Effetti del minimo solare sul clima e global warming tutto quello che c’è da sapere ma che nessuno dice… (Seconda Parte)

Il minimo solare in corso sta influendo sul nostro clima destabilizzando il Vortice polare troposferico e questo a lungo andare potrebbe essere la causa di ondate fredde o gelide a medie latitudini, ovvero le nostre.

Un vortice polare debole, ovvero contraddistinto da grosse alte pressioni alle latitudini alte, comporta una termicizzazione di queste hp e queste, a lungo andare, potrebbero portare freddo molto intenso su Russia ( Siberia in particolare ma anche su tutto il centro nord Asia un po’ come successo quest’anno ) Scandinavia e Canada e quando questo avviene sappiamo tutti che basta un nulla per portare quei laghi gelidi verso di noi.

Un esempio di questo è stato quello che è successo quest’inverno a dicembre quando per un breve periodo il nostro centro nord ha sperimentato un’ondata di gelo davvero intensa; pensate che nelle mie zone, ovvero centro Piemonte tra le province di Alessandria, Vercelli e Torino i valori registrati in quelle notti sono andati molto vicini ai -20° e questo è solo un assaggio di quello che sarebbe potuto succedere al nostro mediterraneo se le colate gelide anziché puntare il centro Europa avessero trovato sfogo dalla porta della bora.

Quello che è successo all’Europa quest’anno è colpa o merito del frazionamento in più tronconi del Vortice Polare e nei prossimi anni questo potrebbe ripetersi molto spesso se il minimo solare dovesse continuare.

Ma il minimo solare non influisce solo sulle correnti atmosferiche ma anche sulle temperature polari e questo si è visto molto bene negli ultimi anni in quanto i ghiacci artici dopo una debacle paurosa nel 2007 hanno ripreso ad avanzare e nei prossimi anni questa tendenza all’aumento dei ghiacci si farà sempre più consistente e costante.

Ma perché tutto questo?

La risposta è molto semplice la bassa attività solare inibirà la forza e la durata degli eventi del nino a favore di vigorose fasi di nina che piano piano raffredderanno le acque tropicali ed equatoriali oceaniche mentre al polo, la bassa attività solare e la minor energia che arriverà dal sole, favorirà anche li un raffreddamento e un consolidamento del freddo in quelle regioni con evidenti effetti benefici sul nostro artico che tanto ha sofferto negli ultimi anni.

Ma la nina non sarà l’unico fattore che favorirà il suddetto raffreddamento climatico perché subentrerà anche una PDO ( Oscillazione Pacifica Decadale ) costantemente negativa per i prossimi anni e tra una quindicina d’anni arriverà a dare man forte alla nina e alla PDO anche l’indice AMO negativo ( Atlantic multidecadal oscillation ) che di fatto favorirà un raffreddamento climatico soprattutto a livello europeo.

Quindi amici miei non date retta o quanto meno non date troppo peso ai catastrofisti americani del NOAA e della NASA agli inglesi del Met Office e agli scienziati che prevedono un mondo dove ci sarà solo più spazio per cammelli e razze marine perché nei prossimi anni le temperature dapprima si stabilizzeranno e poi cominceranno a scendere portandoci dentro a una nuova piccola era glaciale che potrebbe durare molti anni , ovviamenteil tutto dipenderà dalla profondità del minimo che sembra abbia tutta l’intenzione di durare a lungo.

E se poi ci mettiamo dentro anche un attività vulcanica che sembra essere in aumento proprio in concomitanza con la diminuita attività solare allora gli effetti potrebbero sommarsi in un effetto a catena che di fatto potrebbe accelerare e di molto il processo di raffreddamento e pensate che da solo il Katla, se dovesse eruttare, come sembra voler fare a breve, potrebbe provocare grossi cambiamenti climatici.

Bene amici spero di non avervi annoiato con i miei articoli saluti e alla prossima.

Andrew

Hatena Bookmark - Effetti del minimo solare sul clima e global warming tutto quello che c’è da sapere ma che nessuno dice… (Seconda Parte)
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

45 pensieri su “Effetti del minimo solare sul clima e global warming tutto quello che c’è da sapere ma che nessuno dice… (Seconda Parte)

  1. ciao ragazzi,
    sono giunta qui dal sito http://fidesetforma.blogspot.com che linkava un vs articolo e volevo sapere come fare ad avvicinarmi a comprendere qualcosa in più dei vostri interessantissimi discorsi, per una come me che viene da studi completamente diversi…nel caso non ci riuscissi, potreste qua e la tradurre in parole povere per chi altrimenti non vi capirebbe…?? ve ne sarei tanto grata.. ciao e buon lavoro.

      (Quote)  (Reply)

  2. monkey :

    ciao ragazzi,
    sono giunta qui dal sito http://fidesetforma.blogspot.com che linkava un vs articolo e volevo sapere come fare ad avvicinarmi a comprendere qualcosa in più dei vostri interessantissimi discorsi, per una come me che viene da studi completamente diversi…nel caso non ci riuscissi, potreste qua e la tradurre in parole povere per chi altrimenti non vi capirebbe…?? ve ne sarei tanto grata.. ciao e buon lavoro.

    Sul sole guarda questo link del Blog che lo trovi cmq in alto:
    http://daltonsminima.wordpress.com/conoscenze-base-sole/

    e cmq nn aver paura a porred elle domande, ma fallo sempre negli articol più recenti, è un caso che io abbia letto questo tuo messaggio perchè era già in un articolo vecchio…ti lascio a questo proprosito il link del sito:

    http://www.daltonsminima.wordpress.com

    Simon

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.