E’ nowcasting fine settimanale

Oggi, tornare a parlare di attività solare e nelle specifico di polarità, area e discesa  verso l’equatore da parte delle macchie solari è al contempo sia semplice che difficile.

Vi domanderete : “Che cosa sta farneticando questa volta michele ? 🙂

Un suo nuovo gioco di parole, una contraddizione ?
No….. non credo proprio.

Direi in primo luogo,
semplice perchè potrei risolvere, liquidare questo nowcasting con due tre semplici righe.
Righe nelle quali telegraficamente vi testimonio la scarsa attività magnetica, che oramai da più di tre mesi, dopo l’accelerazione registrata nell’Autunno 2011, vede tutti i principali indicatori dell’attività elettromagnetica X-ray, solar flux e atri attestarsi su valori estremamente bassi, più da minimo solare che da massimo.

Mentre in secondo luogo,
ritengo difficile e veramente arduo ipotizzare o cercare di individuare, osservando le sole macchie, che cosa ci possa riservare in un prossimo futuro la nostra stella.
In un precedente articolo scritto dalla mia persona e Bruno avevamo notato i primi segnali e tentativi che tuttora si stanno verificando, da parte dei buchi coronali, registrati in settimana di migrare da un polo all’altro.
http://daltonsminima.altervista.org/?p=18567
Dinamica testimoniata dall’ennesimo tentativo di fuga da parte della Ch502 dal polo sud.

Quindi adesso, prima di entrare nel vivo di questo nowcasting volevo riportarvi quattro annotazioni, osservazioni che ritengo importanti e che sicuramente daranno vita ad un interessante dibattito.

1° Capitolo  – IL DATO, L’OSSERVAZIONE –

– La crescita dell’Ar 1422 fronte Terra in settimana non ha prodotto alcuna sollecitazione degna di nota in termini di solar flux o flare. Ritengo quindi questo nuovo fallimento EM da parte di quest’ultima AR un nuovo pesante e significativo segno della fase magnetica estremamente debole.
Decadenza elettromagnetica testimoniata da l’oramai famoso grafico (rampa di discesa) del Solar flux.

http://www.leif.org/research/TSI-SORCE-2008-now.png

2° Capitolo – LA GRANDE QUESTIONE –

In settimana, nei vari articoli, ad arricchire i commenti troviamo poi la grande questione. Il vero e proprio tormentone che oramai viene dibattuto quotidianamente qui su Nia.

– Ipotizzando di aver oltrepassato il massimo solare relativo all’emisfero nord (in riferimento al passato ciclo solare SC23 nel quale si ero avvicendati due massimi), che cosa dobbiamo aspettarci da l’emisfero sud ?
Non ci sarà uscita da questa situazione di stallo EM che oramai da molti anni interessa detto
emisfero, oppure (in riferimento alla configurazione planetaria che si andrà a realizzare a Maggio) avremo il passaggio delle consegne e quindi la ripresa dell’attività EM in tale area ?
Aggiungo inoltre, che in questi giorni sono venuto a conoscenza che due nostri utenti, nello specifico Giorgio e Bruno, stanno lavorando alla redazione di un articolo su detto squilibrio, sfasamento tra i due emisferi solari.

 

3° Capitolo – LA NEWS
SETTIMANALE
Da segnalare la nuova rettifica della Nasa. Rettifica che riguarda la proiezione di questo ciclo, in merito al SN e alla probabile data del massimo solare. Sunspot number che in questa nuova proiezione viene portato a 63 e massimo che dovrebbe essere raggiunto nel 2013.

Mi domando, avendo perso il conto : ” A quante variazioni delle proiezioni siamo arrivati oggi ? “ 🙂

4° Capitolo – IL SOLE OGGI –

Terminiamo questa breve parentesi fine settimanale solare con le due classiche immagini del nowcasting, il continum e il behind. Oggi, fronte Terra troviamo la sola AR 1423 e l’AR 1422 che a breve non sarà più visibile. Da segnale inoltre l’eruzione solare (collasso di un filamento) verificatasi Venerdì mattina e che ha prodotto due distinte CME. La seconda eruzione sembra essere diretta verso la Terra. Gli effetti geomagnetici dovrebbero interessare il nostro pianeta nei giorni del 26-27 Febbraio.

Animazione possibile impatto WSA-Enlil Solar Wind Prediction 26 Feb 2012

In settimana ho letto vari commenti da parte degli utenti, che riferivano di regioni dalla dubbia polarità ? Io per il momento non noto alcune regioni dalla polarità ambigua. Ho sentito parlare di facule..  Ci sono conferme ….osservazioni….opinioni in merito da riportare ?

(Immagini autoaggiornanti)

SDO/HMI Continum

Viceversa dando un rapido sguardo al Behind sembra di notare del movimento nelle vicinanze
dell’equatore o perlomeno ad una bassa latitudine.

STEREO BEHIND

E adesso che questo nowcasting abbia inizio, vi saluto augurandovi un sereno e felice fine settimana, da trascorrere al caldo tepore di questo hp !

