Il Sole, la nostra amata stella, e il profondo minimo in cui è caduto : Riflessioni……

L’argomento attanaglia la comunità scientifica e non solo, ed anche i semplici appassionati di tutto il mondo si stanno domandando se il minimo in corso sfocerà in super minimo o no e se questo influenzerà in qualche modo il nostro futuro climatico.

Partiamo con ordine: il Sole è la stella del nostro sistema solare e nella sua categoria stellare è classificata come una nana gialla, ha un’età che si stima essere di 4.5 miliardi si anni e si pensa che ne vivrà altrettanti prima di iniziare il suo processo di deterioramento che la porterà a essere una gigante rossa e poi una nana bianca ma questo non prima di miliardi di anni.

La nostra stella ha un’attività ciclica che di norma dura tra i 9 e i tredici anni chiamato ciclo si Schwabe, in onore dell’astronomo tedesco che lo scoprì nella prima metà dell’800 e da allora i cicli solari si sono sempre susseguiti regolari nel corso degli anni e molto probabilmente anche prima, ma nessuno lo sa con esattezza in quanto è solo dal 1600 che si studiano le macchie solari con l’avvento del telescopio inventato da Galileo Galilei.

http://i579.photobucket.com/albums/ss235/Flavio_scolari/c14nujs1.jpg

Il grafico che vi propongo riflette approssimativamente l’attività solare degli ultimi diecimila anni e si vede molto bene come l’attività solare normalmente sia molto più bassa di quella che abbiamo avuto nell’ultimo secolo, tant’è che possiamo tranquillamente affermare che il maximum moderno è stato il periodo con la maggior attività solare almeno degli ultimi 8000 anni.

Bene questo periodo, di massimo solare moderno, di fatto potrebbe essere concluso proprio con questo ciclo 24 e ora vi spiego il perché: in questi ultimi anni, molti astronomi e fisici solari, hanno condotto studi sull’attività del Sole e seppur con teorie diverse, sono arrivati tutti alla stessa conclusione e cioè che l’attività solare dovrebbe andare scemando fino a forse, sparire del tutto nei prossimi anni e ora ve le riassumo molto brevemente.

Ho solamente collegato le varie teorie e quel che ne è venuto fuori mi fa pensare che questo ciclo 24 sarà il ciclo di svolta verso un minimo solare molto intenso e duraturo.

La prima teoria che mi è molto piaciuta e che ha fatto scattare in me la passione per l’argomento è stata quella di David Archibald con la sua teoria dell’Ap index che potete trovare qui:

http://daltonsminima.wordpress.com/2009/02/14/david-archibald-tramite-lap-index-prevede-un-ciclo-24-molto-debolemassimo-di-30-ssn/

Molti non la considerano più ma secondo me Archibald fino ad ora è stato colui che più vicino è andato a quello che ad oggi è il ciclo 24 e forse anche quelli della Nasa continuano a correggere i loro forecast proprio grazie alle sue previsioni.

http://www.wpsmeteo.com/index.php

Se andate sulla voce Sole, troverete molte cose interessanti soprattutto un articolo dove pare proprio che la Nasa abbia fatto proprie le previsioni di Archibald e secondo me è vero che l’ente per eccellenza americano brancola nel buio, e si capisce anche perché non si sbilancino più di tanto sul futuro della nostra stella e lo stesso Archibald sembra stia studiando ora, il possibile affermarsi di nuovo super grande minimo in stile Maunder e ne seguiremo l’evolversi.

La seconda teoria affascinante è quella di Timo Niroma che purtroppo non è più con noi per poter aiutarci a capirne qualcosa di più di questo minimo a cui andiamo incontro e qui potete leggere le sue parole e i suoi studi:

http://daltonsminima.wordpress.com/2008/10/09/la-teoria-di-timo-niroma/

http://daltonsminima.wordpress.com/2009/04/09/timo-niroma-interviene-sul-forum-di-solar-cycle-24-stiamo-andando-dritti-verso-un-nuovo-minimo-di-maunder-dalton/

http://daltonsminima.wordpress.com/2009/01/23/ancora-timo-niroma-probabile-minimo-di-dalton/

Manca ancora un po’ di tempo per capire se aveva ragione anche lui però una cosa è sicura più si avvicina questo allineamento tra pianeti e il perielio di Giove e più l’attività solare è andata scemando dopo un breve sussulto tra gennaio febbraio e Marzo gli spotless day’s sono nuovamente in aumento tant’è che nell’ultimo mese e mezzo nonostante conteggi un po’ sospetti rispetto a quanto forse avrebbero visto solo cent’anni fa abbiamo collezionato più di venti giorni spotless coincidenze? Mah.. ? Fatto sta che i giorni spotless sono tornati e in grande stile con serie spotless che hanno superato anche i 10 giorni consecutivi.

