4-5 Aprile 2012, la nuova bufala su Bendandi ! …. però c’è il perigeo lunare a breve. Il mio studio

Ci troviamo qui nuovamente riuniti, per analizzare, sviscerare quelle probabile date o periodi delicati per la geologia terrestre, in relazione all’entrata in quale particolari configurazioni planetarie, comunemente note come allineamenti planetari, che la mia attenzione cade nuovamente su l’ennesima bufala che sta facendo il giro della rete. Riprendo una delle tante uscite, pescate in rete, che vedono alcune presunte affermazioni di Bendandi, in merito ad una serie di terremoti particolarmente intensi, che potrebbero colpire l’Italia a cavallo del 4 – 5 Aprile 2012.

http://www.meteoweb.eu/2012/01/secondo-bendandi-il-5-6-aprile-una-serie-di-terremoti-colpira-il-pianeta-e-litalia-sara-tra-le-aree-piu-colpite-bufala-o-verita/113107/

“……..In queste ore caratterizzate dagli eventi sismici del Nord Italia, tornano di scena le profezie di Raffaele Bendandi, l’uomo che cercava di predire i terremoti attraverso teorie astronomiche. Recentemente una presunta profezia parlava di un terribile terremoto a Roma che si sarebbe dovuto verificare nella capitale nello scorso 11 Maggio. In realtà, l’associazione presieduta da Paola Lagorio, la Bendandiana, smentì categoricamente la notizia prima di tale presunto evento, affermando che nelle sue carte non erano presenti previsioni inerenti un sisma a Roma, né tanto meno previsioni legate al 2011 per la nostra penisola. Da quanto si leggerebbe in alcuni suoi documenti invece, avrebbe previsto dei terribili eventi per il 2012, anche in relazione alla nostra penisola: “Il 5 e il 6 aprile 2012 una nuova serie impressionante di sismi colpirà l’intero pianeta e l’Italia potrebbe essere tra le zone più terremotate”……..”

Mi piacerebbe proprio sapere di quali documenti parla l’editorialista di meteoweb, visto e considerato che in primis, la presidentessa del centro studi di Bendandi, Paola Lagorio, il suddetto e il nostro caro utente @ab2010 ci siamo sempre espressi, dopo aver studiato i carteggi “eliocentrici” che le date impresse sulle tavole rappresentano studi sulle dinamiche solari e non delle previsioni (intese come giorno & luogo) di un probabile evento sismico, di magnitudo importante.

Ecco come si era espressa ufficialmente in merito a detta questione, Paola Lagorio :

Di seguito la smentita ufficiale : http://www.osservatoriobendandi.it/

“………..In relazione al previsto convegno presso l’Universita’ La Sapienza di Roma dal titolo “11 maggio 2011: alla sapienza aspettando il terremoto che verrà a Roma” che si pone quale fondamentale domanda “una leggenda metropolitana o una potenziale verita’?” scaturita secondo gli organizzatori da una previsione di Raffaele Bendandi, questo Osservatorio sottolinea che quella frase attribuita a Bendandi e’ una leggenda metropolitana. Questa attribuzione e’ stata ripetutamente smentita da questo Osservatorio e tali smentite pubblicate dalla stampa nazionale ed internazionale. Meraviglia quindi che un consenso cosi’ prestigioso venga tenuto senza neppure peritarsi di controllare, anche solo tramite una telefonata, alla fonte che conserva i documenti autentici di Bendandi contribuendo ad alimentare una leggenda metropolitana. Meraviglia ancor piu’ che questo venga attuato da ricercatori che hanno dovere primo andare alle fonti. Se e’ sicuramente corretto fare opera di diffusione della cultura delle scienze della terra questo pero’ non deve avvenire attraverso la distorsione di fatti storici che altro non farebbe che alimentare, tautologicamente, la nascita di leggende proprio da chi organizza il convegno a difesa di una corretta comunicazione scientifica……….”

 Il Presidente dell’Associazione Bendandiana e Direttore dell’Osservatorio Geofisico Bendandi

Dott.ssa Paola Lagorio

Effettuata questa doverosa precisazione, bisogna tuttavia riferire, che questo non ci svincola dal non considerare tali giorni, come esenti da un sisma significativo, in relazione ad un possibile incastro di dinamiche planetarie e solari delicate per il nostro pianeta. Infatti, in riferimento alle prime, il destino vuole che proprio i giorni del 4 e 5 Aprile, si andranno a posizionare a soli2 days” da l’ingresso  nel Perigeo lunare e contemporanea fase di luna piena.

Infatti ricordo che statisticamente è stato provato dal ricercatore Tamrazyan e l’indiano Vinayak G.Kolvankar che le 48h. che precedono l’ingresso nel perigeo lunare sono estremamente delicate sotto il punto di vista delle ripercussioni geologiche. Vedi immagine sotto ripresa dalla carta Tide-formig forces and earthquake di Tamrazyan (1967).

Appurato tale delicata configurazione lunare, non ci resta quindi adesso, che andare a controllare la configurazione  planetaria e le dinamiche solari. Effettuando quindi una rapida analisi con Solar system simulator si rileva a mio parere, una disposizione planetaria non particolarmente pericolosa. Non si osservano entrate in allineamenti interni-esterni, fra i pianeti del nostro sistema solare. Bendandi ci riferisce però, che in visione geocentrica i terremoti si originano sulla Terra quando il parallelogramma delle forze planetarie, chiuso dalla Luna, chiude la sua risultante su un’area sismicamente sensibile. In conclusione cosa dobbiamo aspettarci da questi due giorni ? Difficile dirlo… c’è il Perigeo a preoccupare, ma c’è anche l’attività solare da monitorare che, come vi ho spesso riportato, ricopre un ruolo fondamentale, in relazione alle possibili fasi di rilascio energetico. Le ultime proiezioni dico che le prossime 48h. saremo sotto una modesta  sollecitazione, ma con delle condizioni di quiete previste per il 5 Aprile.. Connessione con due buchi coronali (Ch510 & Ch511) come evidenziato dall’immagine sotto riportata. http://www.solen.info/solar/index.html

Non ci resta quindi che attendere le prossime 48h. a verifica della sopra citata analisi.

Aggiornamento di Lunedì 02 Aprile 2012.

Ho ripreso in mano i vecchi studi sui parallelogrammi, che oramai da più di un anno ( dopo la conferenza su Bendandi del 20 Maggio 2011) avevo messo da parte, nel tentativo di individuare la possibile zona d’influenza sismica in relazione al sopra citato e presunto periodo delicato. Ho realizzato quindi Lunedì sera, il parallelogramma delle forze planetarie. Il giorno preso in esame è il 4 Aprile. Tengo a precisare che questa costruzione fa parte di un progetto, studio sperimentale, attualmente in corso e che da due anni ( a corrente alternata) sto portando avanti studiando i carteggi (visioni geocentriche e/o eliocentriche). E’ bene precisare, che già in un passato recente, in occasione di eventi geologici significativi, avevo tentato di interpretare i parallelogrammi di mia costruzione (cercando la chiusura con il vettore lunare), ma con scarsi risultati. Ero agli albori degli studi e non avevo ancora compreso a pieno il ruolo del Sole nelle vicende geologiche. Oggi il Sole sta attraversando una fase EM estremamente debole, quale migliore occasione quindi per verificare le sollecitazioni (planetarie) gravitazioni. Infatti, la curiosità di costruire il sotto riportato lavoro, nasce proprio dal fatto, che nei passati giorni si sono verificati numerosi terremoti nel sud Italia e un nuovo parossismo dell’Etna. Mi sono domandato quindi, non che qui c’è di mezzo la Luna ?

Visione geocentrica o parallelogramma delle forze planetarie che agiscono sulla Terra in data 04 Aprile 2012

(preliminare bozza di studio realizzata in base al metodo di Raffaele Bendandi)

http://img21.imageshack.us/img21/74/img002wx.jpg

Scopo di questo articolo non sarà quello di spiegare punto per punto la metodologia di costruzione, anche perchè alcune tecniche di costruzione sono state comprese, mentre altre (la maggioranza), non sono state ancora chiarite o sviscerate fino in fondo.

Considerate che la visione che ho tracciato fa riferimento alla posizione dei pianeti in data 4 Aprile, ma si adatta, grossolanamente anche nei +/- 5 giorni, intorno alla data. Il solo scopo era osservare se la Luna poteva essere attiva nel vero senso della parola in alcune località del mondo.

Ho deciso quindi di mostrarvi questo mio preliminare studio di realizzazione, perchè nei giorni a cavallo fra marzo e aprile, precisamente dal 24 al 01-02 Aprile 2012, il sud italia è stato interessato da numerose scosse simiche. Eventi che riportavano una magnitudo compresa fra la M2.5 – M4.0, con in aggiunta un nuovo evento parossistico dell’Etna iniziato a tra le ore 1:00/2:00 del 1 Aprile e terminato la mattina.

http://www.meteoweb.eu/2012/04/etna-nella-notte-il-23-parossismo-breve-ma-intenso-violenta-pioggia-di-lapilli-nel-catanese-le-foto/126809/

Di seguito l’elenco degli eventi sismici :

2012-04-02   04:19:30    38.11     N      15.75     E      67    ML    3.0       SICILY, ITALY   
2012-04-02   00:04:10   38.51     N      15.79     E      98    ML    3.1        SICILY, ITALY 
2012-04-01   19:21:28  39.82     N      15.55     E    275    mb 3.9 SOUTH ITALY   
2012-04-01   05:38:56    38.82     N      15.11     E      258    ML    3.2     SICILY, ITALY   
2012-04-01   00:57:54   38.06    N      14.72     E      6    ML    2.9           SICILY, ITALY  
2012-03-29   20:18:14   36.94     N      14.79     E      17    ML    2.6         SICILY, ITALY  
2012-03-29   15:57:08    37.68     N      14.04     E      5    ML    2.8          SICILY, ITALY   
2012-03-28   23:17:04   38.55  N    15.04     E    243    mb 4.0    SICILY, ITALY   
2012-03-26   17:28:20    38.61     N      13.19     E      10    ML    3.1        SICILY, ITALY   

( In grassetto, successiva vista eventi con solar system simulator )

Questo mio lavoro, allo stato attuale non mi fornisce l’indicazione precisa del probabile giorno, luogo dell’evento sismico, ma in quest’ultima occasione, a mio parere, ci fa comprendere una questione tecnica importante. La costruzione del poligono termina quando la Luna chiude (freccia di colore nero) il parallelogramma. Ecco, che  osservando il disegno si riscontra che la Luna poteva chiudere questo vero e proprio giro di forze (INFLUENZA LUNARE),  tra il 27 Marzo e il 5 Aprile.

Nel disegno ho riportato i due casi estremi (frecce di colore nero) .

La verifica di quanto scritto sopra è molto semplice, sapendo giorno, luogo(lat&long) ed ora degli eventi da pochi giorni verificatesi, ho semplicemente aperto quello spendido simulatore che è Solar sytem simulator e sono andato a verificare,riscontrare se effettivamente la Luna si trovava nello spicchio, area nella quale poteva essere influente.

Ho riportato immagini due eventi più significative.

Evento M3.9 del 01 Aprile nel Cosentino(Italia)

Evento M4.0 del 28 Marzo isole Eolie – Sicilia- (Italia)

 

 

Andiamo adesso in Giappone e controlliamo gli eventi sismici a partire dal 27  Marzo con una magnitudo superiore alla M>5
http://geofon.gfz-potsdam.de/eqinfo/list.php?datemin=2012-03-20&datemax=2012-04-02&latmin=36&latmax=42&lonmin=137&lonmax=145&magmin=5&fmt=html&nmax=100

2012-04-01 14:04:26   5.7     37.11°N     140.94°E   Eastern Honshu, Japan
2012-03-30 10:55:26     5.0     40.85°N     144.87°E      Off East Coast of Honshu, Japan
2012-03-30 04:38:34     5.1     37.58°N     141.33°E       Near East Coast of Honshu, Japan
2012-03-27 11:00:45  6.0     39.73°N   142.14°E     Near East Coast of Honshu, Japan

( In grassetto, successiva vista eventi con solar system simulator )

Evento M5.7  del 01 Giappone -Fukushima-

http://www.meteoweb.eu/2012/04/giappone-terremoto-di-magnitudo-5-9-richter-vicino-fukushima-paura-anche-a-tokyo/126870/

Evento M6.0 del 27 Marzo

http://www.meteoweb.eu/2012/03/scossa-di-terremoto-di-magnitudo-6-0-in-giappone/126138/

BINGO ! Le scariche si verificano sempre all’interno dello spicchio evidenziato nel mio parallelogramma !

La caccia ad individuare il continente o la nazione è aperta ! 😎

Michele

Hatena Bookmark - 4-5 Aprile 2012, la nuova bufala su Bendandi ! …. però c’è il perigeo lunare a breve. Il mio studio
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

53 pensieri su “4-5 Aprile 2012, la nuova bufala su Bendandi ! …. però c’è il perigeo lunare a breve. Il mio studio

  1. Michele :
    @John Carter
    Da quel che ho compreso l’interferenza astronomica sulla geologia terrestre può essere scomposta in due categorie. L’elettromagnetica e la gravitazionale. Entrambe si muovono in sincro secondo per secondo mescolandosi.
    Il contributo gravitazionale è più evidente durante i minimi solari ( younger dryas insegna) o periodi di assenza di sollecitazioni solari (buchi coronali,flare etc…)
    Il contributo solare (durante le fasi scaldanti) riduce il valore della magnitudo. I due contributi non possono andare d’accordo insieme.

    In ogni secondo la Terra è plasmata da queste forze. Il diffiile è riuscire proprio a comprende e valutare ogni singolo contributo nelle 24h.
    Questo per dirti che tra il 27 Marzo e il 2 Aprile non c’è stata solo fase favorevole lunare in relazione al parallelogramma, ma anche quel piccolo mordi e fuggi dei buchi coronali.
    In questi anni ho costato una moltitudine di scosse in contemporanea ai brillamenti solari.
    Questa fenomenologia è molto eveidente lungo tutta la cintura di fuoco del Pacifico.
    Poi c’è un’ulteriore dinamica a complicare il tutto, ossia questa :

    Compredi quindi che non bisogna osservare solo il lato dove si trova la Luna ( e quindi la risultante ), ma anche la parte opposta.

    « Il fenomeno fisico sulla crosta terrestre avviene in questo modo: l’attrazione esterna determina una deformazione ovoidale, a cui risponde, come è ovvio, una deformazione sui lati di fianco, appiattita: il terremoto si verifica nel punto di congiuntura fra le due deformazioni »

    Forse non interpreto bene io, ma leggendo queste righe in cui Bendandi spiega dove avviene il sisma secondo al sua teoria a me sembra di capire che i punti interessati non siano quelli della superficie terrestre dove si proietta la luna nel rinforzo della risultante planetaria….ma quelli posti a 90° est ed ovest.
    Per quanto riguarda poi il discorso della marea ed antimarea, va anche detto che nel periodo che tu prendi in esame lo sforzo attrattivo della risultante planetaria, amplificato dalla posizione lunare viene/dovrebbe al tempo stesso risultare smorzato dalla posizione solare rispetto alla luna stessa. Siamo infatti con la luna al 1° quarto ad una settimana dalla sigizie del 22 marzo.
    Insomma un bel casino…!!!

      (Quote)  (Reply)

  2. alessandro1 :
    secondo me la ripresa solare a maggio, è da rivedere. il sole da più l’idea di voler far collassare ora, il suo campo magnetico

    Giorgio diceva che da Aprile iniziava a salire,ma per ora scende…

      (Quote)  (Reply)

  3. Paolo 72 :

    alessandro1 :
    secondo me la ripresa solare a maggio, è da rivedere. il sole da più l’idea di voler far collassare ora, il suo campo magnetico

    Giorgio diceva che da Aprile iniziava a salire,ma per ora scende…

    Giorgio perderà la scommessa!

    Simon

      (Quote)  (Reply)

  4. ice2020 :

    Paolo 72 :

    alessandro1 :
    secondo me la ripresa solare a maggio, è da rivedere. il sole da più l’idea di voler far collassare ora, il suo campo magnetico

    Giorgio diceva che da Aprile iniziava a salire,ma per ora scende…

    Giorgio perderà la scommessa!
    Simon

    Per ora la sta già perdendo….

      (Quote)  (Reply)

  5. SUPER O.T.
    ALLARME GLACIAZIONE … 🙂

    L’ estensione dei ghiacci Artici fa segnare un nuovo incremento …
    Siamo sopra la media … e nuovo massimo !!!
    🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

      (Quote)  (Reply)

  6. L’ area invece sta scendendo ovvero la concentrazione del ghiaccio sta diminuendo … ma poco importa l’albedo complessivamente aumenta e lo fa nel periodo di insolazione a cui seguirà un deficit in termini di quantità di calore negli oceani … forse ci sarà un raffreddamento nell’ emisfero Nord .. chissà ?

      (Quote)  (Reply)

  7. 2012/04/05 03:01:06 39.556 16.42 7.2 Ml:2.9 La Sila
    2012/04/05 02:31:17 39.56 16.427 7.5 Ml:2.5 La Sila
    2012/04/05 02:04:25 39.552 16.418 7.4 Ml:2.8 La Sila
    2012/04/05 02:03:18 39.556 16.442 24.1 Ml:2.4 La Sila

    2012/04/05 04:56:22 36.11 N 4.59 E 10 Ml:4.6 NORTHERN ALGERIA

      (Quote)  (Reply)

  8. @ice2020
    mi sa che hai ragione.Sono senza parole.Lo stallo magnetico e’ a dir poco impressionante.Questo in teoria dovrebbe essere uno dei periodi piu’ attivi della stella.Lo e’ stato ne 2010 e nel 2011 e lo doveva essere pure qust’anno.Sono senza parole.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.