IL MISTERO DELLA MORTE DEI TERMOMETRI

Giá abbiamo parlato in molti articoli qui su NIA che le temperature globali rilevate dalle centraline meteo non sono affidabili.

http://daltonsminima.wordpress.com/2010/02/07/1990-l%c2%b4anno-in-cui-scompaiono-le-stazioni-meteo-rurali/
http://daltonsminima.wordpress.com/2010/01/22/come-barare-con-le-temperature/http://daltonsminima.wordpress.com/2009/07/02/il-noaa-fornisce-valori-di-temperatura-inattendibili-parte-prima/

Abbiamo parlato anche del fatto che dal 1998 le centraline si sono drasticamente ridotte di numero.
JoNova adesso ha aggiornato i dati e le cose vanno di male in peggio!
Diciamo subito che molte centraline sono ancora presenti e funzionanti ma che per motivi per ora sconosciuti i loro dati non vengono piú presi in considerazione per il calcolo delle temperature della GHCN.
http://joannenova.com.au/2010/05/the-great-dying-of-thermometers/
Sembra di assistere dall´alto allo spegnimento delle luci a misura che avanza la notte.
Guardate qui sotto come si sono ridotte di numero le centraline meteo nel mondo:

La decadenza negli ultimi 20 anni é notevolissima.
Nel caso in cui non riuscite a vedere l´animazione ecco di cosa si sta parlando:
1960

1970

1980

1990

2000

2010

Poi chi volesse vedere l´animazione realizzata da SinanUnur su YouTube dal 1701 ai giorni nostri,

Degli oltre 6000 termometri che bene o male misuravano le temperature ne sono rimasti poco piú che 1500 e mano a mano che diminuisce il numero delle centraline misuratrici”aumenta la temperatura globale”. Inutile riparlare di spostamenti, aeroporti, effetto urbano ecc ecc.

Le immagini sono chiarificatrici che quello che sta accadendo: cioé lasciare al monopolio NOAA/NASA le rilevazioni delle temperature mondiali dismettendo anno dopo anno le centraline terrestri. Cosí quegli scettici impiccioni la smetteranno di mettere il naso e contestare le temperature globali. Il NOAA/NASA tra poco tempo sará l´unico che avrá nelle sue mani il destino di miliardi di dollari che devono essere investiti dai governi e dall´ONU per combattere un riscaldamento globale che loro creano, loro misurano, loro controllano, loro divulgano, loro combattono e loro… si arricchiscono! Se vi piace é cosí, se non vi piace é cosí lo stesso… e beccatevi l´AGW con buona pace per tutti….

SAND-RIO

Hatena Bookmark - IL MISTERO DELLA MORTE DEI TERMOMETRI
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

55 pensieri su “IL MISTERO DELLA MORTE DEI TERMOMETRI

  1. La NASA comincia a prendere le prime legnate. Un suo scienziato Ferenc Miskolczi che ha lavorato per anni al centro, ha dichiarato e pubblicato un saggio dove dichiara semza mezzi termini che non esiste riscaldamneto globale causato dall´uomo, e che tutto fa parte del ciclo naturale. E ha denunciato i sistemi usati dalla NASA per far tacere le voci discordanti.

    http://canadafreepress.com/index.php/article/23845
    http://canadafreepress.com/index.php/article/23800
    http://canadafreepress.com/index.php/article/23762

      (Quote)  (Reply)

  2. sand-rio :

    La NASA comincia a prendere le prime legnate. Un suo scienziato Ferenc Miskolczi che ha lavorato per anni al centro, ha dichiarato e pubblicato un saggio dove dichiara semza mezzi termini che non esiste riscaldamneto globale causato dall´uomo, e che tutto fa parte del ciclo naturale. E ha denunciato i sistemi usati dalla NASA per far tacere le voci discordanti.

    http://canadafreepress.com/index.php/article/23845
    http://canadafreepress.com/index.php/article/23800
    http://canadafreepress.com/index.php/article/23762

    Interessante…bisognerebbe farci un articolo…

      (Quote)  (Reply)

  3. ice2020 :

    sand-rio :

    La NASA comincia a prendere le prime legnate. Un suo scienziato Ferenc Miskolczi che ha lavorato per anni al centro, ha dichiarato e pubblicato un saggio dove dichiara semza mezzi termini che non esiste riscaldamneto globale causato dall´uomo, e che tutto fa parte del ciclo naturale. E ha denunciato i sistemi usati dalla NASA per far tacere le voci discordanti.

    http://canadafreepress.com/index.php/article/23845
    http://canadafreepress.com/index.php/article/23800
    http://canadafreepress.com/index.php/article/23762

    Interessante…bisognerebbe farci un articolo…

    Il problemino é che l´inglese-canadese é quasi intraducibile! Ci tenteró.

      (Quote)  (Reply)

  4. sand-rio :
    La NASA comincia a prendere le prime legnate. Un suo scienziato Ferenc Miskolczi che ha lavorato per anni al centro, ha dichiarato e pubblicato un saggio dove dichiara semza mezzi termini che non esiste riscaldamneto globale causato dall´uomo, e che tutto fa parte del ciclo naturale. E ha denunciato i sistemi usati dalla NASA per far tacere le voci discordanti.
    http://canadafreepress.com/index.php/article/23845
    http://canadafreepress.com/index.php/article/23800
    http://canadafreepress.com/index.php/article/23762

    molto presto cadranno dalle loro poltrone, non perchè ci saranno persone coraggiose come questa a denunciare le loro falsità ma perchè presto vedremo in diretta la realtà, io in europa mi aspetto un inverno più freddo di quello trascorso, con più nevicate anche in zone d’italia dove la neve scarseggia da anni.

      (Quote)  (Reply)

  5. Simon, la cosa é “bombastica”! Il Dr. Miskolczi ha dimostrato scientificamente come l´equazione Boltzmann alla base dell´effetto serra antropogenico é inapplicabile ad un corpo tridimensionale che ruota su se stesso… (pianeta Terra) e ha dimostrato come i sistemi di autoregolazione planetari riescano a eliminare qualsiasi supposto aumento di temperature.
    Lo studio é questo:
    http://met.hu/doc/idojaras/vol111001_01.pdf

    A causa delle sue scoperte che sono state boicottate e nascoste dalla NASA lo scienziato si é dimesso!!

      (Quote)  (Reply)

  6. sand-rio :

    Simon, la cosa é “bombastica”! Il Dr. Miskolczi ha dimostrato scientificamente come l´equazione Boltzmann alla base dell´effetto serra antropogenico é inapplicabile ad un corpo tridimensionale che ruota su se stesso… (pianeta Terra) e ha dimostrato come i sistemi di autoregolazione planetari riescano a eliminare qualsiasi supposto aumento di temperature.
    Lo studio é questo:
    http://met.hu/doc/idojaras/vol111001_01.pdf

    A causa delle sue scoperte che sono state boicottate e nascoste dalla NASA lo scienziato si é dimesso!!

    E’ scandaloso, e nnè nemmeno il rpimo che è costretto a dimmettersi perchè va contro il potere!

    sand, per favore procedi ad una rticolo su questo studioso e sul caos che ha provocato!

    Simon

      (Quote)  (Reply)

  7. coi termometri a terra misurano una variazione di corrente elettrica e la chiamano temperatura.
    coi termometri sui satelliti rilevano una variazione di radiazione e la chiamano temperatura.
    coi termometri a mercurio rilevano una variazione di volume e la chiamano temperatura.

    quindi sta temperatura e’ variazione di corrente elettrica, di radiazione e di volume allo stesso tempo? quindi e’ ogni cosa… oppure non e’ niente.

    io sono per la seconda. la temperatura non esiste, e’ una pura invenzione (venuta anche male) dell’uomo poco sapiens.

      (Quote)  (Reply)

  8. il termine giusto sarebbe variazione di energia. quando con una mano tocco un pezzo di ghiaccio e dico che e’ freddo il mio corpo rileva una variazione di energia (in questo caso in calo), una parte dell’energia dalla mano si trasferisce al ghiaccio. l’inverso quando appoggio la mano su di un termosifone. in realta’ noi siamo rilevatori di variazioni di energia.

    tornando al pianeta bisognerebbe dire: l’energia totale del pianeta terra e’ variata? e come si fa a misurarla… impossibile per noi al giorno d’oggi, quindi il discorso GW si ferma qui e i termini calore e temperatura andrebbero cancellati dalla scienza assieme a tutte quelle orribili formule empiriche che hanno originato.

      (Quote)  (Reply)

  9. indopama :

    coi termometri a terra misurano una variazione di corrente elettrica e la chiamano temperatura.
    coi termometri sui satelliti rilevano una variazione di radiazione e la chiamano temperatura.
    coi termometri a mercurio rilevano una variazione di volume e la chiamano temperatura.

    quindi sta temperatura e’ variazione di corrente elettrica, di radiazione e di volume allo stesso tempo? quindi e’ ogni cosa… oppure non e’ niente.

    io sono per la seconda. la temperatura non esiste, e’ una pura invenzione (venuta anche male) dell’uomo poco sapiens.

    Ciao come stai? Volevo chiederti se conosci la differenza tra le misurazioni della superficie terrestre, proprio al suolo col il termometro messo a terra e le temperature con lo stesso termometro nello stesso posto preso a 2 metri di altezza…. le differenze sono enormi. Come dici tu la temperatura é tutta una illusione!

      (Quote)  (Reply)

  10. sto benone grazie. 🙂

    le temperature sono molto diverse perche’ diversa e’ l’energia del mezzo che si vuole misurare (in questo caso l’aria) nei suoi diversi punti.

    seconda cosa, i metodi usati misurano gli effetti su di una sola grandezza (per esempio il volume) della variazione di energia. l’energia provoca ovunque tante trasformazioni e andrebbero misurate tutte insieme nello stesso istante.
    diciamo che andiamo a occhio e le misure che facciamo dovrebbero essere prese per quello che sono e con come un mantra. il dirscorso GW non e’ che non sta in piedi, e’ che proprio non siamo nemmeno in grado di vederlo.

      (Quote)  (Reply)

  11. pero’ le misure che si fanno usando i vari tipi di termometri vanno bene, ognuna nel proprio campo rilevano variazioni di energia. lo sbaglio sta nel volere poi far ritornare tutto sotto il termine temperatura invece che chiamarli ognuno col proprio nome. rilevatore di radiazione, rilevatore di corrente elettrica, rilevatore di volume, ecc…..

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.