Oggi spotless, ma la 1039 sta ritornando!

Finalmente oggi abbiamo registrato un giorno senza macchie anche per i centri ufficiali Noaa e Sidc, per il L&N’s count lo eravamo già da ieri:

http://daltonsminima.wordpress.com/dati-sole-in-diretta/

Ma dal lato nascosto del Sole si sta appropinquando sempre più la regione 1039, che oggi ha dato origine alla CME più potente da quando è iniziato il ciclo 24, ovvero una Flare M2.3 ! Codesta regione infatti presenta un’ottima coalescenza magnetica, e le chances che possa avere macchie al suo interno sono altissime.

Bisognerà attendere ancora domani sera-dopodomani affinchè la vecchia regione faccia la sua comparsa nel lato visibile solare, ma nel caso dovesse ancora contenere sunspots, la teoria del nostro Ale sarebbe ancora più confermata.

La cosa certa è che il nostro Sole non riesce, in questa fase di ripartenza, a generare 2 macchie contemporaneamente

Infine sempre nello Stereo Behind, sto tenendo sotto controllo un’altra piccola regione proprio a livello equatoriale nel sud emisfero..chissà come evolverà…

Stau tuned, Simon

Update: Incredibile il Noaa!

Ma che si vergognino che è meglio!

Conteranno una regione microcospica nel nord-est emisfero appena creatasi, lo vedete dal fatto che al loro link hanno già messo “new region”:

http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

Io ho finito ormai da tempo le parole!

Solo il L&N’s count ormai racconta la verità su questo minimo solare…

Update2: Va là che alla fine il Noaa non l’ha contata!

Devono averci letto 😆

A domani per il ritorno della 1039, che come scrive giustamente Nintendo, “è una regione da max che si comporta come se fossimo in un massimo solare, ma si trova in una posizione da minimo, incredibile davvero”.

In più io darei un’occhiata anche alla regione equatoriale la quale sembra leggermente cresciuta nelle ultime ore…

Hatena Bookmark - Oggi spotless, ma la 1039 sta ritornando!
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

45 pensieri su “Oggi spotless, ma la 1039 sta ritornando!

  1. Forse Catania conta perchè la macchia è da stamani visibile ?
    Se, sempre da solarcycle24 guardi il magnetogram, che è aggiornato a stamani presto, la macchia si vede, il continuum non è ancora aggiornato ed evidentemente non compare…

    Non ho capito bene cosa hanno scritto su sc24, ma devi capire (forse lo sai..), che il sito è nato da un radioamatore, che ha ed aveva qualche buona conoscenza del Sole, ma niente di più, per “omaggiare” e auspicare il nuovo ciclo solare.
    Attività solare intensa (flusso e macchie, ma non flare…) che giova molto all’attività radioamatoriale, perchè come saprai aumenta la ionizzazione della ionosfera che permette i contatti intercontinentali in onde corte.
    Quindi, del tutto hobbystico e non interessato/legato ad eventuali (e tutte da accertare..) legami climatici.

    Il fatto che abbiamo esultato (non ho visti sengi di giubilo ma solo dei “!”) per i flare M di stanontte, è dovuto al fatto che, denuta un’attività solare in forte ripresa che ci allontana dal minimo, il che da un punto di vista radioamatoriale è cosa buona.

    Un pò come se fosse un sito di amatori della neve, esulterebbero ad ogni nevicata o probabile tale, ma magari tu che hai distrutto l’auto durante la scorsa nevicata non condividi..anzi..ma non puoi certo “scagliarti contro”, i discorso “freddofili/caldofili”.

    Tutto qua.

    Saluti.

      (Quote)  (Reply)

  2. Certo hai ragione Enrico!!!!
    Ma sai come la penso, in passato scrissero “Earth directed CME are welcomed!”
    Ora, una CME fa SOLO DISASTRI! Il NOAA perse il GOES 10 per un X-20 solar flare con annessa CME! Bel danno no?
    Io sono un amante del Freddo ma non mi sogno di scrivere 3 metri di neve sono benvenuti!!!!!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  3. Quoto, l’utilità di una cosa è in relazione soltanto ad una connessione con l’essere umano. Certo, se cerchi una connessione uomo-flare, è logico intendere che i flare sono inutili, nel senso stretto della definizione (l’uomo non sa che farsene dei flare), ma è una definizione che nella vita reale stride, dato che i flare sono indipendenti da noi (come ogni altro evento naturale)

    Ma lasciamo stare queste discussioni sull’uso della lingua italiana XD

      (Quote)  (Reply)

  4. Ma perchè tu presupponi che qualcuno abbia CREATO questi fenomeni.

    I fenomeni ci sono, e sono slegati dalla nostra vita.

    Poi se ci danno fastidio o ci aiutano, questo è un’altro discorso: ma nessuno li ha messi lì per noi.

    Quindi non sono n’è utili, n’è inutili: siamo noi che ci troviamo sulla loro strada.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.