Stavolta non è un fuoco di paglia…Ma…(+ Nowcasting Ferragostiano)

Anche se ora il sole sembra riessersi dato una calmata (attualmente infatti è contabile solo l’AR 1093 col Nia’s count e col Layman), il flusso solare non riesce più a scendere in maniera consistente!

Questo scatto in avanti del flusso era già avvenuto durante la primavera del 2009, quando da un mese all’altro i valori di tale indice passarono dall’essere sotto i 70 a costantemente sopra.

Ora abbiamo passato la soglia dei 70 e sembra che siamo in quella degli 80, al di là della presenza o meno di macchie.

Mentre scrivo l’articolo infatti, il solar flux aggisutato alle ore 17 di ieri registra ancora un altino 86 (arrotondato), anche se come abbiamo già detto è rimasta praticamente solo la 1093 tra l’altro in fase di netta decadenza!

Come gi accaduto la scorsa primavera quindi, il sole ha dato una sterzata e stavolta non sembra essere il solito fuoco di paglia come durante i mesi di gennaio-febbraio e marzo scorsi.

Daltronde era quello che doveva succedere, il sole prima o poi avrebbe dato un’accelerata, ed in futuro me ne aspetto altre, anche più consistenti, perchè la strada verso il massimo solare è ormai avviata come è naturale che sia.

Ma in ballo, nel percorerre questa strada che ci separa dal massimo, ci sono molte riflessioni da fare.

Ormai tutti conoscete cosa penso riguardo questo ciclo 24, anche chi magari non è tanto esperto, seguendo NIA in questi ultimi mesi, si sarà reso conto che di cose strane ne stanno accadendo!

Innanzitutto, la diversità tra un emisfero e l’altro per quanto riguarda il numero di regioni attive e la loro latitudine:

emisfero nord che appare molto più attivo di quello sud e capace già di produrre macchie solari a latitudini vicine o addirittura sotto i 10°!

Inoltre il magnetismo visibile al magnetogramma di tali AR appare con un vettore trail loco paralello all’equatore, ennesimo segno di un ciclo che di strada ne ha fatta più di quanto noaa e nasa vogliono farci credere.

Infine e non da ultimo, abbiamo assistito alla formazione di regioni attive capaci di fare il giro dell’astro con amcchie al proprio interno per 2-3 volte, ed ora nel’emisfero sud sta per riapparire nel alto visibile un’AR che si accinge a compiere addirittura il suo quarto giro di sole:

Trattasi nello specifico della vecchia AR 1089, già 1084 e 1078 come si può vedere nell’apposita pagina del Layman, pagina che in molti non considerano tanto, ma che sta divenendo un vero e proprio archivio di tutte le regioni segnalate dal noaa del ciclo 24:

http://daltonsminima.altervista.org/?page_id=5100

Cosa mi aspetto nel futuro?

Il dado mi sembra tratto!

Possibile massimo per l’emisfero nord entro i primi mesi del 2011 seguito a distanza di un anno circa da quello dell’emisfero sud.

Sull’intensità del ciclo non mi pronuncio, i conteggi moderni sono troppo alterati e quindi non obbiettivi, questo è un minimo che merita un metodo di conteggio alternativo e più idoneo al raffronto coi minimi importanti della storia…e noi pare proprio che l’abbiamo trovato…manco a farlo apposta, il NIA’sount stima i suoi SN giornalieri e quindi m,ensili con un fattore di correzione pari a circa lo 0.6 rispetto i dati del Sidc, sicuramente quindi un metodo di conteggio molto più lineare e corente col passato!

Simon

Hatena Bookmark - Stavolta non è un fuoco di paglia…Ma…(+ Nowcasting Ferragostiano)
Share on Facebook
Post to Google Buzz
Bookmark this on Yahoo Bookmark
Bookmark this on Livedoor Clip
Share on FriendFeed

36 pensieri su “Stavolta non è un fuoco di paglia…Ma…(+ Nowcasting Ferragostiano)

  1. Dalle ultime immagini del continuum sia del Soho che dello SDO sembra che la vecchia AR 1089 sia solo una plage e la AR 1093 sta per svoltare nel farside, quindi nonostante il flux stabile le macchie sono ai minimi termini, secondo me è sempre più probabile che si stia avverando la teoria L&P sullla progressiva scomparsa delle macchie solari.

