Il Noaa è sempre più scandaloso!

Nella giornata di ieri il NOAA mette un SSN di 47 segnalando 4 regioni con macchie, ma in realtà come avevamo già capito fin da ieri, le regioni erano 3 e non 4!

Allora io e Ale ci siamo chiesti quale potrebbe essere stata la quarta regione conteggiata dal Noaa, ed abbiamo formulato 2 ipotesi:

1) Che stessero conteggiando la vecchia plage della 1045 che però non aveva e non ha nemmeno oggi macchie al suo interno

2) Che stessero scambiando un pixel bruciato come una macchia

Ecco qui il riassunto grafico di ieri al Soho Continum:

Ma in realtà con grandissimo stupore oggi ci siamo accorti che nessuna delle 2 ipotesi formulate ieri erano giuste, infatti dal consueto grafico che registra e numera ogni giorno le nuove AR ci siamo accorti che il Noaa ieri è andato ben oltre la gravità delle 2 ipotesi segnalate sopra!

State infatti a guardare qui:

Per vedere ingrandito, cliccare qui:

http://sidc.oma.be/images/combimap800.png (ora hanno cambiato e la 1050 è scomparsa misteriosamente dal grafico, ma io l’immagine l’avevo salvata prima e se vi sforzate a guardare per bene appena sotto al 49 in verde troverete scritto 1050 in rosso)

Come potete vedere, il Noaa riconteggia la vecchia AR 1050 che nel frattempo è già da giorni che ha girato la parte visibile del sole!

Infatti tale AR è apparsa il giorno 22 febbraio ed ha avuto macchie fino al 26 per poi spegnersi tra l’altro!

Nella stessa posizione del grafico di cui sopra, la 1050 si trovava infatti circa il giorno 24 febbraio come potete ben vedere da questo Continum di repertorio:

Quella in basso a destra è la vecchia 1050!

Io non ce la faccio più ad aggungere altro, è chiaro l’intento, marzo deve superare i 31 SSN di febbraio!

Simon

Hatena Bookmark - Il Noaa è sempre più scandaloso!
Share on Facebook
Post to Google Buzz
Bookmark this on Yahoo Bookmark
Bookmark this on Livedoor Clip
Share on FriendFeed

14 pensieri su “Il Noaa è sempre più scandaloso!

  1. Ma al NOAA sono tutti napoletani? Con tutto il rispetto per gli amici napoletani, al NOAA stanno giocando da gran maestri alle tre carte! Se le cose stanno come dici tu Simon, e non ho nessun dubbio su quanto asserisci, questa si chiama truffa scientifica! Poi dicono che gli scienziati non truccano i dati! Lo fanno sotto gli occhi di tutti, e se lo fanno sfacciatamente con il conteggio delle sunspots, immagianiamoci quello che fanno con i dati satellitari delle temperature elaborate dai loro complici del Goddard Institute!

      (Quote)  (Reply)

  2. Ecco te lo avevo detto che la cosa di ieri era incredibile!

    Ora sn stati beccati, e noi su NIA siamo sempre tra i primi ad intervenire!

    E’ la prima volta in 2 anni che vedo un dato del noaa del giorno prima cambiare il giorno dopo, nn era mai accaduto!

    Stamane dev’essere intervenuto qualcuno e deve aver detto “ma ragazzi, così è troppo evidente”!

    Pazzesco!

      (Quote)  (Reply)

  3. Buona sera ragazzi..qui parla Mr.10500

    Volevo rispondere a Furio che in mattinata ha postato queste tre righe :

    ” Infine, dalle registrazioni geologiche non sembra che l’inversione sia associata ad alcuna catastrofe naturale. Ma naturalmente non c’era mai stato prima un ipertecnologico homo sapiens sulla Terra a farne le spese ”

    No..non stanno proprio così le cose !!!

    http://www.agu.org/pubs/crossref/2006/2006GL027284.shtml

    Geomagnetic excursion captured by multiple volcanoes in a monogenetic field

    John Cassidy
    Department of Geology, University of Auckland, Auckland, New Zealand
    Five monogenetic volcanoes within the Quaternary Auckland volcanic field are shown to have recorded a virtually identical but anomalous paleomagnetic direction (mean inclination and declination of 61.7° and 351.0°, respectively), consistent with the capture of a geomagnetic excursion. Based on documented rates of change of paleomagnetic field direction during excursions this implies that the volcanoes may have all formed within a period of only 50–100 years or less. These temporally linked volcanoes are widespread throughout the field and appear not to be structurally related. However, the general paradigm for the reawakening of monogenetic fields is that only a single new volcano or group of closely spaced vents is created, typically at intervals of several hundred years or more. Therefore, the results presented show that for any monogenetic field the impact of renewed eruptive activity may be significantly under-estimated, especially for potentially affected population centres and the siting of sensitive facilities.

      (Quote)  (Reply)

  4. Ragazzi comunque è evidente come l’attività sia in calo lasciate pure che sparino 500 spot la verità è che ormai nn compaiono che piccoli pore niente a che vedere con le macchie di di dicembre e gennaio e poi mi sembra che anche l’effetto recinto si stia riassorbendo marzo non chiuderà mai con sunspot superiore a 31 e per quanto riguarda le mie ipotesi da fine marzo inizi aprile ritorneranno gli spotless day’s e un nuovo minimo Maunder si aprirà e io mi aspetto che anche le temperature oceaniche crolleranno per via della nina

    Cosa ne pensate? saluti :)

      (Quote)  (Reply)

  5. penso che siamo vicini alla resa dei conti e qualcuno molto importante alla NASA dovra fare le valigie prima di essere cacciato a pedate.

      (Quote)  (Reply)

  6. Lascia perdere, il giorno doo si sn accori del mega error ed hanno abbassato il SN!

    Certo che dovrebbero abbassarli ogni giorno di almeno il 20%, ma tant’è…

    Noi abbiamo il nostro L&N’s count!

    Simon

      (Quote)  (Reply)

  7. Ottimo! siamo proprio in un ventre di vacca con certi istituzioni che dovrebbero rappresentare il top delle menti,e del progresso scientifico! Secondo me è come andare a vedere il circo dove saltimbanco, giocolieri e prestigiatori fanno numeri eccezionali che servono ad ammaliare i spettatori (noi) per guadagnarsi applausi e denari.
    Scusate la mia ignoranza, postate sempre link interessanti ma non so come fare a tradurre le pagine…
    Grazie

      (Quote)  (Reply)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine