Il satellite CRYOSAT rivela una elevazione dei ghiacci antartici

Il satellite Cryosat, noto come “ice satellite” , ha trovato un inatteso aumento della copertura di ghiaccio dell’Antartide.

CryoSat rivela elevazione di blu ghiaccio antartico

Le misure di campo sono fatti per valutare le misure effettuate dal satellite dallo spazio, dando affidabilità ai risultati. [Image: TU Dresden]

Dopo essere sceso di 5 cm nei periodi 1991-2000 e 2000-2008, il cosiddetto  ghiaccio blu dell’Antartide ha mostrato un aumento inatteso di 9 cm in soli due anni, dal 2008 al 2010.

La misura è stata confermata dagli scienziati presso l’Università Tecnica di Dresda, in Germania.

Le misure in campo sono fatti per valutare le misure effettuate dal satellite dallo spazio, dando cosí affidabilità ai  risultati.

Per garantire che la raccolta dei dati del CryoSat siano precise nelle modifiche dei dati nello spessore del ghiaccio terrestre – Antartide e Artico – gli scienziati si impegnano in  uno sforzo continuo, a volte in alcuni degli ambienti più duri del pianeta. Ma é sempre importante confermare i dati satellitari con altre misurazioni diciamo “manuali” e sui luoghi rilevati dal satellite.

Queste campagne di misurazioni sono state effettuate, in particolare, su un altopiano desolato, conosciuto come la regione del ghiaccio blu. Come suggerisce il nome, questa regione unica ha una grande distesa di ghiaccio azzurro luminoso privo di neve.

Calibrazione del satellite

È questa mancanza di neve su una superficie incredibilmente sempre  ghiacciata, che consente che questa regione può essere utilizzata per verificare l’accuratezza della altimetro radar di CryoSat.

Poiché non c’è la neve, i segnali radar dell´altimetro emessi dal CryoSat passano attraverso il ghiaccio luccicante e ritornano al satellite.

L’altezza del ghiaccio viene quindi determinata dalla differenza tra il tempo di emissione e ricezione.

Poiché il ghiaccio in tutte le altre zone del pianeta viene normalmente coperto da neve, il segnale radar deve penetrare questo strato superiore prima di raggiungere il ghiaccio – fatto che può influenzare le misure della altezza del ghiaccio fatte dal  CryoSat.

Le misurazioni manuali effettuate sulla superficie dura e luminosa del ghiaccio blu della regione sono quindi molto importanti per verificare, per confronto, i dati di CryoSat.

CryoSat rivela elevazione di blu ghiaccio antartico

La regione conosciuta come “blu ghiaccio dell’Antartide” non ha la neve in superficie, il che lo rende ideale per la misurazione del radar altimetro del satellite CRYOSAT[Immagine: ESA]

Elevazione del ghiaccio antartico

Se, da un lato, esperimenti di campo sono progettati per la validazione degli strumenti satellitari, l’analisi dei dati di due campagne a terra nel 2008-2009 e 2010-2011, hanno mostrato un risultato sorprendente: che questa parte di Antartide ha avuto un aumento in altezza media di 9 cm  ghiaccio  da un periodo all’altro.

Gli scienziati tedeschi hanno affrontato un forte maltempo per mappare i sottili cambiamenti in altezza del ghiaccio, in un’area di oltre 2.500 chilometri quadrati di ghiaccio.

Le misurazioni sono state effettuate sulla terra con sofisticate apparecchiature GPS trainate da motoslitte.

Gli scienziati dell` Alfred Wegener hanno fatto rilevamenti anche da un aeroplano con uno strumento che simula l’altimetro radar di CryoSat.

Per l’analisi dei dati raccolti durante le campagne, e anche con l’utilizzo di banche dati di venti anni di misurazioni, gli scienziati hanno determinato le variazioni in altezza del ghiaccio in tre periodi diversi.

 

Cryosat faz primeiro mapa da espessura do gelo do Ártico

Una immagine dello spaccato dei ghiacci antartici

 

Nel 1991-2000, ci fu un calo di circa 5 cm, una tendenza che si é  estesa nel periodo 2000-08. Tuttavia, il terzo periodo, 2008-2010 mostra un aumento inatteso. (inatteso???? ahahahah!!!)

Reinhard  Dietrick della Universitá di Dresda ha detto: “Questo risultato interessante, che mostra un passo indietro nel tempo, è stato possibile grazie alle campagne precedenti al lancio di CryoSat, nel 2010.

“E ‘chiaro che i risultati sono preliminari, ma con questo cambiamento in mente, sarebbe interessante vedere se l’aumento in altezza rimane in futuro,” ha dichiarato Reinhard Dietrick, coordinatore delle misure nella zona del ghiaccio blu.

I dati raccolti mostrano un cambiamento nello strato di neve depositatosi in questa zona.

 

Ghiaccio artico

All’altra estremità del pianeta, è in corso un’altra campagna dedicata da CryoSat, che inizia questa settimana.

Squadre provenienti da ESA e NASA, e gli scienziati provenienti da Europa e Canada si stanno preparando per misurare il ghiaccio artico, suolo e aria, mentre il CryoSat passa sopra di loro.

Lanciato quasi due anni fa, il CryoSat è un satellite dedicato al monitoraggio delle variazioni dello spessore del ghiaccio marino galleggiante negli oceani polari e le variazioni nello spessore dei ghiacci che coprono vaste zone della Groenlandia e in Antartide, per migliorare la nostra comprensione della relazione tra ghiaccio e clima.

 

Mio commento:

Qualcuno immagina perché in questi ultimissimi  anni lo spessore dei ghiacci nell´antartide é aumentato? Eehheheheheh ancora non hanno capito che siamo in un periodo di piú freddo? Ancora credono nella bufala della CO2 che arroventa il pianeta? Ancora non hanno capito che é il nostro astro che comanda il clima terrestre?  Ma di una cosa potete stare certi: Nessun organo di informazione di massa dará mai questa notizia! 

 

SAND-RIO

Hatena Bookmark - Il satellite CRYOSAT rivela una elevazione dei ghiacci antartici
Share on Facebook
Post to Google Buzz
Bookmark this on Yahoo Bookmark
Bookmark this on Livedoor Clip
Share on FriendFeed

25 pensieri su “Il satellite CRYOSAT rivela una elevazione dei ghiacci antartici

  1. Avete fatto caso come i media ufficiali (sempre le solite testate o enti) abbiano sparato questa nuova notizia falsa….quando in rete viceversa da 2/3 settimane iniziano a girare voci che i ghiacci stanno alla grande…

    Il Burattinaio…
    :smile:

    P.S.
    Per non crare malintesi o malcomprensioni, il burattinaio non è niente di cospirazionalistico ne misterioso è una semplice figura allegorica delle nostre paure o convinzioni inconsce, che non ci permettono mai di vedere ad occhi aperti, come invece fanno i bambini o alla scienza di fare quelle scoperte rivoluzionarie.
    Non a caso i più grandi in ogni campo artistico,scientifico o altro sono definiti pazzi nella società in cui vivono o hanno vissuto.
    Perchè semplicemente demoliscono le vostre sicurezze e convinzioni.
    C’è più scienza racchiusa in questi volti che in mille abstract depositati alla nasa.
    http://image.forumfree.it/2/9/4/4/9/0/3/t/1224674374.jpg

    😆

      (Quote)  (Reply)

  2. il problema è che questo è il periodo dell’anno in cui i ghiacci ARTICI hanno scarti dalla media storica “minimi”…purtroppo i conti si fanno sempre in autunno…

      (Quote)  (Reply)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine