CALDO ECCEZIONALE NELL`ARTICO!!!

L´Artico sembra si stia riscaldando. Le relazioni di pescatori, cacciatori e esploratori segnalano un cambiamento radicale delle condizioni climatiche e con temperature calde mai viste prima.
Le condizioni del ghiaccio sono eccezionali: mai si era visto tanto poco ghiaccio!
La spedizione del Dr. Hoel ha potuto navigare fino alla latitudine di 81° 29′ senza incontrare ghiaccio. È la massima latitudine nord in cui si´e potuto arrivare navigando liberamente solo con l´uso di equipaggiamento oceanografico moderno.
Vicino a questa latitudine, il Dr. Hoel ha incontrato la Corrente del Golfo molto calda, e ancora l´ha incontrata in quanto corrente di superficie sopra il parallelo 81.
È da segnalare il tempo incredibilmente caldo nell´artico norvegese. Il capitano Ingebrigtsen dice che la regione é molto cambiata da cinque anni ad ora.
Molti punti di riferimento sono cambiati al punto di essere diventati irriconoscibili. Molti ghiacciai che avanzavano sopra l´oceano sono completamente scomparsi.
Il cambiamento della temperatura sta portando anche cambiamenti nella flora e nella fauna. Molti banchi di pesci sono completamente scomparsi. Le foche sono in numero minore che l´abituale. Con la loro scomparsa, stanno apparendo altri tipi di banchi di pesci come aringhe e piccole trote.
Al suo rientro il Dr. Hoel ha riportato la localizzazione di mine di carbone fino adesso sconosciute perché fino ad adesso sempre coperte di ghiaggio.

SAND-RIO

N.B. L´articolo sopra é stato tratto da
Monthly Weather Review, del Novembre del 1922.
1922-Arctic-2

Hatena Bookmark - CALDO ECCEZIONALE NELL`ARTICO!!!
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

97 pensieri su “CALDO ECCEZIONALE NELL`ARTICO!!!

  1. E’ evidente che non vuoi capire …le ceneri vulcaniche sparate in atmosfera, che sono legate ad un aumento dell’attività geofisica che è molto probabilmente in stretta relazione all’attività del nostro Sole, hanno un notevole impatto sul clima. E’ più che appurato scientificamente! La co2 di impatto ne ha ben poco, il gw è solo una colossale bufala legata a interessi ed esiste solo a ridosso dei grandi centri urbani con le colate di cemento in continua espansione nell’ultimo secolo.

    Ciao

      (Quote)  (Reply)

  2. scusate, allora i grafici che mostrano il record dell’estensione di ghiacci negli ultimi 10 anni sono taroccati???

      (Quote)  (Reply)

  3. x ivan
    e chi ha detto che i vulcani non ifluiscono sul clima??
    io no..e nemmeno gli scienziati dell’IPCC
    a parte il professore Ugo Baldi
    tra l’altro oggi scrive..
    “Era glaciale ancora in ritardo: questo Marzo il più caldo della storia

    Sono disponibili i dati del NOAA per le temperature del Marzo 2010. Stiamo accumulando record su record – questo Marzo è stato il più caldo in assoluto da quando si fanno queste misure.
    Secondo il NOAA, la combinazione delle temperature medie delle terre emerse e degli oceani per Marzo ci da un “anomalia” (ovvero la differenza rispetto alla media del ventesimo secolo) di 0.77 gradi centigradi in più. Questo è, appunto, il Marzo più caldo mai misurato, nonché il trentaquattresimo in fila che risulta più caldo della media.
    Sulle terre emerse, questo Marzo è stato il quarto più caldo mai misurato, mentre il record assoluto vale per le temperature degli oceani. Per quanto riguarda il primo trimestre del 2010, abbiamo il quarto anno più caldo della storia da quando si fanno queste misure.
    Ulteriori dati li trovate sul sito del NOAA , comunque, dopo questo bel record (per così dire), mi piace citare quello che scriveva poco tempo fa Paolo Granzotto sul “Giornale” ovvero “qui non si scalda un bel niente”.
    A parte le battute di pessimo gusto da parte dei vari tromboni che scrivono sulla stampa, la situazione è particolarmente preoccupante in quanto questa impennata delle temperature sta avvenendo in una fase di minimo dell’attività solare che tenderebbe, invece, a portare a un certo raffreddamento. In più, c’è un effetto di raffreddamento dovuto al pulviscolo atmosferico generato dalle attività industriali. Nonostante questi effetti, tuttavia, la temperatura sale al di là di tutte le aspettative. In sostanza, si conferma ancora una volta (semmai ce ne fosse stato bisogno) che i gas serra, e in particolare il CO2, sono il fattore principale nel determinare la temperatura dell’atmosfera. Più CO2 mettiamo nell’atmosfera, più il pianeta si scalda – c’è poco da fare. (Ah…. già, ma ci sono delle email di dieci anni fa che dimostrano che è tutto falso…. sicuro!)
    http://ugobardi.blogspot.com/2010/04/era-glaciale-ancora-in-ritardo-questo.html

