Termina ottobre e si torna spotless e pure con una piccola sorpresa…

1Il ciclo 23 non è ancora morto anche dopo il marasma della 1029.

Ora vi dico questo: attenzione ai prossimi 10-20 giorni… credo che Ale abbia capito…

questo minimo non smette più di stupire, vi anticipo che il Noaa conterà la macchia anche oggi, mentre farà finta di niente dell’ennesima regione con polarità del vecchio ciclo ben presente nel magnetogramma…questi sono i fatti, i SN di ottobre sono mistificazioni della realtà.

UPDATE: Il NOAA mette 0 per il 31 ottobre!!

http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

Simon

Hatena Bookmark - Termina ottobre e si torna spotless e pure con una piccola sorpresa…
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

56 pensieri su “Termina ottobre e si torna spotless e pure con una piccola sorpresa…

  1. entro domani esce il bollettino mensile che è quello quasi ufficiale, e non si sa mai, vi ricordo che a metà mese catania aveva contato delle macchie che solo lei aveva visto.
    in teoria dovrebbe essere 4.0 l’RI, ma non si sa mai.

      (Quote)  (Reply)

  2. NASA: Global warming in sordina per colpa del sole?

    Tra il 2002 e il 2008 la curva relativa al riscaldamento globale si è sostanzialmente appiattita, mostrando addirittura una tendenza al ribasso negli ultimi 2 anni e mezzo. Tutto questo nonostante la concentrazione di CO2 in atmosfera abbia continuato ad aumentare costantemente (dal 2002 al 2008 siamo passati da 372 a 385 ppm, +3.4%). Come si spiega, quindi, una così prolungata pausa? A detta di due ricercatori della NASA, Judith Lean e David Rind, la causa va ricercata nella modesta attività solare e nell’assenza di episodi ENSO positivi degni di nota. Questi due elementi, senza l’ausilio di eurzioni vulcaniche intense, pare siano riusciti a contenere gran parte del riscaldamento antropogenico. Ciò confermerebbe che, a breve-medio termine, gli elementi guida del clima sono principalmente quattro: la concentrazione dei gas serra, le fasi ENSO, l’attività vulcanica e l’alternanza dei cicli solari. Le varie concatenazioni tra essi daranno luogo a dimaniche climatiche differenti, o sbilanciate verso il ‘freddo’ o proiettare verso il ‘caldo’.
    3bmeteo

      (Quote)  (Reply)

  3. ..da dove stanno venendo quei B flare nei raggi X se al momento non ci sono macchie nè regioni attive? sono il lascito della 1029 appena scomparsa che con un certo ritardo raggiungono gli strumenti?…a proposito, come e dove vengono misurati i raggi X ??

    è la prima volta che vedo una cosa del genere…urgono spiegazioni dagli esperti del blog 🙂

      (Quote)  (Reply)

  4. scusate una domanda. è possibile che la macchia che appena passata si ripresenti di nuovo? oppuro probabilmente si esaurità…
    sempre che non ne spuntino altre nel frattempo
    Ciao e grazie

      (Quote)  (Reply)

  5. è raro ma possibile.
    dovrebbe durare più dei giorni che impiega a passare il lato far del sole
    dalle due alle tre settimane

      (Quote)  (Reply)

  6. Mi metto ora davanti al monitor e vedo che ho perso uno dei più interessanti dibattiti apparsi su NIA!
    Allora volendo riasumere il motivo della ostinata compresenza di due differenti polarità sulla fotosfera solare è da imputarsi a tre differenti fenomeni che hanno agito in maniera sinergica per dare luogo a questo fenomeno!
    Iniziamo col parlare del profilo del SSN dei passati 3 cicli (21,22 e 23)
    http://www.solen.info/solar/cyclcomp.html
    Si nota come al passare dei cicli si vengano a palesare due picchi in SSN appena accennati nel SC22 mentre ben visibili nel SC23, perchè questo?
    Perchè il GMF stellare ha cominciato a diminuire dopo gli anni ’90 dunque l’ultimo ciclo generato da una Dynamo solare VIGOROSA resta il 23!
    La sonda HUlysses ha registrato negli anni seguenti al 2001 una drastica diminuzione (30% ca) della pressione del vento solare quindi dell’ingerenza dell’eliosfera nel nostro sistema Solare, il SC24 è stato quindi generato PARTIRE DAL 2002 nella Tachocline da un GMF il 30% più debole rispetto ai suoi predecessori!
    Questo è stato anche il motivo scatenante di un’altro fenomeno, la sfasatura della polarità delle CHs, dunque degli streamers di plasma coronali!
    Un ricercatore di Astrofisica di Harvard assieme ad un collega della NASA pubblicano appena prima dell’estate 2009 un interessante lavoro dal titolo :”Le CHs seguono la legge di Hale?”
    Gli autori mettono in luce come gli streamers di plasma siano stati nella configurazione “Pro-ciclo 24 ” solamente nei mesi di Novembre e Ottobre 2008 per poi riassestarsi in modalità (SC23 o 25 come dicono loro) nei primi mesi del 2009!
    Probabilmente questo fenomeno è da ricercarsi nellìeccezionale attività fatta registrare dal SC23 dopo il 2004 (anno in cui Hathaway proclamò: Il minimo Solare sta Arrivando)!
    Mai come ora è necessario monitorare con attenzione tutti i parametri solari, mettendo da parte biechi interessi economici che spingono a gonfiare SSN oltremodo, al fine di ottenere un reale mezzo di paragone con il passato!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  7. aspettiamo il report, cmq incredibile sarebbe il fatto che il SIDC abbia contato la macchia non segnalata da Catania ( 11Ott ) e metta spotless a quella del 17 (la 1028).

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.