Albedo e Nuvole

Come ben sappiamo è molto probabile che i raggi cosmici che colpiscono la terra abbiano un ruolo fondamentale nella formazione delle nuvole.

La quantità di raggi cosmici che colpiscono il nostro pianeta dipende direttamente dall’attività solare, una maggiore quantità di nuvole porterebbe ad aumentare l’effetto albedo del pianeta e probabilmente ad abbassare la sua temperatura media.

Parliamo allora di questo albedo, cos’è?

Bene, l’Albedo è una grandezza fisica misurabile su superfici che indica la quantità di radiazione incidente (nel nostro caso ci riferiamo a quella solare) che viene riflessa, questo valore dipende tantissimo dal tipo di superficie su cui impatta e dipende anche dalla lunghezza d’onda che tale radiazione possiede.

Tale valore oscilla tra un massimo di 1 che indica la totale riflessione di radiazione (come per esempio una superficie bianca) ad un minimo di 0 che indica l’assenza di riflessione di radiazione (come per esempio una superficie nera)

Il valore di albedo della terra è stata calcolato tra 0.37 e 0.39, un valore che può anche essere espresso in percentuale indicando proprio quanta parte su 100 di radiazione viene riflessa, da questo punto noi ci ricolleghiamo alla questione delle nuvole, perché esse sono tra le varie “superfici” quelle con valore di albedo maggiore

Vediamo bene che sulla terra solo la sabbia e la neve fresca hanno valori di albedo simili o superiori alle nuvole.

Le nuvole giocano quindi un ruolo molto importante perché a differenza della neve esse possono presentarsi in qualunque posto della terra, in maniera discontinua e frammentaria ma nulla vieta alle nuvole di viaggiare libere, cosa che la neve non può fare per limiti fisici.

Vediamo infatti dove la radiazione solare è maggiore al suolo, ovviamente i tropici sono quelli che ricevono una maggior quantità di radiazione, ma vediamo come le nuvole riescano a modificare anche sensibilmente il valore tra atmosfera e suolo.

In questa mappa vediamo in alto la radiazione incidente all’inizio dell’atmosfera terrestre, mentre nella mappa in basso la radiazione che colpisce effettivamente il suolo.

Qui nel dettaglio vediamo l’Europa

Mentre in queste 2 mappe vediamo l’albedo della sola superficie terrestre con cielo libero da nuvole e il suo albedo totale

Sommariamente è stato spiegato cosa sia l’abedo, ma mi preme sottolineare come esso siamo molto complesso perché piccole variazioni nella superficie della terra possono modificare enormemente l’albedo, soprattutto in zone dove la radiazione solare arriva al suolo in quantità maggiori, le nuvole dal canto loro invece sono su un piano differente dalla superficie e agiscono meglio rispetto al resto.

Per cui è importantissimo che si capisca in maniera definitiva come il sole possa influenzare o meno la presenza di nuvole nell’atmosfera.

Per chi volesse approfondire gli argomenti rimando a:

http://www.biofuturo.net/tematiche/modellistica-ambientale/sgx-moduli-per-la-stima-della-radizione-globale/albedo-del-suolo

http://www.atmosphere.mpg.de/enid/Lezioni_sui_Cambiamenti_Climatici_ss/3_Albedo_6fy.html

http://en.wikipedia.org/wiki/Albedo

http://en.wikipedia.org/wiki/Insolation

http://www.realclimate.org/index.php/archives/2006/02/cloudy-outlook-for-albedo/

http://www.climate4you.com/ClimateAndClouds.htm

FABIO

Hatena Bookmark - Albedo e Nuvole
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

25 pensieri su “Albedo e Nuvole

  1. Giorgio, guarda il behind, vedo delle regioni ma molto poco attive…

    Ci aspettano dei giorni molto interessanti…il mese di luglio pare iniziare all’insegna della scarsa attività solare…

    Simon

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.