Ghiacci Marini Antartici – Situazione Aprile 2012

State pur certi che nessuno vi darà notizie sui Ghiacci Antartici finché saranno in buona salute

 

NB: durante la stagione estiva l’estensione dei ghiacci antartici si riduce di molto ed il grafico delle anomalie percentuali risulta più ballerino per via del fatto che non sono anomalie assolute

 

Estensione:

 

 

Anomalia Concentrazione:

 

 

Area:

 

 

Trend Anomalia Estensione:

 

 

Curiosità:

Rispetto a 10 anni fa abbiamo 1.0milioni di kmq di estensione in più e 0.9 in più di area.

Rispetto a 20 anni fa abbiamo 0.6milioni di kmq di estensione in più e 0.5 in più di area.

Rispetto a 30 anni fa abbiamo 0.3milioni di kmq di estensione in meno e 0.2 in meno di area.

 

 

Fabio Nintendo

Hatena Bookmark - Ghiacci Marini Antartici – Situazione Aprile 2012
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

11 pensieri su “Ghiacci Marini Antartici – Situazione Aprile 2012

  1. OT amministrativo

    Sto preparando l’articolo per Domenica
    (Mi è venuta un’idea domenicale… :smile:)
    , nell’attesa del pezzo sul Sole di Giorgio per Lunedì e tutta la programmazione per la settimana entrante.

      (Quote)  (Reply)

  2. Fabio Nintendo :

    ricordati che siamo all’11 e dobbiamo ancora far uscire il resoconto dell’artico

    Ho già programmato l’artico.
    Fabio dai una controllata alla programmazione degli articoli e cambia data se ritieni opportuno.
    Poi di conseguenza sistemo io gli altri.
    Non spostare quello di Giorgio è già tutto organizzato per lunedì-martedi.

      (Quote)  (Reply)

  3. antartico sempre alla grande….avete notato come 30-40 anni fa soffriva mentre l’artico andava bene…ora è il contrario….secondo me si tiene poco conto dell’ifluenza di amo, pdo e altri importanti indici come l’enso!

      (Quote)  (Reply)

  4. Donato :

    antartico sempre alla grande….avete notato come 30-40 anni fa soffriva mentre l’artico andava bene…ora è il contrario….secondo me si tiene poco conto dell’ifluenza di amo, pdo e altri importanti indici come l’enso!

    bisogna dire che avere un continente è sempre un vantaggio, chiaro è che la realtà ci mostra degli andamenti opposti per i 2 poli e la cosa non era assolutamente prevista dai modelli AGW

      (Quote)  (Reply)

  5. Lor :Ma secodo voi Casini dará la colpa al Global Warming per lo scioglimento del Terzo Polo?

    I poli sono solo due, non dimentichiamocelo. Tertium non datur 🙂

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.