Oggi è letargo solare. E allora, quando e se arriverà il risveglio ?

– Nowcasting  solare –

Non è facile trovare qualcosa su cui parlare.  E’ un periodo, signori miei di vacche magre. La nostra stella sembra che voglia proprio continuare a dormire dei bei sogni tranquilli. La fase di stanca  dell’attività solare è testimoniata non solo dal solar flux che si mantiene sempre intorno ai 130 ai 140, salvo presentare alcune deboli e piccole impennate in contemporanea alla presenza di macchie fronte Terra, ma anche dall’indice planetario “Ap” e dai raggi cosmici che negli ultimi due mesi sono rispettivamente “schizzati” in basso ed in alto.

Il famoso Dr.Svalgaard sostiene che l’indice “Ap” in questo periodo si trova su dei valori così bassi per motivi astronomici (solstizio d’inverno),  perchè 11 di 13 stazioni di rilevamento si trovano nell’emisfero nord.  E poi aggiunge che questo indice è fortemente legato al vento solare è quest’ultimo parametro solare da più settimane si attesta su valor molto bassi 365Km/s. Svalgaard conclude affermando che  siamo vicino al massimo solare.

 

Viceversa, in questo successivo grafico eleborato dal Dr.Archibald si noti come tale indice non era mai stato registrato su dei valori così bassi . In particolare Archibald smentisce l’affermazione di Svalgaard, riferendo che le parole di Leif  possono essere mal interpretate,  perchè non è vero che tale indice è più basso nei massimi solari. Infatti nella trama sotto riportata si noti come nel 1932 (minimo solare) tale indice era così basso. Siamo in un massimo solare ma l’indice “Ap” è tornato sotto a tutti i principali minimi. Il Dr. Archibald conclude con  testuali parole :

Questo è importante, e vi è una correlazione tra basso indice Ap e raffreddamento.

http://wattsupwiththat.com/2012/01/04/solar-cycle-update-sunspots-down-ap-index-way-down

 

Raggi cosmici


Personalmente il forte calo di questo indice mi preoccupa per delle possibili ripercussioni geologiche e climatiche ne mesi a venire.  Risveglio primaverile, disturbi al vortice polare?. Sembra infatti che in stratosfera si stiano già verificando delle interessanti manovre.

Ma su questo argomento ritornerò in un prossimo futuro, con un’articolo.

Lavoro, nel quale parlerò, specificatamente, delle delicate configurazioni planetarie che da fine Febbraio si avvicenderanno.
Tornando invece a parlare della nostra stella, troviamo che ad animare la nostra eliosfera abbiamo solo ed esclusivamente piccoli e frammentati buchi coronali che si alternano fronte Terra e saltuari flare o deboli esplosioni di massa coronale che si stanno originando durante il collasso di alcuni filamenti.
C’è una sola un’osservazione da riportare e che a parer mio deve far riflettere,  e questa è riscontrabile in una maggiore attività elettromagnetica da parte delle “Ar” che in quest’ultime settimane si sono avvicendate nell’emisefro sud,  rispetto alle macchie posizionate nell’emisfero nord.

– L’emisfero nord è prossimo al suo massimo ?

– Stiamo assistendo ad uno “switching” energetico nell’emisfero sud ?

In sintesi,  sembra che l’energia elettromagnetica della nostra stella, nel suo complesso,  sia sempre pari ad un determinato valore “X” e che questa a seconda delle fasi e tempistiche del ciclo solare, debba essere “ri-distribuita” in maniera equa, un pò al nord e poi al sud.

Vedi buchi coronali, macchie, flare etc….

Quindi parafrasando con termini motoristici,  sembra che la nostra stella stia procedendo con 2 cilindri invece che con 4 ! Siamo sempre però nel campo delle congetture e preliminari ipotesi visive del suddetto, figlie di un semplice monitoraggio quotidiano.

A compendio di questo breve nowcasting solare aggiungo questa nuova proiezione solare rilasciata dalla banda della Nasa/Hathaway e che vede un sunspot number massimo di 96 per il Febbraio del 2013.

http://solarscience.msfc.nasa.gov/predict.shtml

The current prediction for Sunspot Cycle 24 gives a smoothed sunspot number maximum of about 96 in February of 2013. We are currently about three years into Cycle 24.
Increased activity in the last few months has raised the predicted maximum and moved it earlier in 2013. The current predicted size still makes this the smallest sunspot cycle in over 80 years.

Io rimango sempre dell’idea che il SSN, vedi la proiezione della Nasa sia, ai tempi d’oggi, un’indicatore estremamente “fuorviante” dell’attività solare. Solar flux, indice Ap questi a mio parere dicono la verità e questa è una sola l’attività elettromagnetica della Stella sta rallentando anno dopo anno, massimo o minimo solare.

Per quanto concerne la futura e nuova accelerazione solare, in stile fine Settembre inizio Ottobre 2011 avrei da riportare una mia personale considerazione,  legata sempre alle configurazione dei pianeti. Ma non mettiamo altra carne al fuoco, altrimenti rischiamo di non sapere come passare il tempo da oggi fino ad inizio primavera.

In conclusione, questo doveva essere un breve nowcasting fine settimanale…forse ne è uscito quale spunto in più su cui dibattere.

Michele

Hatena Bookmark - Oggi è letargo solare. E allora, quando e se arriverà il risveglio ?
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

27 pensieri su “Oggi è letargo solare. E allora, quando e se arriverà il risveglio ?

  1. Come L’indice Ap è una misura del livello generale di attività geomagnetica il mondo per un dato (UT) al giorno.
    Questo e anche importante:
    http://www.vukcevic.talktalk.net/MF.htm
    … se il campo è generato da separato vortici cilindrici come suggerito sopra, allora questi possono muoversi liberamente mondo (come si evince paleo record) mantenendo il senso di rotazione. In un tale scenario non ci sarebbe un cambiamento catastrofico del Sole-Terra connessione elettromagnetiche e senza interruzioni importanti della biosfera terrestre.

      (Quote)  (Reply)

  2. OT (ma non tanto): GFS vede delle cose molto interessanti sul lunghissimo termine (23-25 Gennaio)… ponte di Weijkoff se non erro. Peccato che sia troppo lontano per crederci davvero!

      (Quote)  (Reply)

  3. Carlo :
    OT (ma non tanto): GFS vede delle cose molto interessanti sul lunghissimo termine (23-25 Gennaio)… ponte di Weijkoff se non erro. Peccato che sia troppo lontano per crederci davvero!

    Si, l’avevo notato..ma è fantameteo! 😉

    Tornando al sole…andando a fare un paragone con lo stesso periodo del precedente ciclo, ho visto che anche in quel caso c’è stato un lasso di tempo in cui il sole ha avuto un’attività sostanzialmente “stabile” senza avere importanti picchi o cadute di solar flux, un po’ come sta facendo da diverso tempo con questo ciclo. Questo grafico, comunque, la dice tutta..

    http://www.solen.info/solar/cyclcomp.html

    Interessante anche vedere quest’altra comparazione con altri cicli…

    http://www.solen.info/solar/cyclcomp2.html

      (Quote)  (Reply)

  4. Luke73 :

    Carlo :
    OT (ma non tanto): GFS vede delle cose molto interessanti sul lunghissimo termine (23-25 Gennaio)… ponte di Weijkoff se non erro. Peccato che sia troppo lontano per crederci davvero!

    Si, l’avevo notato..ma è fantameteo!
    Tornando al sole…andando a fare un paragone con lo stesso periodo del precedente ciclo, ho visto che anche in quel caso c’è stato un lasso di tempo in cui il sole ha avuto un’attività sostanzialmente “stabile” senza avere importanti picchi o cadute di solar flux, un po’ come sta facendo da diverso tempo con questo ciclo. Questo grafico, comunque, la dice tutta..
    http://www.solen.info/solar/cyclcomp.html
    Interessante anche vedere quest’altra comparazione con altri cicli…
    http://www.solen.info/solar/cyclcomp2.html

    interessante questo grafico…. il ciclo 14 a che periodo risale?

      (Quote)  (Reply)

  5. Il ciclo 14 risale al 1902-1906 con ssn di 64.2
    Vedo che il grafico è molto in ritardo al momento attuale come mai? ora saremmo a 60 mesi dall’inizio ciclo giusto? Notavo la tendenza degli ultimi cicli a terminare in un doppio massimo, col secondo picco leggermente più basso del primo…potrebbe essere che quest’anno dopo i primi mesi di calo rispetto ai mesi di agosto-novembre del 2011 avremo poi una ripresa finale (debole) nella seconda parte dell’anno?

      (Quote)  (Reply)

  6. anonimo :

    http://s2.imagestime.com/out.php/i634708_latest2day.gif

    ma e’ normale secondo voi questo blocco a 450 km/h ?

    come mai il SF nonostante la quiete si mantiene cosi’ alto?

    Alcune precisazioni o chiarimenti.

    Il parametro solare di cui pari non è il flusso solare, ma il vento solare che si origina dai buchi coronali o durante l’esplosioni di massa coronale.
    Negli ultimi giorni abbiamo avuto la Ch492 in posizione fronte Terra ed adesso la Ch493.
    Questo spiega perchè siamo sempre intorno a tale valore.
    Un valore di vento solare pari a 450 Km/h poi non è per niente alto.
    E’ una via di mezzo…

    Considera che (ad esempio) durante il minimo solare appena trascorso, dal 2003 al 2009 abbiamo avuto dei buchi coronali che hanno portato il vento solare a toccare i 900Km/s.
    Guarda che buchi…

    In questi giorni mesi abbiamo questi, vedi elenco :
    http://www.solen.info/solar/coronal_holes.html

    Quindi in conclusione nulla di cui meravigliarsi, anzi se c’è da stupirsi è il contrario…
    Tutti i parametri solari di questo ciclo solare, paragonati al precedente sono molto ma molto al di sotto in termini di valori numerici, intensità etc…

    😉

    In questa sezione trovi un le basi sul Sole :
    http://daltonsminima.altervista.org/?page_id=3511

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.