Sotto il mantello della scienza….

Tutti i siti e i blog´s mondiali di climatologia sono in stato di allerta.
È successo che é venuto alla luce una situazione che puó cambiare per sempre la storia del riscaldamento globale.
Con mezzi certamente condannabili un hacker ha rubato le informazioni dall´Hadley Climate Research Unit (CRU) in Inghilterra, dove lavorano alcuni dei piú importanti esponenti e scienziati e climatologi fautori del riscaldamento globale.
Da quello che si é capito in queste ore concitate, SEMBRA che l´hacker ha rubato un archivio di 62 MB con 1079 mail e 3485 documenti di vario tipo e li ha inviati ad un blog: http://noconsensus.wordpress.com/2009/11/19/leaked-foia-files-62-mb-of-gold/
che sta aspettando un parere legale prima di pubblicare tutto quello che ha ricevuto.
Il titolare del blog ha contemporaneamente inviato alcuni estratti di quanto ricevuto al blog climate audit di Steve McIntyre http://www.climateaudit.org/
e su http://rankexploits.com/musings/2009/real-files-or-fake/#comments

Alcuni delle email più imbarazzanti sono attribuiti a Philip Jones, direttore del CRU; a Keith Briffa, e al suo assistente; Michael E. Mann dell’università di Virginia; Malcolm Hughes all’Università dell’Arizona; ed altri. Una di queste email farebbe riferimento al famoso grafico “del hokey-bastone„ pubblicato da Mann sul giornale Nature.
http://www.examiner.com/x-28973-Essex-County-Conservative-Examiner~y2009m11d19-Hadley-CRU-hacked-with-release-of-hundreds-of-docs-and-emails

Parecchi commentatori hanno espresso scetticismo quanto all’autenticità dell’archivio, indicando la relativa mancanza di provenienza libera e suggerendo che qualcuno stesse tentando di confondere direttamente o indirettamente, i rappresentanti che assisteranno all’imminente congresso a Copenhaghen.
Altri commentatori che hanno esaminato le email nell’archivio concludono che l’intestazione ed altre informazioni che contengono è molto dettagliato per essere una mistificazione. Finora, nessun commentatore ha trovato qualche cosa nelle intestazioni del email che sembrasse sbagliato.

Il direttore della Gran Bretagna leader Climate Research Unit (CRU), Phil Jones, ha detto al TGIF della rivista Investigate stasera Edition che la sua organizzazione è stata violata, e che tutti i dati che hanno preso il volo su Internet sembra siamo autentici.

In un’intervista esclusiva al TGIF Jones ha detto “E ‘stato un hacker. Eravamo a conoscenza di questo da circa tre o quattro giorni, che qualcuno aveva violato il nostro sistema e presi e copiati carichi di file di dati ed email.”

«Avete avvertito la polizia”

“Non ancora. Non eravamo a conoscenza di ciò che era stato preso.”

Jones dice di essere stato informato per prima sulla violazione dai colleghi del sito RealClimate.
http://www.realclimate.org/

Anche noi come climate monitor restiamo in attesa di saperne di piú e di avere qualche notizia chiarificatrice di quello che potrebbe essere un colpo mortale al AGW.
http://www.climatemonitor.it/

SAND-RIO

Hatena Bookmark - Sotto il mantello della scienza….
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

39 pensieri su “Sotto il mantello della scienza….

  1. Scusate, ma come si può scrivere “credete ancora nel gw?”
    sono stati manipolati pure i termometri? anche lì c’è il trucco? la temperatura non è salita nell’ultimo secolo?
    No, a questo punto delucidatemi…
    Un’imminente era glaciale o un periodo caldo e secco non sarebbero un problema per l’umanita?
    si tratta di un falso problema?

      (Quote)  (Reply)

  2. Però, complimenti a questi tizi: non hanno avvisato la polizia perchè non sapevano ancora cosa gli era stato sottratto…
    Spero stesse scherzando, è un po’ come dire ho subito un furto ma non dico nulla sennò poi attiro attenzioni non volute…poi una volta finito tutto sul web e fatto il “danno” allora rilasciano pure interviste…

      (Quote)  (Reply)

  3. perchè dovrebbero essere manipolati i termometri? la matematica e la statistica ti permettono di modificare a tuo piacimento le conclusioni partendo dallo stesso protocollo elementare.
    la temperatura è salita, ma la copertura che abbiamo del pianeta è talmente ridotta che i dati non possono essere presi per assoluti, e sopratutto perchè sarebbe colpa dell’uomo?

      (Quote)  (Reply)

  4. Su Climate Audit stanno cercando di capire come siano stati manipolati i dati.
    Potrete vedere il diagramma “mazza di Hockey” che ha creato tanti problemi e che é alla base delle affermazioni dell´aumento globale della temperatura dovuta all´uomo.
    Il sito é intasato e a volte occorre ripetere l´operazione per poter entrare.
    http://www.climateaudit.org/

      (Quote)  (Reply)

  5. Bravo Simon noto con tanta gioia che hai dato ascolto ai miei consigli.Fare il prorio lavoro o meglio seguiere la propria passione senza polemiche e critiche al lavoro degli altri ti qualifica e ti fa acquistare sempre piu simpatia e sopratutto ti aiuta a tenere lontano i nemici:siamo in Italia non in America,qui da noi bisogna stare molto attenti a quello che si dice.Ciao

      (Quote)  (Reply)

  6. Tutte cazzate ragazzi, tutte cazzate, tranquilli non succederà niente come al solito, se non distrarre l’opinione degli appassionati, per coprire quel tanto che basta il vero problema.

      (Quote)  (Reply)

  7. Quelli di climateaudit e del blog di watts nn molleranno la presa tanto facilmente…ne prevedo delle belle nei prossimi giorni…vi ricordate Moggi, la Juve e Calciopoli???

    Lo scandalo c’è, è una cosa gravissima quella che è accaduta!

    E ripeto che nn mi stupirei di veder spuntar fuori anche qualcosa sul sole…

    Siamo in attesa, questo potrebbe essere il K.O. all’IPCC!!!

      (Quote)  (Reply)

  8. Considera che giá ci sono dei commenti di ONG´s legate agli aiuti per l´AIDS o la lotta alle droghe o medici senza frontiere o sulla ricerca dei tumori che dicono che con solo una minima parte dei soldi che si stanno investendo nel GW loro avrebbero cercato di sconfiggere le piaghe che sono vere e certe e che affliggono l´umanitá e non un riscaldamento globale dubbioso.

      (Quote)  (Reply)

  9. Chiedo gentilmente agli autori del Nia di postare un resoconto della situazione… in modo da informare gli utenti del mio topic “monitoraggio e considerazioni sul minimo solare” di nibiru2012.it della situazione più in dettaglio.
    Correggetemi se sbaglio…
    Dai blog visionati parzialmente, dalle mail trafugate, giungerebbe conferma che i maggiori centri di ricerca sul clima e sul Sole, da anni, hanno camuffato i dati, arrivando persino a taroccare i termometri? Quali termometri in questo caso? Quelli satellitari? Quelli dei centri di analisi?

    Secondo voi, visto i fake che girano, quale percentuale di attendibiltà ha questa notizia?
    Dal mio punto di vista, sui forum esteri, sembra che gli spezzoni di mail pubblicate sonotroppo dettagliate per essere tarocche, a meno che, non ci sia di mezzo un hacker o un troll professionista.
    In alcune mail si alluderebbe a nascondere qualcosa… Secondo quanto avete capito.. di cosa si tratterebbe?
    Global Cooling? Anomalie di altro genere!? Falsificazione dei dati!?
    Arthur

      (Quote)  (Reply)

  10. La situazione é in sviluppo. Posso solo dirti che SEMBRA… che philps Jones, direttore de CRU abbia detto stasera che lui non si puó ricordare cosa abbia scritto in una mail di 10 anni fa. Non nega quindi l´autenticitá della mail dove si parla, A QUANTO DICONO GLI ALTRI, NON NOI, di aggiustare i dati proxi delle temperature globali per dimostrare il GW.
    Dobbiamo aspettare gli sviluppi, ma se la cosa FOSSE vera, i giornali che scrivevano prima i titoloni sul riscldamento globale adesso dopo aver verificato la attendibilitá dei file si dovrebbero catapultare sulla notizia dello scandalo che potrebbe far vendere tante copie.

      (Quote)  (Reply)

  11. Bisogna prendere la cosa con molta calma.
    Gli spezzoni di mail pubblicate nei siti esteri sono molto dettagliate, inoltre sembra abbiano ammesso una violazione del loro sistema. Però penso sia possibile che l’hacker oltre a trafugare le mail possa aver cambiato i contenuti prima di reindirizzare il file nel sito ftp russo.
    Se dovessi dare una percentuale di attendibilità le do ancora un 30-40 % di più non mi sbilancio per adesso.
    Per i termometri non saprei che dirti. Ma per me usando la statistica è sufficiente per adulterare i dati. Se si parte dalla stessa base di dati è possibile dare più peso ai dati favorevoli alla propria tesi e sfavorire gli altri.

      (Quote)  (Reply)

  12. Grazie Gianfranco sei stato in gambissima.
    Avevo appena finito di scrivere che i media dopo aver avuto la conferma della notizia e la sua attendibilitá si sarebbero catapultate sullo scandalo, e a quanto pare ció comincia ad avvenire. Ma la stampa inglese é sempre stata libera, mentre in altre nazioni….. NO LA STAMPA È LIBERA OVUNQUE. 🙂
    Se c´é fumo un POCO di arrosto ci sará. Cmq sono certo che diranno che questa notizia é falsa e che é stata messa in giro per boicottare Copenaghen.

      (Quote)  (Reply)

  13. Grazie ragazzi.
    Quindi probabilmente se vera, la notizia dovrebbe rimbalzare sui media al di fuori del web entro pochi giorni.
    Mi lascia esterefatto, i dubbi ora sono tanti.
    E’ difficile interpretare a caldo!!!

      (Quote)  (Reply)

  14. Bellissimo e incisivo l´articolo del Telegraph che giá dá il nome “CLIMATEGATE” a questo PRESUNTO PER ORA scandalo. Il titolo dell´articolo giá dice tutto:
    l’ultimo chiodo nella bara dell ‘antropogenico Global Warming’?
    http://translate.google.com/translate?langpair=auto|it&u=http%3A%2F%2Fblogs.telegraph.co.uk%2Fnews%2Fjamesdelingpole%2F100017393%2Fclimategate-the-final-nail-in-the-coffin-of-anthropogenic-global-warming%2F

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.