La resurrezione della 1027!

Me ne ero già accorto ieri sera sul tardi dal continum Gong che invece di regredire, la macchia riandava a riespandersi e a formare altre micro-macchiette.

Ora finalmente ha aggiornato il Soho e i miei sospetti sono divenuti realtà!

IMMAGINE AUTOAGGIORNANTE

Non saranno le 14 macchie viste da Catania, ma 5-6 si vedono (anche se nel 1913 avrebbero si e no vista la più grande, ma quest0 è un altro discorso).

Per giunta, anche la 1026 più sotto ha risfornato 2 piccoli pores…

Insomma l’avevo detto io a Nintendo che l’RI mensile poteva anche arrivare e superare i 5 stavolta…RI fermo alla giornta di ieri a 3.5, mentre oggi il sidc ha già messo un 11 che coi ritocchi di domani potrebbe anche aumentare, quindi l’RI ad oggi sarebbe teoricamente già a 3.9!

Vediamo come andrà a finire.

Simon

Hatena Bookmark - La resurrezione della 1027!
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

32 pensieri su “La resurrezione della 1027!

  1. quel “si e no avrebbero visto la più grande…” ho esagertao probabilmente, perchè la più grande l’avrebbero vista sicuro, e forse anche qualcos’altro, ma nn tutte le 14 di catania ad esempio e su questo penso che nessuno possa obbiettare nulla…

    saluti

      (Quote)  (Reply)

  2. Il metodo proposto dal Prof. Hataway presuppone che il ciclo solare sia governato per ciò che riguarda la durata dai passaggi Poloidale-Toroidale del GMF, legato a sua volta alla rotazione asincrona dei vari strati del plasma dell’astro! Secondo il Prof. Hathaway da questa semplice e quazione si ottiene il Solar-Max e il Solar MIN:
    Solar-Min = ( 1° Spotless-Day ) + 36 mesi = Gennaio-Ottobre 2007
    Visto che il primo giorno spotless fu nel 28 Gennaio 2004 e poi anche altri gg nell’ottobre.

    Solar-MAX = 4 anni dopo il primo giorno spotless = Gennaio-Ottobre 2010!!!!

    Ora ci sono altri metodi per la previsione dei picchi di attività del ciclo solare, Nel 2007 Makarov e Cellabaut (che inviai a Simon questa primavera) Pubblicarono un interessante lavoro sul J. Astroph. Res. con il quale prevederono e dimostrarono come dai picchi delle Polar-Faculae si può prevedere il nuovo ciclo!!!
    E guarda un po’: picco del ciclo24 in Maggio 2010!!!! Quantomeno strano no?
    Simon te lo ricordi il lavoro? Se noti il primo picco lo hanno beccato!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  3. L’insostenibile pulizia dell’atmosfera 8) Bei tempi per gli osservatori….

    Disegno ricalcalto dalla proiezione dell’oculare, se ben ricordo….

    Ciao
    Luca

      (Quote)  (Reply)

  4. OT:
    Ah, dimenticavo di dire che sono Michele Rn, ma da oggi potrò scrivere anche con questo nickname perchè ho ricominciato a loggarmi in wordpress e quindi uso il mio vecchio nick.

      (Quote)  (Reply)

  5. Niente di di preoccupante ma comunque sto cominciando un po a rimpiangere la calma di agosto e primi di settembre.Un po di apprensione devo essere sincero mi sta venendo speriamo che tutto torni come prima al piu presto

      (Quote)  (Reply)

  6. ma invece è giusto che parta anche…nn può rimanere fermo persempre…

    ho sempre detto che quando sarebbe partito avremmo veramente visto di che pasta è fatto!

    certo più sta fermo, meglio è! 🙂

      (Quote)  (Reply)

  7. Non puoi immaginarti un ciclo spotless XD

    Prima o poi il ciclo deve ripartire, il forte ritardo e che l’attività rimane bassa, anche se salita rispetto ai mesi scorsi, è un fatto in ogni caso anomalo.

      (Quote)  (Reply)

  8. La questione è che già in passato la stella si è presa 70 anni di meritato riposo!
    Ricordiamoci che anche solo 1000 anni sono NULLA nella vita del Sole dunque…
    Quello che di sicuro è certo è la diminuzione piuttosto marcata del GMF stellare dagli anni ’90… Ricordo che il ciclo 23 1996-2009 si è formato a livello di Tacochline a cavallo degli anni ’90 appunto, le sue spots e il suo vigore erano già scritte nel suo DNA, il SC24 NO!!!!
    Si è formato negli anni 2000 a livello di Tacochline, ci vogliono almeno 5 anni come minimo perchè il “prodotto” si manifesti a livello di fotosfera, più questo ritarda più soffrirà il nascente SC25 che ha già dato faculae anche intense!!!
    Ora l’SC23 ha dato come una carica extra alla molla della dynamo la quale sta faticando molto a risettarsi sulla polarità dell’SC24, per contro il ciclo 25 arriverà e potrebbe essere che il SC24 venga preso tra due morse:
    1) Il residuo SC23 nato da un GMF stellare quantomai vigoroso;
    2) Il SC25 che, sebben debole potrebbe dare ulteriore colpo all’assetto magnetico SC24.
    Così nascono i grandi Minimi: Un sc lungo più di 13 anni ancora forte che schiaccia uno debole!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.