🙂

Stay tuned,
with Nia

Michele

Hatena Bookmark - E’ nowcasting fine settimanale
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

36 pensieri su “E’ nowcasting fine settimanale

  1. 2011:11:14_21h:07m:13s -26N 36S -31Avg
    2011:11:24_21h:07m:13s -16N 38S -27Avg
    2011:12:04_21h:07m:13s -13N 41S -27Avg
    2011:12:14_21h:07m:13s -5N 45S -25Avg
    2011:12:24_21h:07m:13s -7N 49S -28Avg
    2012:01:03_21h:07m:13s -7N 50S -29Avg
    2012:01:13_21h:07m:13s -7N 50S -28Avg
    2012:01:23_21h:07m:13s 2N 56S -27Avg
    2012:02:02_21h:07m:13s 2N 66S -32Avg

    Certo che l’emisfero sud sta davvero facendo di tutto per non cambiar di segno.

    Come saprete l’inversione non si verifica mai contemporaneamente nei due emisferi.
    Se la polarità di un emisfero va verso lo 0 quella dell’altro si allontana con un andamento a forbice. Tuttavia quando ci si avvicina ad un’ inversione la media tra le due polarità tende allo 0.
    Complessivamente tale processo può essere schemattizzato in 3 step:

    1°step: Temporaneo cambio di polarità di uno dei due emisferi

    2° step: Temporaneo cambio di polarità dell’altro emisfero

    3° step: Entrambi gli emisferi hanno stabilmente cambiato polarità

    Nel periodo Gennaio-Aprile dello scorso anno vi è stato un tentativo dell’emisfero nord di cambiare polarità, raggiungendo un valore di +11 (1°step). La risposta del emisfero sud è stata del tutto deludente venendo a mancare il tentativo di quest’ultimo di cambiare polarità. Pertanto il 2° step non si è concretizzato.

    Adesso, a distanza di un anno, il nord emisfero sta provando nuovamente, anche se per ora in modo molto debole, a cambiare di segno. Tra qualche mese valuteremo la risposta dell’emisfero sud. Tuttavia vi è una considerazione importante da fare; come ho anticipato prima, la media delle polarità durante un inversione dev’esser comunque tendente allo 0 cosa che allo stato attuale non stà accadendo. Null’ultimo aggiornamento la media addirittura si è ulteriormente allontanata, questa cosa mi lascia molto perplesso. E’ come se mentre l’emisfero nord faccia un passettino verso l’inversione, quello sud ne faccia 2 in direzione contraria. Non ci resta che monitorare. Entro giugno-luglio, suppongo, si vedrà se questo nuovo tentativo possa meno andare in porto.

      (Quote)  (Reply)

  2. @alessadro 1
    Bhè magari si, anche se forse è presto per sbilanciarsi. Si ipotizza che durante il minimo di maunder sia successo questo, ma non abbiamo dati riguardanti l’attività magnetica del sole relativi a quel periodo. Tuttavia un piccolo traguardo è stato già raggiunto, ed è lo stesso Hathaway a riconoscerlo: il SC24 é il ciclo più debole degli ultimi 100 anni.

    http://solarscience.msfc.nasa.gov/predict.shtml

      (Quote)  (Reply)

  3. alessandro :@CharlyNonFasurf
    ma quando non c’erano i mercati azionari, il ciclo solare su cosa andava ad incidere nella moltitudine delle varie attività umane?

    Quando non c’erano penso incidesse allo stesso identico modo, solo che da quando ci sono questo legame lo vedi rappresentato graficamente. I mercati sono espressione del progresso-contrazione delle società non il contrario. ciao

      (Quote)  (Reply)

  4. Dai dati del polar field postati da frozen, notiamo bene come l’inversione sia ancora lontana.
    Mentre nell’emisfero nord vediamo un avvicinamento all’equatore, nell’emisfero sud si nota una tendenza invece ad allontanarsi dallo stesso.
    Questo non potrebbe essere diversamente, visto che l’emisfero sud è spesso senza macchie e privo di magnetismo.
    Vediamo i prossimi mesi, come si comporterà l’emisfero sud, ma chiaramente se dovesse proseguire su questa tendenza, direi che l’inversione dei poli sarà sempre più difficile, dovuto appunto al suo poco magnetismo. 😉

      (Quote)  (Reply)

  5. Veloce aggiornamento per segnalare che le due plage in arrivo dal behind ieri, hanno virato questa notte nel lato visibile del Sole, senza presentare al loro interno macchie.

    Il prossimo arrivo tra 2/3gg. dalla parte visibile della ex 1416, che dopo aver completato il giro di stella, si presenterà credo ormai sfaldata. Vedremo! 😉

      (Quote)  (Reply)

  6. Ragazzi……beh……io sto pero notando che nell’emisfero nord, la macchia 1423 sembra abbia cambiato segno…Da bianco e nero….a nero e bianco…..come si evince dal magnetogramma…..tentativo i inversione?

      (Quote)  (Reply)

  7. Flusso Solare Aggiustato Mese Corrente (al 2/3): 103.30

    ATTENZIONE! è nata una nuova regione nell’emisfero nord dalle dimensioni davvero grosse, e credo che sia la regione più grossa del ciclo 24. Per ora ha sfornato un flare di cat.M (M3.3, quello di ieri). Vedremo da oggi cosa riuscirà a fare..guardatela..è quella che spunta a sinistra. In più si è formata una nuova regione anche nell’emisfero sud

    [IMG]http://sdo.gsfc.nasa.gov/assets/img/latest/latest_1024_HMII.jpg[/IMG]

      (Quote)  (Reply)

  8. Si e guardate le polarità…sono invertite alcune macchie nell’emisfero nord…per di piu i buchi coronali sono All’equatore!!! Potrebbe essere segno, oltre a nuova comparsa nell’emisfero sud, di un imminente inversione!

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.