      (Quote)  (Reply)

  2. The sand in the hourglass of SC 24 ramp is being used up, fighting the L&P.
    When that ramp time is gone, the L&P will eat the sunspots with a vengeance, if it does not stop.
    SC24 so far cannot be a medium cycle, for the largest spots are smaller than any cycle since 1874, at least.

      (Quote)  (Reply)


  3. Il ciclo 24 é cominciato finalmente?
    Io continuo ad avere qualche dubbio e tanto per far vedere come il ciclo é debole potete vedere come la rampa di attivtá del ciclo 24 é completamente diversa da quelli degli ultimi cicli.
    http://www.leif.org/research/Active%20Region%20Count.png

    —————————

    Sand, secondo me nella prima figura dell’immagine che hai postato… ovvero la rampa del ciclo 24, il culmine andra’ a rasentare la parte superiore del numero 24… risultando cosi’ poco piu’ della meta’ di quello raffigurato…..

      (Quote)  (Reply)

  4. @ pietro
    Caro pietro le mie ironie sono facili come la tua frase provocatoria rivolta a tutti noi, ma soprattutto a colui che   ha scoperto e dato il nome al famoso "recinto di carrigton"….quindi se c'è qualcuno che si dovrebbe risparmiare qualcosa quelli non siamo noi,bensì tu nello scrivere in questo modo su NIA…e comunque oggi mi sento buono e ti voglio rispondere ancora una volta…prima cosa il recinto non si aprirà così velocemente come tu credi, quindi la tua frenesia di scoprire quante fregnacce diciamo su NIA dovrà essere placata…secondo ti ho già detto che quando il recinto era aperto un gran numero di macchie ha avuto questo comportamento(tranquillamente ti dico almeno l'80-90%)..poi la sua capacità è andata scemando per via della sua riduzione e del suo spostamento sempre più sulla parte del sole a noi non visibile…..ah dimenticavo, non avrei avuto difficoltà a dirti le stesse cose di persona, anzi sarebbe stato ancora più eccitante….

      (Quote)  (Reply)

  5. @Bernardo Mattiucci

    La rampa in ascesa finisce nel 2013 seguendo le previsioni NASA, ma se tali previsioni sono errate e il massimo fosse prima allora la rampa finirebbe molto prima . E se il massimo nel nord emisfero fosse a fine anno 2010 inizio 2011 e il massimo dell´emisfero sud fosse a fine 2012 inizi 2013 allora il massimo dei SN si attesterbbe intorno ai 60/80.

    http://www.leif.org/research/Active%20Region%20Count.png

    Occorre osservare come sono stati i massimi nei 2 emisferi negli ultimi cicli e come sono sfasati:

    http://sidc.be/html/papi22c.html

     

     

     

      (Quote)  (Reply)

  6. @Pietro
    A dire il vero Hathaway ha aggiornato (al ribasso) le sue previsioni a maggio ed a giugno, portandole da un massimo di 80 a circa 71 ed all'attuale 62-63.
    Inoltre, lo stesso Hathaway ha affermato (in un articolo pubblicato sul sito della NASA) che si può pensare di disporre di previsioni abbastanza attendibili a partire da 2-3 anni dopo il minimo, il che nel nostro caso vuol dire nel corso del 2011.
    Dunque, prima di affermare che il massimo sarà pari ad un certo valore, aspetterei ancora un po.
    Per il resto, non so dire se l'allineamento planetario possa avere o meno degli effetti, si vedrà.

      (Quote)  (Reply)

  7. Intanto l'AR nel sud emisfero che ricordo si appresta a fare il suo 4° giro di stella, sembra avere un piccolo pore al suo interno!

    Mamma mia, 4° giro di stella rgazzi, per di più nell'emisfero sud che è più indietro rispetto quello nord!

      (Quote)  (Reply)

  8. ciao,
    tiricordi di me Simon?
    Ho fatto la registrazione per questo tuo bel sito!
    Una domanda: ma ci sono grafici sulle diverse  ipotesi di luinghezza del ciclo 24 ?
     
    aldo

      (Quote)  (Reply)

  9. Ciao Aldone, che onore averti qui!

    Di grafico ce n'era uno cn le vecchie previsioni di tantissimi studiosi, ma era vecchio, più che un grafico era una tabella, e credo che anche te a suo tempo l'avevi vista…forse in rete ci sarà anche qualcosa, ma io nn so dove…

    Qui trovi le previsioni di nasa (hathaway) e noaa ch epenso tu già conosca:

    http://www.solarcycle24.com/trends.htm

    E' interessante vedere come Hathaway stia costantemente abbassando le sue previsioni di massimo, mentre la data rimane sempre la stessa, metà  2013!

      (Quote)  (Reply)

  10. L’onore è mio per l’ottimo lavoro che state facendo!
    L’attuale previsione di Hathaway-NOAA è sui 80: mi sembra altino…
    Soprattutto tenendo conto dei continui tentennamenti del sole.
    Mi sarebbe piaciuto vedere altre previsioni.
     
    ciao

      (Quote)  (Reply)

  11. L'attuale previsione di Hathaway è di un massimo a 68…che se lo moltiplichi per 0.6 che è il fattore che usiamo noi col nia's count, viene fuori 40.8…dalton minimum begins!

    La scuola russa col progetto Atrometria, prevedono anche loro un minimo di dalton e dello stesso parere è lo studioso australiano Spender.

    Mentre qualcuno mi corregga se mi sbaglio, ma per Svalgaard il massimo sarebbe a 62-65.

    io posso anche trovarmi d'accordo cn loro se si utilizzano i conteggi moderni…ma nn mi trovo d'accordo con la data come spiegato anche nell'articolo… 

      (Quote)  (Reply)

  12. Ciao ragazzi, intanto buon Ferragosto a tutti!
    Che dire, non era certamente pensabile che, pur debole quanto si voglia, questo ciclo rimanesse fermo con valori del flux intorno a 70/75, specie approssimandosi al suo ipotetico massimo…
    Rimane la enorme difficoltà nella produzione di macchie, sintomo secondo me in linea con la teoria di L. & P. ma anche con gli effetti dovuti all'allineamento planetario citato nei primi commenti.
    Sicuramente Ale potrebbe darci qualche indicazione in merito…. a proposito: CHI L'HA VISTO????  E' un bel pezzo che non si sente su NIA….
    Bruno
     

      (Quote)  (Reply)

  13. @ice2020
     
    Scusa Simon, ti correggo, l'attuale previsione di Hathaway è questa:
    http://solarscience.msfc.nasa.gov/images/ssn_predict_l.gif
    Ad occhio direi che il SSN massimo previsto è sui 62-63. Era in effetti pari ad 80 fino ad aprile, ma poi la stasi dell'attività solare ha convinto Hathaway a ritoccarlo al ribasso per ben due volte consecutive (maggio e giugno).
     
    Per quanto riguarda quello che chiedeva Aldo Meschiari, avevo trovato sul sito di Svalgaard (http://www.leif.org) un grafico con le previsioni (solo gli SSN max, se ricordo bene) e l'avevo utilizzato per realizzare un grafico pubblicato qui su NIA. Purtroppo non ricordo in quale dei numerosi documenti pubblicati da Svalgaard si trovi.
    Infine, per quanto riguarda le previsioni di Svalgaard sul prossimo massimo, vedi qui (dovrebbe esserci qualcosa di interessante ma non riesco ad aprirlo):
    http://www.leif.org/research/Predicting%20the%20Solar%20Cycle%20(SORCE%202010).ppt

      (Quote)  (Reply)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine