CI SCUSIAMO COI LETTORI…

MA PER DEI PROBLEMI CON ALTERVISTA IL BLOG è STATO OSCURATO…STIAMO CERCANDO DI CAPIRE MEGLIO COSA SIA SUCCESSO, LE VISITE CI SONO, QUINDI GLI ALTERCENT DOVEVANO IN TEORIA ESSERE SUFFICIENTI PER FARCI RIMANERE ON LINE…EVIDENTEMENTE CI SN DEI FATTORI CHE DOBBIAMO MEGLIO COMPRENDERE PER  “RISPARMIARE” IL TRAFFICO…

Hatena Bookmark - CI SCUSIAMO COI LETTORI…
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

78 pensieri su “CI SCUSIAMO COI LETTORI…

  1. Provo a postare un immagine imageshack

    Comunque si stanno arrampicando sugli specchi per cercare di salvare qualche finanziamento … tra qualche anno quando i fondi per la ricerche sull’ AGW saranno tagliati e li manderanno a spalare la neve per strada.

      (Quote)  (Reply)

  2. Il problema é che quelle di Michele erano archiviate nella galleria di daltonsminima.altervista.org se sono esterne non ci sono problemi, o meglio se poi non sono più disponibili spariscono anche dall’ articolo..

    Per la ricerca inglese ho trovato la fonte originale … poi me la studio e vedo cosa hanno pubblicato e se sono discorsi da bar …
    http://www3.imperial.ac.uk/newsandeventspggrp/imperialcollege/newssummary/news_7-10-2010-11-45-24#fni-5

    Ho letto solo discorsi ma neanche una tabella o dato pubblicato … fate un pò voi … il principio di autorità si fà nuovamente avanti … il discorso é sempre il solito … abbiamo i satelliti studiamo non pubblichiamo un ca**o e abbiamo ragione..!

      (Quote)  (Reply)

  3. Luci0 :

    Il problema é che quelle di Michele erano archiviate nella galleria di daltonsminima.altervista.org se sono esterne non ci sono problemi, o meglio se poi non sono più disponibili spariscono anche dall’ articolo..

    Giusto Luci0 !
    Se mi confermate questa cosa….da ora in poi mi muovo così !
    Salvo l’immagini su Imagesch..ad esempio…e non nella galleria di daltonsminima.altervista.org.

      (Quote)  (Reply)

  4. ice2020 :
    Quindi secondo loro quando il sole è in un minimo riscalda, e quando è al massimo raffredda…

    Veramente e’ tutto spiegabile con l’inerzia del pianeta Terra.
    Io lo ripeto da tanto tempo. Noi ci accorgiamo degli effetti del massimo solare con circa 6 anni di ritardo sul massimo stesso.

    E’ per questo che il periodo piu’ caldo in assoluto e’ stato il 1998 (massimo del ciclo 22 nel 1990-92) e che nel 2006/07 ha fatto comunque tanto caldo.

    http://www.astrosurf.com/luxorion/Radio/solar-cycle-19-23.gif

    P.S.: perche’ cavolo io non posso postare le immagini? uffa!!!!

      (Quote)  (Reply)

  5. Bernardo Mattiucci :

    ice2020 :
    Quindi secondo loro quando il sole è in un minimo riscalda, e quando è al massimo raffredda…

    Veramente e’ tutto spiegabile con l’inerzia del pianeta Terra.
    Io lo ripeto da tanto tempo. Noi ci accorgiamo degli effetti del massimo solare con circa 6 anni di ritardo sul massimo stesso.

    E’ per questo che il periodo piu’ caldo in assoluto e’ stato il 1998 (massimo del ciclo 22 nel 1990-92) e che nel 2006/07 ha fatto comunque tanto caldo.

    si ma ciò decade quando si parla di super minimi o di una serie di super clci forti uno di seguito all’altro…

      (Quote)  (Reply)

  6. ice2020 :

    Visto che michele è così amante delle sue immagini e ne infarcisce i suo articoli a iosa, direi che è meglio che usi quel programmino che ha citato prima…

    ogni altro collabotaore può poi scegliere il proprio…tipo luca ha il suo, se no c’è imagesnack…l’unica cosa, mi diceva andrea che nn si sa poi fino a quando quelle immagini restano…

    simon

    Simon se sei registrato su Imageshack le immagini restano a tempo indeterminato (vanno via solo se le cancelli), poi hai anche la pagina con la galleria di immagini che hai postato e puoi ricercarti le immagini caricate quando vuoi.

      (Quote)  (Reply)

  7. il regolamento di AlterVista non permette di utilizzare il sito in mirror purtroppo. Dal topic sul forum indicato prima pare che gli amministratori si siano messi in contatto, forse la loro soluzione evita altri casini e problemi.

      (Quote)  (Reply)

  8. dullboy :

    il regolamento di AlterVista non permette di utilizzare il sito in mirror purtroppo. Dal topic sul forum indicato prima pare che gli amministratori si siano messi in contatto, forse la loro soluzione evita altri casini e problemi.

    Sarà bene leggere il regolamento allora …
    Ho trovato il passaggio …
    4.4 Non è consentito utilizzare un account come semplice spazio per depositare file da scaricare, elementi dinamici o altro materiale utilizzato da siti esterni, nonché creare più account per un singolo Sito Ospitato (cosiddetto "mirroring"), o per ospitare parti di esso.

    … la cosa non é chiarissima e sembra che non posso linkare immagini su altervista stesso … sarò bene dare un occhio al forum.

      (Quote)  (Reply)

  9. Mi sembra che se uno crea un blog personale o una galleria di immagini non ci siano grossi problemi. L’importante é che il sito stia in piedi e con del contenuto visibile, tutte le immagini e i file devono essere accessibili dalla home page stessa, il materiale slinkato non deve esistere. O meglio può esistere solo se in proporzione ragionevole.

      (Quote)  (Reply)

  10. ice2020 :

    Bernardo Mattiucci :

    ice2020 :Quindi secondo loro quando il sole è in un minimo riscalda, e quando è al massimo raffredda…

    Veramente e’ tutto spiegabile con l’inerzia del pianeta Terra.Io lo ripeto da tanto tempo. Noi ci accorgiamo degli effetti del massimo solare con circa 6 anni di ritardo sul massimo stesso.
    E’ per questo che il periodo piu’ caldo in assoluto e’ stato il 1998 (massimo del ciclo 22 nel 1990-92) e che nel 2006/07 ha fatto comunque tanto caldo.

    si ma ciò decade quando si parla di super minimi o di una serie di super clci forti uno di seguito all’altro…

    No… cioe’…
    il Sole irradia una certa energia verso la Terra.
    Questa impiega tot minuti o ore per raggiungere il nostro pianeta, ma prima che gli effetti siano effettivamente quantificabili, passa un certo tempo a seconda del “materiale”. Gli oceani rispondono in modo diverso alle variazioni dell’energia in entrata rispetto alla terraferma. Cosi’ anche la terraferma risponde in modo diverso rispetto ai ghiacci… E le differenze le possiamo notare anche tra le foreste e le citta’, i deserti, le rocce e i terreni erbosi e quelli coltivati.
    Insomma… la risposta del pianeta alle variazioni dell’energia fornitagli dal sole ha una media indicativa di circa 6 anni. Ecco perche’ il massimo solare lo “percepiamo” di fatto in concomitanza con il suo successivo minimo. Ma non e’ che il minimo aumenta la temperatura e il massimo la diminuisce. Messa cosi’ si vuole a tutti i costi giustificare l’attuale diminuzione della temperatura e avvalorare ugualmente e spudoratamente una pseudo teoria, l’AGW, che non riesce piu’ a raccogliere consensi e quindi miliardi di dollari da sperperare inutilmente in stipendi e stronzate varie a chi la laurea dovrebbe usarla per accendere il fuoco durante il prossimo inverno.

      (Quote)  (Reply)

  11. ice2020 :

    Andreabont :
    http://www.youtube.com/watch?v=Vlv15KakJaM
    Ragazzi, stanno arrivando dei dati strani, troppo strani…

    Quindi secondo loro quando il sole è in un minimo riscalda, e quando è al massimo raffredda…
    dovrebbero spiegarci però cosa accadde nell’optimum climatico e durante la peg…credo si stia facendo di tutto per demonizzare e sminuire l’importanza di questo minimo solare, fortuna che alla fine saranno i fatti a parlare…

    E poi hanno scoperto che la Terra è piatta e in Australia camminano a testa in giù
    Ma non si accorgono di essere diventati ridicoli?

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.