Ghiacci Marini Artici – Situazione Agosto 2011

Per chi ha seguito la sezione Meteo del nostro blog non sembrerà strano vedere l’artico con un valore dei ghiacci così basso, mentre per gli altri spiegherò brevemente cosa è successo.

In pratica il Vortice Polare, che è un sistema si basse pressioni che si trova sopra il Polo Nord Geografico nel mese di Luglio si è quasi del tutto cancellato, arrivando quasi a scomparire del tutto, cosa mai successa negli ultimi 50-60 anni, periodo nel quale abbiamo mappe affidabili.

Questo ha comportato un sistema di bassa pressione dominante sull’Europa e su gran parte dell’Emisfero Settentrionale, mentre sull’artico perseverava una situazione di Alta Pressione, questo fenomeno ha distrutto la banchisa artica laddove era più debole, in modo simile a quello successo nel 2007, solo che essendo già successo nel 2007 dopo solo 4 anni la banchisa risulta ancora debole.

La nota positiva è che lo spessore dei ghiacci è superiore al 2007 e agli ultimi 2 anni, se il Vortice Polare dovesse riuscire a riprendere forza ci si potrebbe aspettare un minimo stagione simile al 2009, comunque superiore al 2007.

Così ci eravamo lasciati a Luglio, con la speranza che il vortice polare potesse riprendere forza, purtroppo così non è stato, l’indice AO è stato ancora negativo e abbiamo chiuso una delle estati con il VP più debole da quando si può misurare tale indice.

Estensione:

Anomalia Concentrazione:

Area:

Trend Anomalia Estensione:

Curiosità:

Rispetto a 10 anni fa abbiamo 2.0milioni di kmq di estensione in meno e 1.9 in meno di area.

Rispetto a 20 anni fa abbiamo 1.9milioni di kmq di estensione in meno e 2.1 in meno di area.

Rispetto a 30 anni fa abbiamo 2.4milioni di kmq di estensione in meno e 1.4 in meno di area.

Con L’inizio della stagione Estiva l’estensione media dell’artico diminuisce, quindi il grafico che mostra in trend avendo i dati come oscillazione percentuale mostrerà variazioni elevate che non possono essere confrontate con quelle di altri mesi dell’anno.

Vi posto questo grafico dell’AO estiva da quando l’indice è misurato, abbiamo chiuso con il 3° valore più basso, il 2009 è al primo posto, ma a differenza del 2011 l’anomalia del 2009 fu quasi tutta in Giugno, mentre Agosto chiuse in perfetta neutralità

(così magari se qualcuno voleva commentare dicendo che la storia dell’AO era una balla ora avete capito che questa estate ha visto un indice basso a livelli eccezionali)

FABIO

Hatena Bookmark - Ghiacci Marini Artici – Situazione Agosto 2011
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

82 pensieri su “Ghiacci Marini Artici – Situazione Agosto 2011

  1. @Gallora
    ero abbonato a “Le Scienze” fino all’anno scorso. fincè c’era Bellone a dirigere la pluralità di opinioni di articoli era abbastanza garantita (ricordo una sua difesa della linea di pensiero non AGW che aveva suscitato una “alzata di scudi” nella fazione opposta… con tanto di petizione, ed una seguante, lucidissima difesa da parte di Bellone dello spirito scientifico.

    Gli ultimi numeri che avevo letto mi erano però sembrati “virati”… poi mi e’ arrivata la notizia della morte di Bellone… e quindi ho capito… e non ho rinnovato l’abbonamento….

    Ciao
    Luca

    http://it.wikipedia.org/wiki/Enrico_Bellone

    http://www.youtube.com/watch?v=gzlm7NSJcJE

    (dal minuto 4.04)

    Ciao
    Luca

      (Quote)  (Reply)

  2. @nitopi

    Grazie, anche io sono stato abbonato per molti anni… poi è cambiato qualcosa, e non mi sono più riconosciuto in quello che veniva pubblicato, scartando (a mio modesto parere) articoli ben più interessanti.
    Non sapevo della morte del dott. Enrico Bellone.

    David

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.