Aprile 2003, l'Inverno doveva ancora dire l'ultima parola

Quella che stiamo per analizzare non fu una normale irruzione tipica di Aprile, ma un vero e proprio colpo di coda dell’inverno e lo fece in grande stile riuscendo a far diventare tale irruzione la più freddo mai avutasi per Aprile per almeno gli ultimi 250-300 anni, fredda anche se fosse stato inizio Marzo.

Analizziamo un po’ di mappe d’archivio di quell’irruzione, forse alcuni non le capiranno bene, ma non sono certo i dettagli quelli che contano:

Il Mese inizia con un Vortice Polare ancora in condizioni prettamente invernali, cosa rara per essere inizio Aprile, e subito infatti il giorno 3 ci regala una depressione molto accentuata sui meridiani ( di solito presentano ondulazione più blande ):

e le termiche in quota non erano certo tipiche di Aprile:

Già in quei giorni si capiva che la situazione era potenzialmente esplosiva, ed infatti il 6 Aprile un potente scambio meridiano appare negli scenari Europei

il 7 il tutto arriva a colpire l’Italia

infine l’8 è il giorno del record, con temperature minime molto basse in gran parte dell’Italia e la -10 che lambisce il nostro territorio, una cosa mai successa in tutti i 62 anni di archivio, una carta che farebbe invidia anche per un normale Gennaio.

Da li nei giorni a seguire l’irruzione colpirà maggiormente le Isole Britanniche e l’Europa del Nord, ma in Italia intanto si era già fatta la storia, ecco quindi una breve cronaca di quei giorni:

http://www.meteogiornale.it/notizia/2966-1-tutti-i-dati-della-storica-ondata-di-gelo-e-neve-abbattutasi-sullitalia-nellaprile-2003

(Avrei preferito riscriverlo e postarlo qui, ma l’articolo sarebbe diventato più lungo della Bibbia così ho deciso di riportare direttamente il link)

In chiusura posterò tutti i dati reperibili per quella storica ondata di Gelo che fece invidia anche ad un normalissimo mese di Gennaio:

Stazioni AM/ENAV

Foggia, 08/03: -1.0/+9.0 (massima di +7.6 il 07/03)

Arezzo, 08/03: -5.4/+10.6

Aviano (PN), 08/03: -4.8/+10.4

Bari, 09/03: -1.0/+11.3 (massima di +7.6 il 07/03)

Brescia, 08/03: -2.5/+12.0

Bergamo, 08/03: -2.0/+11.0 (massima di +8.5 il 07/03)

Bologna, 08/03: -2.7/+12.2 (massima di +6.8 il 07/03)

Campobasso, 07/03: -3.8/-1.2 (minima di -6.0 il 08/03)

Cervia (RA), 08/03: -1.4/+12.2

Dobbiaco (BZ), 07/03: -8.0/-4.0 (minima di -13.0 il 08/03)

Ancona, 08/03: -1.5/+9.2

Firenze, 08/03: -3.2/+12.2

Forlì, 08/03: -3.0/+14.9 (massima di +6.3 il 07/03)

Grazzanise (CE), 08/03: -4.0/+11.4

Grosseto, 08/03: -2.4/+11.6

Lamezia Terme (CZ), 08/03: -0.3/+11.8

Lecce, 09/03: -1.8/+12.6 (massima di +9.0 il 08/03)

Malpensa (MI), 08/03: -6.0/+11.2

Napoli, 08/03: -1.0/+11.8 (massima di +8.0 il 09/03)

Novara, 08/03: -5.0/+12.2 (massima di +6.0 il 10/03)

Perugia, 08/03: -5.0/+10.0 (massima di +6.0 il 07/03)

Pescara, 08/03: -1.5/+9.2

Piacenza, 08/03: -3.4/+12.0

Pisa, 08/03: -5.0/+9.0

Punta Marina (RA), 08/03: -2.0/+11.6

Rieti, 08/03: -2.0/+9.0 (massima di +5.0 il 07/03)

Rimini, 08/03: -1.7/+10.3

Roma, 09/03: -1.7/+19.2 (massima di +11.0 il 07/03)

Torino, 07/03: -2.0/+5.0 (massima di +3.2 il 10/03)

Trevico (AV), 08/03: -8.2/-0.3 (massima di -3.0 il 07/03)

Treviso, 08/03: -4.6/+13.4

Udine, 08/03: -4.0/+10.9

Verona, 08/03: -2.0/+11.4

Vicenza, 08/03: -3.2/+13.2 (massima di +8.8 il 07/03)

Viterbo, 08/03: -5.4/+9.9 (massima di +6.7 il 07/03)

Adesso guardiamo alcuni dati provenienti dalle Reti Regionali:

– Puglia –

San Severo (FG), 08/03: -1.2/+7.7 (massima di +6.1 il 07/03)

Lucera (FG), 07/03: -1.3/+5.2

Biccari (FG), 07/03: -2.2/+2.0

Manfredonia (FG), 09/03: -2.6/+10.5 (massima di +8.8 il 07/03)

Altamura (BA), 08/03: -3.2/+6.4 (massima di +4.1 il 07/03)

Marina di Ginosa (TA), 09/03: -1.1/+11.8

– Marche –

Mercatello sul Metauro (PU), 08/03: -7.9/+2.9

Sant’Angelo in Vado (PU), 08/03: -8.4/+2.1

Fabriano (AN), 08/03: -6.0/+3.9

Amatrice (RI), 08/03: -10.0/-0.8

– Emilia Romagna –

Rovegno (GE), 08/03: -7.3/+7.0 (massima di +3.1 il 10/03)

Fiorenzuola d’Arda (PC), 08/03: -4.0/+15.0 (massima di +7.0 il 10/03)

Bedonia (PR), 08/03: -7.6/+7.8 (massiam di +3.4 il 10/03)

Albareto (PR), 08/03: -8.4/+7.9 (massima di +3.5 il 10/03)

Varsi (PR), 08/03: -6.0/+8.8

Codigoro (FE), 08/03: -2.8/+8.1

Porretta Terme (BO), 08/03: -8.0/+8.0

Anzola dell’Emilia (BO), 08/03: -3.8/+8.0

Firenzuola (FI), 08/03: -8.9/+7.0 (massima di +2.1 il 04/03)

Imola (BO), 08/03: -2.5/+7.0

Alfonsine (RA), 09/03: -4.0/+13.2 (massima di +6.0 il 08/03)

Classe (RA), 08/03: -3.9/+8.0

Bagno di Romagna (FC), 08/03: -7.0/+2.3

Novafeltria (RN), 08/03: -6.0/+5.5

FABIO

Hatena Bookmark - Aprile 2003, l'Inverno doveva ancora dire l'ultima parola
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

65 pensieri su “Aprile 2003, l'Inverno doveva ancora dire l'ultima parola

  1. Intanto il solar flux precipita a 75.9 o 75.7 e questo è un dato che la dice lunga sullo stato dell’attività solare e se scendesse ancora sarebbe una prova definitiva che il solar max forse lo abbiamo già davvero passato

    Aspetto con ansia l’articolo di Ale 🙂

      (Quote)  (Reply)

  2. Avere già passato il massimo significherebbe che il ciclo 24 ha abortito…direi che è impossibile al momento…il ciclo 24 proseguirà, ma il suo massimo molto probabilmente nn sarà nel 2013…se invece fosse nel 2013 tanto di cappello anoaa-nasa che finalmente dopo aver cambiato previsioni 1000 volte ci hanno azzecccato!

    Simon

      (Quote)  (Reply)

  3. Perchè sarebbe così strano se avesse abortito? E’ già successo all’inizio del minimo Dalton poi ci sono gli studi scientifici dei nostri mitici scienziati: Niroma, L&P, Archibald e compagnia poi sunspot a polarità sospetta molto alte e le macchie del solar cycle 24 a livello quasi equatoriale e in diminuzione sia come area che come forza magnetica.
    Sono tutti indizi che mi fanno pensare questo già da tempo poi per come è stata questa ripartenza col botto e subito in assetto da massimo dopo le prime speks nel 2006 del ciclo 24 se non erro sono 4 anni e mezzo di crescita che sono più che sufficienti per un ciclo in crescita lo ripeto sarebbe così strano se fossimo in post max le macchie continueranno ancora per un’annetto ma sempre in diminuzione e poi vogliamo tralasciare questo allineamento planetario?

    Vorrei il parere anche di Ale

    Ciao amico

      (Quote)  (Reply)

  4. E poi occhio che potremmo tornare spotless già da domani e comunque lo si nomina poco ma Archibald con il suo studio dell’Ap-index dice che avremmo potuto avere un massimo sui 25 ssn di media e per 2 mesi ci siamo andati vicini poi nel Maunder ,i cicli per quel poco che ne sappiamo, potrebbero essere stati come questo ciclo 24 magari sto correndo troppo ma gli indizi e gli studi a favore di questa teoria sono davvero tanti e rilevanti 🙂

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.