NOWCASTING SOLARE

In questo mese di settembre abbiamo avuto la maggiorparte dei giorni con la presenza di 2 regioni attive contemporaneamente, cosa che non accadeva dal mese di febbraio…anche se mancano ancora 5 giorni alla fine del mese, è possibile già stilare un primo bilancio:

Settembre per il Sidc finirà sopra a marzo (15.4) e luglio (16.1), e molto probabilmente anche a febbraio (18.8), mentre ce la giocheremo fino all’ultimo con agosto (19.6):

http://daltonsminima.altervista.org/?page_id=3523

Per il Nia’s invece, finirà sopra gennaio (10.3), marzo (10.5) ed agosto ( 10.2), mentre febbraio rimane irragiungibile (13.6):

http://daltonsminima.altervista.org/?page_id=8780

I conteggi del Nia’s sono quindi concordi con i valori medi mensili del solar flux, nel definire febbraio il mese fin qui più attivo da quando è ripartito il ciclo solare numero 24.

La media mensile al 25/9 si attesta ad 81.00, il mese se la giocherà fino all’ultimo con agosto (81.13), mentre appaiono lontani marzo (82,18), luglio (82.18) e ovviamente febbraio (82.70). Confido nel fatto che tra 2-3 giorni con la scomparsa dell’AR 1108, il flusso solare possa scendere di qualcosa, o al massimo restare sempre sugli 82-83.

E’ inutile che io ripeta che i dati del Sidc ogni mese che passa diventano sempre più discordanti con quelli del passato, ed assolutamente improponibili per chi come noi ha intenzione di seguire il ciclo 24 con armi alla pari a quelle usate per definire i super minimi stile Dalton e Maunder.

Il Nia’s count parla chiaro, ed è suffragato dalla rilevazione del flusso solare, non schiavo della soggettività dell’osservatore: insieme questi 2 mezzi identificano febbraio 2010 come il mese sinora più attivo del ciclo 24!

Concludo informandovi che la prossima settimana sarà pubblicato un articolo del nostro Pablito (che già ringrazio pubblicameente per l’immenso lavoro di traduzione che ha fatto) sull’ultimo lavoro di L&P che in sostanza confermano la validità della loro teoria, e giusto per rimanere in tema, non mancano di tirare una frecciatina ai conteggi pompati del Noaa ( ed aggiungo io, non hanno poi visto quelli di Locarno e Catania).

Stay tuned, Simon

Hatena Bookmark - NOWCASTING SOLARE
Share on Facebook
Post to Google Buzz
Bookmark this on Yahoo Bookmark
Bookmark this on Livedoor Clip
Share on FriendFeed

32 pensieri su “NOWCASTING SOLARE

  1. @ice2020
    Ma il mio articolo sull’ “osservazione del sole in sicurezza” potresti anche pubblicarlo. Sennò tra qualche giorno non ci sarà più niente da osservare !

      (Quote)  (Reply)

  2. Luci0 :

    @ice2020
    Ma il mio articolo sull’ “osservazione del sole in sicurezza” potresti anche pubblicarlo. Sennò tra qualche giorno non ci sarà più niente da osservare !

    ci sarà ci sarà da contare..cmq è in programma per la prossima settimana,quasi sicuramente o mercoledì o giovedì…

    Simon

      (Quote)  (Reply)

  3. Buona sera a tutti Voi!
    Prima di tutto complimenti a Michele per il bel POST sulle Correlazioni geomagnetiche!!!
    Che dire, il Sole pare abbia preso definitivamente un assetto da Massimo, questa affermazione trae spunto prima di tutto sulla forma dei Magnetogrammi che vedono ben definita, quasi circolare l’area magnetica POLO NORD sulle AR Sud emis, per il Nord Emis vice-versa!
    Di questo parlai a Simon in privata sede e lui mi disse di preparare un POST, ora i tempi sono davvero maturi, AR con questo tipo di assetto sono tipiche di un Sole in regime di Post-Max addirittura!!!
    Volendo analizzare poi la Longevità delle AR, ossia il numero di “Stellar-Tour” che stanno facendo si può tranquillamente affermare che siamo di fronte ad AR con caratteristiche da POST-MAX! mi spiego: Nel 2001 il Prof. Hathaway scrisse un interessante POST sul sito scientifico di NASA in cui, facendo riferimento alla “MITICA” AR 9393 che completò 3 giri di Stella, affermava che fenomeni di questo tipo sono una esclusiva dei periodi di forte atività solare…. In seguito altre 6-7 AR completarono lo “Stellar-Tour” tra cui la AR che generò un X-Monster Solar Flare di Classe X-20 nei primi giorni del Dicembre 2006!!! Se ne evince che dal MAX in poi le AR tendono ad assumere quella consistenza magnetica che permette loro di sopravvivere per più giri di stella!!! Ma ora che cosa dire di queste AR che hanno aree che a fatica superano i 300 10^-6 Hemis prese singolarmente ma che completano anche più di un giro di Stella??? Anche il buon Prof. Hathaway ha cominciato ad affermare che una fase di quiescienza multidecennale è alle porte e non ha fatto più orecchie da mercante citando anche grandi minimi del passato come il Maunder!!! Il SC24, che doveva essere un SuperCiclo passerà quindi alla storia come l’inizio di un Minimo Profondo che oramai appare innegabile, in primis l’attività solare non ha subito quel rafforzamento che Svalgaard e altri paventavano a settembre 2009, il SFI resta inchiodato sotto gli 85 con qualche escursione sopra i 90 MOOOLTO RARA!!!! L’attività Flare X-Ray (PER FORTUNA , l’Ozono ringrazia) non sale mai se non occasionalmete sopra classe C (Ricordo che la Terra non accusa nessun disturbo se gli X-Ray stanno sotto classe C) con qualche breve sortita in M-Class (Un ordine di grandezza sotto gli X-1), anche gli esperimenti EVE di SDO fanno vedere che gli Extreme UV (Gli ultradannosi UV che tanto male fanno agli esseri viventi) restano ben sotto alla soglia di attenzione!!!!
    Un dato per tutti,
    http://www.solen.info/solar/history/hist1998.html
    nel 1998, due anni dopo il Minimo SC22-23 il SFI andava regolarmente sopra i 110 con picchi anche sopra i 140, valori che probabilmente NON VEDREMO PIù per un bel po di tempo!!!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  4. @ALE

