Ce la faremo ad essere spotless anche per Sidc e Noaa?

Il sole stamane è assolutamente spotless, per il Layman’s count lo è da 2 giorni, ma…ce la faranno i nostri eroi a mettere un bel zero nei loro aggiornamenti odierni?

Gli occhi sono soprattutto puntati al NOAA/SWPC:

http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

che fino a ieri ha dato il meglio di sè, pompando il SN in un modo mai fatto pima (era davvero molto difficile fare peggio), inventando pure delle regioni di cui non vi è traccia in alcun sat!

Nonostante tutto, il sole continua la sua fase di quiete, testimoniata anche dalla media del solar flux bloccata ancora a valori bassi e prevista a scendere ulteriormente nel corso dei prossimi giorni, in quanto non si vedono al momento nuove AR nè nel lato visibile nè in quello behind come testimoniato dal Sat Stereo:

Il minimo di Eddy continua, alla faccia del Noaa!

Simon

Hatena Bookmark - Ce la faremo ad essere spotless anche per Sidc e Noaa?
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

42 pensieri su “Ce la faremo ad essere spotless anche per Sidc e Noaa?

  1. Look at the SOHO EIT and the STEREO EUVI images for today.
    The Sun is on another one of it’s fades.
    The Flux should roll down to whatever rest state is appropriate for this stage of the Solar Cycle, and we should soon learn that.
    Where it goes from there, I cannot say, whether it is to a Maunder sleep or to a new roll up on the SC24 ramp.

      (Quote)  (Reply)

  2. Scusatemi se esco un attimo fuori dal seminato. Poichè mi è venuto qualche dubbio leggendo una discussione altrove cosa intendete voi per “SSN” ?

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.