Infine ci sono le teorie di Livingstone e Penn che sostengono che la forza magnetica delle macchie solari sia in costante calo dal ’90 e se questo calo continuerà anche nei prossimi anni entro il 2015 le macchie solari potrebbero sparire del tutto.

Io ho fatto uno più uno, ho collegato le cose e sono giunto alla conclusione che questo ciclo solare possa considerarsi abortito perché i nostri scienziati lo hanno previsto con documentazioni più che valide e la cosa non sarebbe così eccezionale perché è già successo tra i cicli 4 e 5 all’inizio del minimo Dalton.

Con questo vi saluto e vi aspetto per il prossimo articolo che tratterà più nel dettaglio le possibili conseguenze di questo minimo solare sul clima

Andrew

Hatena Bookmark - Il Sole, la nostra amata stella, e il profondo minimo in cui è caduto : Riflessioni……
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

75 pensieri su “Il Sole, la nostra amata stella, e il profondo minimo in cui è caduto : Riflessioni……

  1. complimenti, se avevate ancora ibrahimovic col caxxo che la vincevate la champions! :-D, forza DIEGO Milito! 🙂 ed ora se fa un gran mondiale puo’ aspirare anche al pallone d’oro, dato che mentre altri sono dei giocolieri lui è la concretezza.

      (Quote)  (Reply)

  2. INTER FOREVER!

    LA TRIPLETTA è STORIA RAGAZZI, STASERA SI PUò FARE UN ECCEZIONE AGLI OFF TOPIC!

    FORZA INTERRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!11

      (Quote)  (Reply)

  3. scrivete scrivete, domani siete tutti bannati.
    avete avuto fortuna, 1 finale e l’avete vinta, io ne ho viste 4, di cui 3 di fila, siete ancora lontani

      (Quote)  (Reply)

  4. X Riccardo scusa se non ti ho risposto ma ho dovuto assentarmi.le mia previsione e” sostanzialmente in linea con quella di Miki 03, anche se personalmente non vedo un giugno cosi negativo per l”artico.La caduta dell”artico si arrestera a mio avviso molto prima.Gia nei prossimi giorni ci sara un rallentamento dello scioglimento,con un piccolo sussulto di recupero tra fine maggio e inizio giugno e da li in poi uno scioglimento piu lento rispetto alla media.Inoltre penso che il minimo estivo sara ulteriormente anticipato rispetto al 2009.

      (Quote)  (Reply)

  5. Si, giorgio.
    In questi giorni le termiche sul polo sono anche superiori alla -4.
    ma già nella prossima settimana torneranno le -8/-12 quindi il calo rallenterà. Ma penso comunque che giugno possa chiudere se non come il peggiore, almeno tra gli ultimi.

      (Quote)  (Reply)

  6. X me Miki sono imortantissime anche le date dei minimi e dei massimi e su questo le notizie sono molto buone poiche il minimo 2009 e” stato anticipato al 7 settembre e il massimo 2010 posticipato al 31 marzo.Segnale che si accorcia la stagione calda e si allunga quella fredda.

      (Quote)  (Reply)

  7. x Apuano70

    Grazie mille per il link di tosontsengel 😉
    Mi sarà utilissimo.
    Se conosci anche un link con le carte del tempo della mongolia sarebbe il massimo!! Intendo quelle mappe con le alte e le basse pressioni.
    Grazie ancora, ciao

      (Quote)  (Reply)

  8. Davide M. :x Apuano70
    Grazie mille per il link di tosontsengel Mi sarà utilissimo.Se conosci anche un link con le carte del tempo della mongolia sarebbe il massimo!! Intendo quelle mappe con le alte e le basse pressioni.Grazie ancora, ciao

    Davide, il secondo link, http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.yr.no/place/Mongolia/Zavkhan/Tosontsengel/statisk.png&imgrefurl=http://www.yr.no/place/Mongolia/Zavkhan/Tosontsengel/&h=600&w=400&sz=42&tbnid=mAcaAajtSrthUM:&tbnh=135&tbnw=90&prev=/images%3Fq%3Dtosontsengel&hl=it&usg=__Q46yTCCzTH_-K7DkQp9bJnyVeyM=&ei=cA34S5-vKqG80gS0pLXqBw&sa=X&oi=image_result&resnum=8&ct=image&ved=0CDMQ9QEwBw

    Se clicchi su mappe avanzate puoi personalizzare la tua ricerca con isobare, isoterme precipitazioni previste e altro..
    Ti saluto!
    Bruno

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.