Nowcasting solare

L’AR 1055 è sicuramente una delle più basse di latitudine del ciclo 24, sarà forse un segno che il ciclo sta compiendo un altro passettino verso il suo massimo come sostiene il nostro Ale? (a proposito, Ale se ci sei batti un colpo!)

Oggi comunque pur rimanendo una signora macchia, prende meno pixels rispetto al suo massimo di ieri, segno forse che sta evolvendo verso una lenta decadenza! Questa AR secondo me, difficilmente ci abbandoberà fino a che non sarà sparita nel lato nascosto del sole, e presto sarà affiancata da un’altra regione che entro domani comprirà nel limbo orientale e con buone possibilità di avere sunspot al suo interno come si può vedere dalla buona coalescenza magnetica al Soho Behind:

Tornando alla regione 1054, essa rappresenta la terza AR più grande registrata finora da parte del ciclo 24, ma in termini di X-Ray ed Ap-Index non è che abbia particolarmente brillato…

Stay tuned, Simon

Hatena Bookmark - Nowcasting solare
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

32 pensieri su “Nowcasting solare

  1. X Andrew:
    come avevo detto in un mio passato intervento occorre avere pazienza in Astrofisica! Non è che possiamo passare da 31 (SSN-SWPC) a 1 in un solo mese!!!! Mi aspetto ora la comparsa da un giorno ad un altro di AR sulla cintura equatoriale, i flussi di plasma del grande nastro trasportatore solare sembrano essersi rinvigoriti e questo è un bene perchè vale l’equazione:
    flusso veloce = ciclo corto
    flusso lento = ciclo lungo.
    Nei magnetogrammi si cominciano a vedere AR che approcciano l’Equatore solare ma per ora senza macchie, mi aspetto tra un paio di mesi al massimo la comparsa di AR con macchie a valori di latitudine compresa tra gli 8 gradi N/S!!!
    X Enrico, se vuoi i database del SC 23 vai qui:
    http://www.solar.ifa.hawaii.edu/ARMaps/archive.html
    Sito archivo della USAF!!!
    Nota come le AR con area superiore a 100 si piazzino a 10° N/S in prossimità del Solar Max!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  2. Grazie Ale ma quindi secondo te il massimo lo abbiamo già passato?

    Si in effetti Io sono un pò impaziente 🙂 di vedere un nuovo Maunder minimum, ma forse non è roba per noi 🙁 e soprattutto di vedere i famosi effetti sul nostro clima anche se qualcosa sembra muoversi ma, è indubbiamente ancora troppo presto per capire cosa ne sarà di questo ciclo, per ora c’è ma sembra essere stabile su livelli medio bassi anzi direi tra bassi e bassissimi.

    Dopo l’estate ne sapremo sicuramente di più

    Ciao a tutti 🙂

      (Quote)  (Reply)

  3. Mi sbilancio: ancora 30/40 giorni e poi si vedrà di che pasta è fatto il ciclo 24!
    Secondo me avremo delle interessanti sorprese, forse già prima!
    Bruno

      (Quote)  (Reply)

  4. Pazienza ragazzi, pazienza!!!!!
    La 1054 sta letteralmente COLLASSANDO e la AR che sta arrivando sembra ancora più bassa in latitudine, BENE COSì!!!!!
    Per quanto riguarda il nastro trasportatore lo stesso Hathaway non sa bene che relazione intercorra tra la velocità del nastro e il numero di SUNSPOT!!!!
    E’ da notare come questo incremento segue il picco relativo del SC24 dunque potrebbe essere una conseguenza e non una causa!!!!
    L’unica cosa NOTA su questo nastro è l’affermazione del mio intervento:
    Nastro veloce = ciclo corto
    Nastro lento = ciclo veloce!!!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  5. Poi, leggendo bene sul sito della NASA, sono i sottocicli del Sole proposti già nel 2003 dalla Prof.ssa Benevoleskaya e C. in un lavoro:
    il link è:
    http://soi.stanford.edu/press/aas06-02
    Dunque è palese: i mesi DIcembre-Febbraio sono un massimo relativo dell’attività del SC24, occorre ancora avere pazienza per vedere gli sviluppi futuri!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  6. Grazie Ale per il link con l’archivio completo !

    Sbirciandolo un pò, nel ciclo passato, anche già nel gennaio del 1999, ad 1 anno dal massimo, si vedono macchie con latitudini basse come quelle delle macchie attuali… qlc anche nel 1998, ma li diventa difficile capire se si trattano ancora del vecchio ciclo 22…

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.