del Noaa per segnare ufficialmente le macchie:

Geomagnetic and Solar Indices — Updated Jul 24 0003 UTC

SWO Sunspot Number Penticton 1800 UTC
Radio Flux 10.7cm
(2800 MHz)
Penticton 2000 UTC
Noon Radio Flux 10.7cm
(2800 MHz)
Penticton 2200 UTC
Radio Flux 10.7cm
(2800 MHz)
90-day Radio Flux 10.7cm GOES-10 X-ray background flux Neutron Monitor % of background
Jul 24 * * * * * * * %
Jul 23 0 68 68 68

Bene si vede chiramente che si passa direttamente al giorno 24 luglio e che il 23 ha chiuso a 0 (questo ripeto l’ho voluto fare per vedere se domattina ci ritroviamo altre cose)

A domani allora per eventuali altri commenti…

…perchè qui a Nia facciamo i fatti, le chiacchere le lasciamo volentieri agli altri…

Simon

Hatena Bookmark - Il Noaa ricambia un'altra volta metodo di conteggio…
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

29 pensieri su “Il Noaa ricambia un'altra volta metodo di conteggio…

  1. Il continuum ha aggiornato, è sparita la macchia. Ora sono curioso di vedere se faranno una cosa del genere anche con una macchia del ciclo 24 per vedere se veramente hanno capito che il precedente metodo di conteggio era sbagliato o se lo hanno fatto semplicemente perchè era una macchia del vecchio ciclo….

      (Quote)  (Reply)

  2. che fosse del vecchio ciclo ovviamente è scomoda come cosa, e contarla significherebbe quasi dire che l’attività di maggio e Giugno era solo una “spruzzatina” e basta.
    cmq alal fine contarla avrebbe aumentato l’SSN di Luglio che non ha ancora raggiunto quello di Giugno, io ero più che sicuro che la contassero, perchè tanto alla fine tutto fa numero, anche se del vecchio ciclo.

      (Quote)  (Reply)

  3. Per Andrea.
    Ma sto fisico di Torino di cui parla l’articolo di Repubblica affermerebbe che il ciclo 24 sia ripartito ufficialmente…
    Tutto il contrario (o quasi) di ciò che si afferma qui!
    Purtroppo non ti posso illuminare, ma da quel che penso la mia città sta volta ha cappellato.

    Ciao, Ruggero.

      (Quote)  (Reply)

  4. Ciao Nintendo, io credo che non l’abbiano contata perchè sperano che la 1024 faccia ancora in tempo a regalargli qualche bella macchia, in modo da far figurare che la ripartenza c’è, con un SSN integralmente dovuto al ciclo 24.
    Questo non toglie che il ciclo 23 è ancora presente e chissà che non ci riservi ulteriori sorprese.
    Mi resta comunque difficile comprendere il perchè di questa affannosa rincorsa al SSN: mi sembra che il sole abbia già dimostrato più di una volta che può sbattersene di quello che sono le previsioni e fare come gli pare, quindi perche rischiare di fare figuracce volendo per forza far figurare una ripartenza effettiva che in realtà non c’è ancora continuando a gonfiare i dati delle osservazioni (non tutti pero!)?
    Ciao, Bruno.

      (Quote)  (Reply)

  5. Scusate la caduta di stile, ma ogni tanto getto l’amo per verificare se qualcun’altro avesse per caso notato (come me e non solo) che la luce solare continua a essere un po’ più giallina e debole rispetto all’anno scorso.
    Capisco benissimo che chi non ha per nulla questa sensazione trovi tutto ciò psicopatologico, eppure non sono l’unico ad averlo notato. Ne ho avuto prova anche su NIA.
    Ovviamente non posso disporre di un vasto campione perchè come potrete capire facilmente non posso andare a chiedere in giro se…
    A chi accettasse anche solo per un istante che ciò possa essere vero (anche se non misurabile), farei notare che ciò manderebbe completamente a puttane tutte le misurazioni satellitari e le teorie che ne derivano.
    Se veramente il flusso solare fosse diminuito in modo significativo pensereste che ce lo verrebbero a dire?
    Ovviamente no!
    Avevo recentemente letto sempre su la Repubblica (trovato in un bar) che utilizzando un bolometro (pur avendo studiato greco non so cosa voglia dire), cioè banalmente una emisfera trasparente con un sottostante disco nero
    in grado di trasdurre in potenza elettrica il calore accumulato, che negli ultimi anni la luminosità solare sarebbe diminuita in Europa de 10%.
    L’articolo tentava solo di dimostrare quanto fosse grave l’inquinamento, ma mi è sembrato poco convincente.
    In conclusione preferisco fidarmi più dei miei occhi che di quelli di un satellite.
    Scusate se ogni tanto ci provo… (vox clamantis in deserto)

    Ciao, Ruggero.

      (Quote)  (Reply)

  6. X Andrea

    Grazie davvero per l’informazione!
    Per quanto confuso, l’articolo di Repubblica è il primo segnale che il ciclo solare comincia a destare una qualche attenzione, era ora…..

    X Ruggero

    le sensazioni, come sai, non fanno prova scientifica, anche se possono corrispondere ad un fenomeno reale.
    Se la misurazione della luminosità, con opportuni strumenti, dovesse però confermare la tua sensazione, anche al di fuori di zone inquinate dalle polveri, allora le cose cambierebbero….

      (Quote)  (Reply)

  7. Per Fabio2.
    Ti ringrazio per la risposta. Sarà la quinta volta che mi tocca ribadire che il mio interesse per l’attività solare è nato esclusivamente dalla sensazione di cui ti ho detto.
    Quest’inverno non avevo ancora notato nulla, ma in primavera (forse verso marzo o aprile) ho notato quest’insolita colorazione crepuscolare.
    Anche adesso che sono le 11,15 a Torino se guardi la luce riflessa dalle case sembra quella di novembre o della sera.
    Simon mi ha confermato che anche altri in Europa l’hanno notato. In Val d’Aosta, dove sono stato recentemente, quasi quasi sembrerebbe più normale, ma per un pelo…
    Non credo proprio che c’entri con l’inquinamento anche perchè quest’anno di macchine a Torino ne sono circolate di meno (a causa della crisi). Magari potrebbe avere a che fare con la maggior facilità con cui si formano nubi basse a causa del minimo, ma anche quando il cielo è veramente limpido non è che cambi molto…
    Certo che se fosse così altrochè 1 watt per 1000 in meno (o qualcosa del genere)!

    Ciao, Ruggero.

      (Quote)  (Reply)

  8. ciao Ruggero
    a livello inconscio, questa sensazione per me è nell’aria da un paio d’anni; tanto che ne avevo scritto sul mio sito (che non cito per non farmi indebita pubblicità) molto tempo fa – io sono una giornalista-romanziera, quindi figurati, ci avevo subito ricamato sopra… E a questo si deve anche il mio arrivo qui.
    ha ragione chi risponde che con le sensazioni non si fa prova scientifica, ma mi piace che la fisica, nel senso di… ta fisikà, il sole, il cosmo, il mondo, attiri e muova così tanti e diversi stimoli, anche oggi.
    (E sì, possibile che ci sia una luce di montagna, invernale, anche al mare d’estate?)
    ciao!

      (Quote)  (Reply)

  9. Per Ruggero, Ida

    Mi chiedevo se questa strana luminosità non fosse magari dovuta alla presenza, sempre più invadente, delle ormai famose “noctilucent clouds”, ma non ne so abbastanza, bisognerebbe documentarsi….

      (Quote)  (Reply)

  10. Dal magnetogramma la regione del ciclo 23 sembra indebolita rispetto a ieri, ora mi spiego perchè nell’immagine del visibile (il continuum) non si nota più alcunchè.

    Comunque questi del NOAA non sono proprio rigorosi nel conteggio delle macchie, pensavo fossero più seri……

      (Quote)  (Reply)

  11. Finalmente Ida si rivela!
    ci ha portato qui la stessa strada, pazzesco!
    Non vorrei portare sfiga ma se continua così il prossimo anno invece di new ice age avremo last age con buona pace della new age… scusa la battuta.
    Mi incuriosisce la tua competenza in fatto di grande fratello e compagnia bella…
    E’ vero, se non fosse per la temperatura mite direi di essese in inverno.

    Ricordati: post tribulationem hanc sol obtenebrabitur et luna non dabit lucem suam. Tunc videbunt Filium Hominis venientem in nubibus cum potestate magna.

      (Quote)  (Reply)

  12. L’Universo è Maya…..
    Ossia magia….
    Non cercate di comprendere il creato con il solo lato sinistro della mente…
    ascoltate anche quella vostra voce interiore che si aggancia al lato destro….

    http://twilightscience.forumfree.net/?t=40890052
    Fase anomale del meteo in tutto il Mondo

    http://twilightscience.forumfree.net/?t=40336771&st=0
    Nuvole Nottilucenti

    http://twilightscience.forumfree.net/?t=39278572
    Congiunzioni, opposizioni e quadrature planetarie…

    http://twilightscience.forumfree.net/?t=26722374&st=165
    Il sole e l evoluzione

    Ciao Simon… son tornato
    ottimo lavoro avanti così!

      (Quote)  (Reply)

  13. Per Fabio2.
    Purtroppo non so risponderti riguardo alle nubi luminose perchè se ben ricordo qualcuno associa questi argomenti con minchiate del tipo UFO o roba del genere a cui sono proprio allergico…

    Scusa per la mancata risposta.
    Ciao, Ruggero.

      (Quote)  (Reply)

  14. Scusa Michele, quello che ho scritto non era rivolto a te perchè non avevo ancora letto il tuo intervento abbi pazienza è una coincidenza.

    Ciao, Ruggero.

      (Quote)  (Reply)

  15. Non hanno contato la macchia di ieri del ciclo 23, mentre a giugno hanno contato regioni tipo la 1020 che era inferiore a quella di ieri per diametro e forse per durata!

    2 sono le cose:

    1) o perchè era del ciclo 23, e lo scopriremo presto quando accadrà un caso analogo ma con una macchia del ciclo 24

    2) Hanno capito (e vi assicuro che nn è da escludere visto l’eco soprattutto sui siti in lingua inglese che sta avendo questo minimo) che nn possono fare come pare loro, e che l’SSN di giugno (6.6) era talmente gonfiato che la gentenn è scema e l’ha capito!

    Non ho atre spiegazioni, il tempo ci dirà quale dlle 2 è laverità

    Resta solo il fatto che entrambe le ipotesi fanno cadere davvero le braccia (per nn dire qualcos’altro dato che vi sn anche delle signore tra noi)

    Simon

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.