Il mio errore e l’assenza di Simon.

– Il tempo delle riflessioni –

 

Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli,
ma non avessi l’amore,
sarei come un bronzo che risuona o un cembalo che tintinna.
E se avessi il dono della profezia
e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza,
e possedessi la pienezza della fede così da trasportare le montagne,
ma non avessi l’amore,
non sarei nulla.

Ho commesso un grosso errore ieri pomeriggio.

Errore figlio della mia presunzione e della mia cattiva amministrazione. In breve  sono andato a commentare sprovvedutamente e con toni e prese di posizione non particolarmente civili e corrette, alcuni commenti scritti da vari utenti, nell’ultimo articolo pubblicato da Alex.

Il mio errato comportamento è stata una la logica conseguenza di un’amore sprovveduto e ossessivo nei confronti di alcune teorie di confine sull’universo elettrico giuste o sbagliate che siano.

Vogliano in particolare, Lorenzo e il nostro buon vecchio Luca Nitopi e altri utenti accettare le mie più sinceri scuse, di fronte a tutto il popolo di Nia.

Michele non è un’amministratore è un ricercatore che naviga sulla linea di confine, tra il conosciuto e il non-conosciuto e questo credo che si sia compreso in questi anni.  Il mio modo d’essere è il seguente e alla soglia dei 40 anni penso che sia veramente difficile cambiare la mia indole fatta di istinto, passione e spirito ….chiamateli come vi pare.

Che cosa devo fare ?

Non devo pubblicare più gli articoli di Alex ? Devo accettare solo ed esclusivamente i contributi seri e scientificamente provati dalla scienza ufficiale ? Nia è stato questo per circa due anni.

Ho riflettuto molto in questa giornata sul ciò che è stato qui su Nia e ciò che potrà essere dalla mia iscrizione al mio attuale ruolo di vice , come già riportato in questo messaggio :

http://daltonsminima.altervista.org/?p=17777#comment-79013

Quando sono entrato in questo blog sono stato messo al rogo perchè parlavo di Terremoti,Sole e pianeti.Sono passati 3 anni, sto lavorando Roger Tallbloke, il professore Nicola Scafetta uno scenziato indiano e sono in collaborazione con l’osservatorio geofisico la Bendandiana ed ho portato sempre in osservatorio il nostro caro utente “ab 2010″ che sta sviluppando un software che riprende gli studi di raffaele bendandi.Vi ho sempre predetto con successo le 48h. prima che si verificassero eventi geofisici importanti sulla Terra, salvo limitati casi. Adesso, ab2010 è arrivato “quasi” ad un punto di indicare le 24h.

Nia è in difficolta e questo è sotto gli occhi di tutti.  Del grande ALE non abbiamo avuto più notizia , elmar è venuto a mancare e l’attenzione e la collaborazione attiva nei confronti di questo blog è venuta piano piano a mancare.

Altri editor e collaboratori si sono persi per strada. Simon ha più volte dichiarato di non avere più tempo a disposizione per scrive articoli e fare ricerche.

In personalmente mi sento in parte colpevole di questa situazione.  Sicuramente l’apertura della sezione Vulcani&Terremoti, il calandeario maya e altre crisi ed eventi naturali eccezionali hanno fatto da vero e proprio carro trainante, su questa piattaforma,  per tutte quelle persone che poggiano la loro vita sul catastrofismo.

Mi preoccupa molto l’assenza di Simon. Come riporta il nostro utente Apuano 70 , il nostro amministratore  Simon manca oramai dal 7 Gennaio. Mi ha inviato una breve  mail proprio in tale giorno. Mail nella quale mi ha chiesto di portare avanti il blog per un breve periodo, visto che non si sentiva tanto bene. Altro non mi è dato sapere e sinceramente per gli ovvi motivi di privacy non sarebbe nemmeno corretto divulgare.

Gli ho inviato una mail nella passata giornata ed un SMS oggi. Messaggi ai quali però non ho avuto risposta. Aspettiamo fiduciosi sperando che questa situazione di empasse si risolva il prima possibile.

Non interpretate questo mio post come una prossima chiusura del blog ci mancherebbe.

Anzi, ho sempre creduto che le difficoltà siano il sapore della vita, veri e propri trampoli di lancio verso nuove sfide e nuove esperienze. Naturalmente per portare avanti questo progetto c’è bisogno dei vostri articoli come più volte riportato e di una amministrazione che deve sicuramente partire dal “buon senso” di tutti noi.

Di giornate “no” da parte del suddetto o altri ne capiteranno nuovamente ne sono certo.

Io sono alle prime armi, prego quindi Luci0, Fabio Luca ed altri di riprendermi in qualsiasi situazione futura.

E mi raccomando se domani non doveste più trovare aperta questa pagina web, non ricordate NIA per quelle poche cattive e disgustose cose che avete letto in questi ultimi mesi, ma per l’ottima astronomia, climatologia e geologia che abbiamo imparato insieme in questi anni e che è stata il contributo di TUTTO IL POPOLO DI NIA !

Questo è quello che mi sentivo di scrivere stasera.

Nia è questo !!


michele

Hatena Bookmark - Il mio errore e l’assenza di Simon.
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

27 pensieri su “Il mio errore e l’assenza di Simon.

  1. approfitto di questo post per ringraziare Michele che sta gestendo il blog praticamente quasi da solo.
    può capitare che ci sia un momento negativo, ma bisogna fare lo stesso i complimenti.
    saremmo fermi senza di lui

      (Quote)  (Reply)

  2. @nuovaeraglaciale

    Nessuno si auspica che Nia chiuda!
    Giammai!

    Semplicemente alcuni utenti si auspicano che non si pubblichino troppi articoli “border line” dove le sparate sono “piuttosto grosse” che anche se scritti con totale convinzione sono estremamente facili da confutare, in quanto mancano totalmente di prudenza scientifica.

    Per come la vedo ci vuole molto di piú di alcune foto e “fonti” da blog totalmente non credibili, per poter solamente pensare di illustrare delle teorie rivoluzionarie.
    Altrimenti come ho detto si entra nel mondo della fantascienza, che non ha nulla a cheffare con questo blog da quando é stato formato.

    Il mondo di oggi é purtroppo pieno di ciarlatani e bisogna essere molto attenti e convincenti per non essere trattati come tali.

    😉

      (Quote)  (Reply)

  3. apuano70 :
    Ti sono molto vicino Michele (e non solo geograficamente ) : riuscire ad ammettere i propri errori o limiti, chiedere scusa quando si capisce di aver oltrepassato il segno è già di per se sintomo di grande spessore morale! Per me sei un “Grande”

    Non poteva esprimersi meglio Apuano, concordo assolutamente.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.