      (Quote)  (Reply)

  4. ma finiamola con queste idiozie, i ghiacciai della terra stanno aumentando da anni, l’era glaciale è alle porte, anzi il processo è già iniziato da diversi anni….

      (Quote)  (Reply)

  5. Questo Prof Bardi presto entrerà a far parte dell’elite dell’ipcc…daltronde capisco che le mega ville di Al Gore e compagni sn un facile specchietto per le allodole per tutti…

      (Quote)  (Reply)

  6. la CO2 sale, la temperatura del pianeta scende per altri motivi, solo il nostro SOLE agisce direttamente per modificarne il processo atmosferico con conseguente abbassamento della temperatura

      (Quote)  (Reply)

  7. E dato che ci sei rifersici anche che, come da titolo di questo post, l’artico un centinaio di anni fa era messo peggio che adesso!

      (Quote)  (Reply)

  8. E no Simon…ora l’artico diventerà peggio…sempre peggio 🙂
    bora71…ma tu ci credi a quei dati?? va beh…tempo al tempo 😉

      (Quote)  (Reply)

  9. ma perche’ non intervenite sul blog di Baldi????
    lo devo fare solo io?
    non sarebbe importante far vedere a questo qui che molti non la pensano come lui??
    sempre con educazione e rispetto..ovvio..
    troppo comodo intervenire senmpre qui dove tutti la pensano uguale..
    ma serristi convinti ce ne sono tanti in giro..
    io mi definisco uno che vuole capire..e apprendere da tutti..ho molti dubbi e nessuna certezza..

      (Quote)  (Reply)

  10. Si questo lo sappiamo che tu hai molti dubbi vuoi capire e da una parte fai anche bene ad intervenire dove vuoi e porre le tue doande ed i tuoi dubbi…

    ma io personalmente nn amo intrervenire in nessun altro blog, sia pro che contro l’AGW, ho fondato NIA nn per fare le crociate contro l’AGW, ma perchè nn la penso come loro e nel mio piccolo voglio contribuire a raccontare anche l’altra faccia della medaglia spesso offuscata dai media…in sostanza a me le casciare nn piacciono caro bora…poi gli altri utenti di NI possono fare come vogliono…

    Simon

      (Quote)  (Reply)

  11. ma smetti ma cosa sono aumentate ma cosa dici ma bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa …. rpentine ma pare che siano aumentate di chissa quante ma cosa ridici bastaaaaaaaaaaa…. non sai cosa scrivi repentine…. praticamente si dovrebbe essere tutti costti ma che cazzate enormi basta guarda

      (Quote)  (Reply)

  12. La storia del vulcano islandese che fanatici del CO2 stanno tentando di imputare all`AGW mi ricorda quanto detto da questi talibani dopo l´uragano Katrina.
    Poi se questa banda di manipolatori vuole la prova che stanno dicendo come al solito un “vulcano” di scemenze, non ci sono problemi.
    Tanto per cominciare le temperature in Oslanda sono state piú calde negli anni 30/40 di quanto siano ora. Come dimostrano le temperature delle stazioni di Reykjavik e Akureyri. Inoltre si dimostra come le temperature non siano aumentate negli ultimi 80 anni.
    L´Islanda si trova sopra una importantissima faglia tettonica e le eruzioni sono normalissimi avvenimenti.
    Il ghiacciaio che si trova sopra il vulcano entrato in eruzione ha una massa assolutamente ridicola di appena 77 Km2, contro gli oltre 1000 Km2 del ghiacciaio di Vatnajokull.

      (Quote)  (Reply)

  13. nel mio piccolo dico solo che sia che la terra diventerà un forno sia che diventerà una palla di ghiaccio noi umani la passeremo molto male e questo lo dice la storia non l’ipcc, nessuno è eterno nemmeno noi e dobbiamo purtroppo capirlo

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.