El nino west, QBO in bilico tra + e -. Proviamo ad inquadrare la primavera-estate.

Ormai da ottobre si è parlato spesso di come questo Nino west based andasse a complicare la previsione per questo inverno che, nonostante ciò, si è rivelata abbastanza buona. Intanto questo trimestre invernale punta a battere il record di AO- grazie al Nino sommato alla QBO- (quasi neutra) e al minimo solare che hanno letteralmente distrutto il VP impedendone per tutto l’inverno una seria ripresa.

Allora, come dicevo ormai da ottobre questo Nino si è sviluppato molto ad ovest e, dopo un tentativo di esplodere ad est a novembre, li è rimasto. Tutt’ora si prevede per la zona 3.4 una persistenza anche per la stagione estiva di un’anomalia piuttosto marcata con ritorno nella neutralità/nina debole solo da luglio-agosto.

Nel frattempo in zona 1+2 l’anomalia sarebbe neutra/deb. positiva con possibili tendenze al deb. negativo andando avanti con la stagione.

Già detto questo si potrebbe dire che sarà una primavera-estate tutta da scoprire, ma a complicare ancora di più le cose è la QBO. Come sappiamo la QBO ha cicli di circa due anni o poco meno, appunto Quasi Biennial Oscillation. Ma quest’anno il ciclo negativo è…. Positivo!
Infatti l’inversione dei venti è avvenuta si a 30hPa, ma a 50hPa la QBO non accenna a scendere! Il dato di gennaio risulta in aumento da +1.44 di dicembre a +1.74, mentre in questa fase solitamente ci si trova attorno ai -10. La QBO- in estate è molto “pericolosa” in quanto porta spesso ad estati veramente bollenti. Questa positività imprevista potrebbe forse darci una mano a smorzare gli effetti caldi del Nino?
Proviamo ad analizzare gli anni con Nino west-based e QBO a 50hPa NEGATIVA:

possiamo notare una fortissima componente subtropicale nel periodo marzo-agosto, mentre analizzando le primavere-estati con nino west e QBO a 50hPa POSITIVA….

ecco che le correnti artiche potrebbero portare ad una fresca primavera-estate.
Per ora siamo stranamente in fase POSITIVA della QBO… a questo punto la cosa si fa molto interessante per la possibile evoluzione dei prossimi mesi!
(Prossimo aggiornamento a metà aprile circa)

Fonti:

Dati reanalisi:

http://www.esrl.noaa.gov/psd/cgi-bin/data/composites/printpage.pl

Valore QBO 30hPa e 50hPa

http://www.cpc.noaa.gov/data/indices/qbo.u30.index

http://www.cpc.noaa.gov/data/indices/qbo.u50.index

Previsioni Stagionali el Nino:

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/people/wwang/cfs_fcst/

MICHELE (RN)

Hatena Bookmark - El nino west, QBO in bilico tra + e -. Proviamo ad inquadrare la primavera-estate.
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

55 pensieri su “El nino west, QBO in bilico tra + e -. Proviamo ad inquadrare la primavera-estate.

  1. a firenze nel 2003 ci furono tre giorni gelidi con minime sottozero addirittura ad aprile cioè il 7 aprile con -1, l’ 8 aprile con -3.2 e il 9 aprile con -1.

      (Quote)  (Reply)

  2. In estate, sopratutto quando è a rischio AO-, le SSTA sono molto importanti. Quando abbiamo un atlantico orientale freddo vi sarà una fortissima tendenza ad un EA+, non sbloccabile e quindi subtropicale africano ad oltranza, ma se l’anomalia negativa si va a isolare più a ovest l’HP delle azzorre avrebbe via libera in atlantico, tra l’altro sostenuto da una spinta meridiana del vortice che si trova tra groenlandia e canada.

    Per fare un esempio sarebbe una estate simile al 2005 ma con le anomalie circa 1000km ad ovest.

      (Quote)  (Reply)

  3. X Enrico: nel 2003 ci fu l’incredibile ondata di gelo dell’aprile 2003, dove da me gelarono quasi tutti i fiori, fu un disastro, minime sui -4°C sulla costa e ovviamente più fredde all’interno, roba assurda.
    il marzo 2005 lo conosciamo tutti e sappiamo benissimo com’è stato.
    ma io parlavo di tardive, irruzione che cadono nella prima decade di marzo non sono tardive.

      (Quote)  (Reply)

  4. Ringrazio per gli interventi sul freddo tardivo nel 2003, azz. in aprile… non lo ricordavo !

    In ogni modo, qui, per adesso, a Firenze, non mi risultano giorni sotto zero in marzo, solo un + 0.2° ed il 6/3 ed un +0.6° di stamani… aprile è ancora lontano, vediamo.

    Altra storia per la valdera, 80cm a Chiusdino… incredibile…

      (Quote)  (Reply)

  5. se tardive si intende aprile allora qua a lecco è tutto normale vediamo cosa succede ad aprile. cmq rimango dell’idea x la mia zona estate fresca

      (Quote)  (Reply)

  6. tardive io le intendo come successive al 10 Marzo, ma c’è chi considera tardiva anche un’irruzione che arriva a fine febbraio, la cosa diciamo che è soggettiva.

      (Quote)  (Reply)

  7. Ho ritrovato un tuo commento…….
    “nel caso fossero azzeccate, direi che come minimo facciamo una colletta su NIA e gli regaliamo una gita a Reading all’ECMWF”
    😛

    🙂

      (Quote)  (Reply)

  8. Ragazzi se ragioniamo un po la vera anomalia sta nella quantita di precipitazioni e non nelle temperature che si sono sotto media ma non sono affatto eccezzionali.Anch”io che vivo a Modena non ho mai visto tanta neve a meta marzo.Pero il fatto di scendere sotto zero nella seconda decade del mese non “e affatto un evento rarissimo.Tutte queste nevicate a mio avviso sono dovute alla combinazione ENSO+MODERATO CON MINIMO SOLARE.Atre situazioni del tipo: ENSO forte avrebbero dato come risultato un inverno mite e secco.Oppure ENSO- :molto piu freddo ma con poca neve.E stato un inverno raro solo cme quantita delle precipitazioni.

      (Quote)  (Reply)

  9. La 1054 è una macchia “grossa”, basta vedere da sola che flusso “soffia”…

    X la temp, io guardavo i dati del Lamma, se ne possono guardare mille, ma per adesso in Firenze e dintorni, è assolutamente prematuro parlare di gelo tardivo.
    Un -3 il 27 di mazo i il 4 di aprile lo sarebbe senza dubbi ! 😉

    Temperature intorno allo zero in marzo, si sono verificate molte volte.
    Nevicate come quella passata sulle colline e dintorni, un pò meno…

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.