Dopo la 1040, il ritorno della 1039…

Non si vedono altre regioni attive nella parte visibile del sole.

Tra un paio di giorni la 1040 sarà sparita, e forse potremmo avere altrettanti giorni spotless, ma poi sarà la volta del ritorno della regione 1039 ben visibile nel Behind in basso a sinistra:

Nei prossimi giorni avremo modo di capire meglio se tale regione ha ancora la possibilità di avere macchie al suo interno, al momento sembra abbastanza attiva.

Gli indici solari, nonostante la 1040, che ricordo essere la regione più grande apparsa sinora dall’inizio del ciclo 24, si mantengono ancora a livelli sostanzialmente medio-bassi, la media del solar flux aggiustato nel mese di gennaio, ha raggiunto con ieri il valore di 78.85, distanziando al momento con un bel balzo dicembre 2009 che chiuse a 74.31.

Per il Sidc con ieri siamo ad una media mensile di RI pari a 5.2, ben lontani ancora dal 10.6 con cui chiuse il mese scorso.

Staremo a vedere se una volta che la 1040 sarà sparita dietro il lato nascosto del sole, ci sarà la possibilità di avere ancora giorni spotless, ed interessante sarà anche vedere come si comporteranno il flusso solare e gli altri indici solari.

Simon

Hatena Bookmark - Dopo la 1040, il ritorno della 1039…
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

22 pensieri su “Dopo la 1040, il ritorno della 1039…

  1. pero’ la latitudine non quadra con il max…
    O no?
    in effetti in fase di max ho visto immagini con macchie sia sull’equatore che in periferia….

    Ciao
    Luca

      (Quote)  (Reply)

  2. Si e’ un po’ che lo noto anche io… aree che si ripresentano… e lo avevi detto in un post in passato che questa e’ la caratteristiche delle “super macchie” …

    Solo che queste non lo sono…. (almeno, in apparenza…)

    Ciao

    Luca

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.