Ghiacci Marini Artici – Situazione Novembre 2010 (NON PERDETEVI DOMANI IL SUPER ATICOLO DEL NOSTRO MIKI SULLE PROIEZIONI DELL’INVERNO 2010-2011!)

Estensione:

Anomalia Concentrazione:

 

Area:

 

Trend Anomalia Estensione:

 

Curiosità:

Rispetto a 10 anni fa abbiamo 0.6milioni di kmq di estensione in meno e 0.7 in meno di area.

Rispetto a 20 anni fa abbiamo 1.4milioni di kmq di estensione in meno e 1.5 in meno di area.

Rispetto a 30 anni fa abbiamo 1.8milioni di kmq di estensione in meno e 0.5 in meno di area.

 

L’AO in questo mese è stato molto negativo, quasi a livelli record, il VP proprio nel mese in cui dovrebbe essere più in forma si è ritrovato molto “spappolato”, e di conseguenza i ghiacci artici ne hanno risentito pesantemente nella formazione del ghiaccio stagionale.

FABIO

Hatena Bookmark - Ghiacci Marini Artici – Situazione Novembre 2010 (NON PERDETEVI DOMANI IL SUPER ATICOLO DEL NOSTRO MIKI SULLE PROIEZIONI DELL’INVERNO 2010-2011!)
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

16 pensieri su “Ghiacci Marini Artici – Situazione Novembre 2010 (NON PERDETEVI DOMANI IL SUPER ATICOLO DEL NOSTRO MIKI SULLE PROIEZIONI DELL’INVERNO 2010-2011!)

  1. Io ontinua a pensare che durante la peg l’artico soffrisse come ora…ragazzi se è vera la correlazione (come ormai pare assodato) che ad un minimo solare importante corrisponde un AO molto– e quindi ad un VP molto disturbato, il freddo scende giù di latitudine, ed è quello che stiamo assistendo ormai da giorni su 3/4 d’Europa…praticamente all’apello manchiamo solo noi ed i balcani…

      (Quote)  (Reply)

  2. @ice2020
    Vero, però nella PEG si partiva da T globali più basse in generale, quindi anche gli scambi meridiani avevano un’incidenza diversa… richiami caldi meno forti, ondate fredde più crude (al contrario di questi anni)… immagino quindi un artico magari non in espansione ma almeno stazionario, e su valori di estensione ben maggiori di oggi.

      (Quote)  (Reply)

  3. @OraBasta

    Bè, sul fatto che durante la PEG l’artico stesse meglio di oggi penso che ci siano pochi dubbi. Il fatto è che veniamo da un periodo relativamente caldo e col vortice polare quasi costantemente a pezzi le risalite calde sono veramente notevoli. Ma penso che sia assolutamente nell’ordine delle cose… Se il sole continua su questa tendenza, comunque, penso che nel giro di un decennio le cose possano cambiare di molto.

      (Quote)  (Reply)

  4. @OraBasta
    @ice2020
    Concordo con Andrea311 abbiamo sempre detto che non è sufficiente un grande minimo per avere dei cambi di direzioni.
    Una serie di tre anni è ancora troppo poco per avere valenza.
    Vediamo cosa farà il sole nei prossimi cicli solari 24 e 25. Il nocciolo della PEG è un periodo di circa 70 anni ma ci sono stati almeno altri tre cicli deboli dopo Optimum Medievale in cui le temperature forse sono state più alte di adesso.
    Un Cambio di direzione potrebbe esserci solo con un aumento dei ghiacciai alpini stile anni 70. Tanto per far diventare matti quelli che professano la fine dei ghiacci in un paio di decenni.

      (Quote)  (Reply)

  5. ice2020 :Io ontinua a pensare che durante la peg l’artico soffrisse come ora…ragazzi se è vera la correlazione (come ormai pare assodato) che ad un minimo solare importante corrisponde un AO molto– e quindi ad un VP molto disturbato, il freddo scende giù di latitudine, ed è quello che stiamo assistendo ormai da giorni su 3/4 d’Europa…praticamente all’apello manchiamo solo noi ed i balcani…

      (Quote)  (Reply)

  6. …quoto tutto quello citato dal lettore ice 2020.non riesco a capire come molti scienziati o pseudotali continuino a bettere certe strade!

      (Quote)  (Reply)

  7. @ice2020
    Credo che tra qualche giorno il freddo tornerà … Per veder tornare a valori normali l’ artico dovremo aspettare ancora qualche anno … a metà ottobre io avevo ipotizzato un recupero veloce e di una curva quasi verticale ma non é andata così ….ma in effetti il meccanismo di innesco di una piccola era glaciale non é mai stato osservato con i satelliti e quindi non resta che aspettare! Sbilanciarsi in previsioni é sempre deleterio …

      (Quote)  (Reply)

  8. Queste sono le estensioni dei ghiacci secondo i rapporti nei giornali di bordo dei capitani delle navi che navigavano in quelle zone. Tutte le date degli anni si riferiscono al mese di aprile quando vi é la massima estensione dei ghiacci. La ricerca é stata effettuata dall´Istituto norvegese Polare nel 2000. Vediamo come l´estensione del 1995 é quasi uguale a quella del 1769.

      (Quote)  (Reply)

  9. sand-rio :

    Queste sono le estensioni dei ghiacci secondo i rapporti nei giornali di bordo dei capitani delle navi che navigavano in quelle zone. Tutte le date degli anni si riferiscono al mese di aprile quando vi é la massima estensione dei ghiacci. La ricerca é stata effettuata dall´Istituto norvegese Polare nel 2000. Vediamo come l´estensione del 1995 é quasi uguale a quella del 1769.

    Cavolo, questa avvalerebbe la mia ipotesi!

    Cmq nessuno qui sta parlando di peg…mi stavo solo chiedendo come fosse messo il pack artico durante tale periodo storico, dato che per avere gelo a latitudini più basse, bisogna che il VP sia spappolato come lo è adesso e di conseguenza l’artico nn può esser in forma!

    tutto qui…e lasciamo perdere la peg, perchè anche se si dovesse verificare, forse noi nn riusciremo a vederla, perchè avrebbe bisogno di più minimi solari uno dietro l’altro.

      (Quote)  (Reply)

  10. vado un attimo off topic
    due divertenti articoli su wats up su Cancun
    hanno fatto firmare una petizione per cercare di ridurre le emissioni di un elemento pericoloso il monossido diidrogeno la buona vecchia acqua H2O
    http://wattsupwiththat.com/2010/12/08/cop16-attendees-fall-for-the-old-dihydrogen-monoxide-petition-as-well-as-signing-up-to-cripple-the-u-s-economy/#more-29077
    inoltre sembra che anche a Cancun le temp siano sotto media effetto Gore o effetto Copenaghen?
    http://wattsupwiththat.com/2010/12/08/gore-effect-strikes-cancun-climate-conference-3-days-in-a-row/#more-29066

      (Quote)  (Reply)

  11. Bah, il nord ovest doveva diventare un deserto, e piove che guido la manda da mesi. La neve doveva diventare un ricordo, ed e’ gia’ nevicato 10 volte quest’anno…
    comincio a pensare di aver sbagliato a prenotare la vacanza sul Baltico per la prossima estate (dove fra poco cresceranno le palme)

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.