    Ciao ale, innazitutto ben tornato…condivido appieno il tuo pensiero, l’unica cosa è che la latitudine delle macchie, soprattuto nell’emisfero sud, nn sarebbe da massimo ancora…come te lo spieghi questo?

    seconda domanda: come valuti la presenza di aree magnetiche ch cambiano plarità come il caso della 1108 che da pari è diventata ora palesemente dispari?

    simon

      (Quote)  (Reply)

  5. La posizione delle macchie è dettata dalla Grande corrente di plasma che parte dai poli per sfiorare la tachocline e riemergere sulla fotosfera, le macchie nascono come Bipolar-Faculae circa 10 anni prima di quando poi, compiuto il giro riemergono. Questa riemersione non è ancora stata ben spiegata e sarà proprio SDO con il suo echo-doppler più potente di quello sulla SOHO a cercare di risolvere questo mistero. Ora, supponendo che la riemersione sia squisitamente dettata dai rimescolamenti convettivi del plasma resta una costante visto che (per fortuna aggiungo io!) il gradiente termico del Sole, dal Core alla fotosfera è costante in quanto la stella è nella sua fase stabile. La velocità del nastro che, come sappiamo, ha ripreso la sua “normale” velocità circa 6 mesi orsono e che prima era circa il 50% più lento, potrebbe avere spinto meno in direzione dell’Equatore le coppie magnetiche che riemergendo formano le AR. Dunque questo spiegherebbe anche il fatto che il vettore Trail-Loco (Legge di Hale) non è come dovrebbe essere, sembrerebbe che quelle AR, se il nastro trasportatore avesse mantenuto la “giusta” velocità, dovrebbero essere più verso l’Equatore di quanto in realtà siano!
    E’ un dato di fatto che:
    1) La Hale è sempre violata dalle AR che si sono formate dal Maggio 2009 in poi;
    2) Le Polar-Faculae di ciclo24 si manifestarono dal 2000 in avanti, fino al 2004.
    Da questo sembrerebbe che, se si applicano le leggi prettamente Probabilistiche messe a punto dalla Prof.ssa Masumi Dikpati, si evince che il massimo del SC24 dovrebbe piazzarsi nei primi mesi del 2011!!!
    Dunque chi avrà ragione? Hathaway che propose il MAX nei primi del 2010 e che fino ad ora sembra averci almeno in parte preso visto che Febbraio 2010 risulta essere il mese più Spotted del SC24 oppure la Prof.ssa Dikpati?
    Potrebbe anche essere che abbia invece ragione il NOAA che nel corso degli anni ha messo il MAX dal 2011 al 2014, questi ultimi hanno dalla loro la probabilità, con un ventaglio così ampio magari ci beccano pure!!!!
    Venendo alle cose serie e lasciando stare facili battute, è sotto gli occhi di tutti che i conteggi fatti sono davvero RIDICOLI, che nulla hanno a che vedere con la Scienza ma sembrano i numeri che si sognano da giocare al Lotto!!! Potrebbe essere che por con l’impegno davvero importante che NOAA e SIDC ci stanno mettendo per fare decollare il SC24 questo si mantenga con un SN tra 12 e 18 per un altro semestre e poi cominci a decrescere per tornare sotto il 5 verso la fine del 2011.
    Stiamo a vedere e intanto il Behind mostra un Sole ancora una volta piuttosto pulito!!!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  6. Io forse sarò cieco però sul disegno della specola di Locarno, nella macchia 98 di oggi 27/09 io vedo uno e un solo punto, è possibile che riescano contare 2? Anche con Soho vedo un solo punto. Che schifo!!!!!!!!!!!!!!!!

      (Quote)  (Reply)

  7. Ho letto con enorme piacere il perfetto resoconto di ALE sulla fase in cui si trova il Sole.
    Chiederei ad ALE quando fará i suoi prossimi articoli di renderli un poco piú semplici da leggere perché avendo intenzione di tradurli in portoghese per inserirli nel mio blog, avrei tante difficoltá nel renderli comprensibili. Oltretutto il blog brasiliano ormai sta diventando, cosí come NIA, un punto di riferimento per i ricercatori solari brasiliani (ce ne sono abbastanza anche se gli osservatori brasiliani sono piú diretti agli spazi extrasolari che al nostro Sole) e per gli “scettici” climatici che aumentano ogni giorno di numero.

      (Quote)  (Reply)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine