Finalmente anche al SIDC lo hanno capito.

Il sidc ieri 3 dicembre ha emesso il suo solito bollettino giornaliero ma stavolta ha fatto qualcosa di molto strano. Ha commentato, con molta discrezione, quello che noi andiamo dicendo da mesi e mesi.
Siamo in una fase di minimo eccezionale!
Guardate cosa scrive il SIDC:
Eccettuato un piccolo dipolo magnetico nella parte orientale (probabilmente una plage senza macchie solari), il Sole è piatto e dovrebbe restare inattivo.
Da oggi il vento solare è praticamente scomparso, raggiungendo velocitá eccezionalmente basse (ora a 250 km / s), (in realtá il minimo del vento solare oggi é stato piú basso del 250 da loro indicato raggiungendo verso le 17,00 la velocitá di appena 234 Km/s) una bassa densità (<0,1 electron/cm3) e una temperatura bassa del plasma (<10 4 K), sulla base dei dati di ACE e SOHO / MTOF.
Questo porta anche a delle condizioni eccezionalmente tranquille geomagnetiche (Kp = 0 in molte stazioni a terra). Tali condizioni del Sole estremamente silenzioso certamente meritano uno studio speciale.
Solo una debole corrente di vento solare é attesa per domani o il 5 dicembre e che potrebbe ripristinare condizioni più normali solo temporaneamente.
Fine del comunicato.

Sembrano finalmente convinti che la condizione del Sole NON È NORMALE come ostinatamente hanno cercato di dirci in tutti questi mesi.
La bassa temperatura del plasma, questa é una novitá assoluta dato che nessuno ne aveva accennato prima anche se gli indici di TSI sono da anni bassi e con tendenza al ribasso.

La mia personalissima impressione é che forse lo scandalo dei dati climatici nascosti ha fatto sí che il SIDC si decidesse ad esporre al mondo le loro titubanze.
Il minimo solare continua verso qualcosa di importante.
E noi lo abbiamo sempre sostenuto!!
Adesso mi aspetto che anche la NASA/NOAA finalmente parli chiaro su quello che sanno e che non vogliono dire, perché é inconcepibile che scienziati famosi non sappiano quello che succede al Sole che hanno studiato per decenni.

Sand-Rio

Hatena Bookmark - Finalmente anche al SIDC lo hanno capito.
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

22 pensieri su “Finalmente anche al SIDC lo hanno capito.

  1. Per chi avesse il doppio dvd dei numeri di 40 anni delle “Scienze” cito alcuni articoli che potrebbero risolvere molte curiosità a chi ancora, come me ad esempio, non è ancora “esperto”.
    Due, istruttivi, e forse, illuminanti, che riguardano il sole:
    Aprile 1990 n° 260 titolo “La variabilità del sole”
    Ottobre 1996 n°338 titolo “La dinamo stellare”
    L’articolo di Eddy, che associava definitivamente l’assenza delle macchie del minimo di Maunder alla PEG, una curiosità storica:
    Settembre 1977 n°109 titolo “Il caso delle macchie mancanti
    E per ultimo una descrizione storica dell’anno 1816:
    Agosto 1979 n° 132 titolo “L’anno senza estate”
    Qualcuno li avrà già letti ma per i neofiti possono essere molto utili.

      (Quote)  (Reply)

  2. Scusami Andrea, ti correggo il dato del solar flux, l’aggiustato delle 22 è 67.8 e non 68.7, quindi ancora più incredibilmente basso 😉

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.