Esplosione di massa coronale in arrivo ! Vento solare su valori molto bassi, effetti geofisici in arrivo ? Update – La CME impatta e M6.1 nelle Filippine & M5.7 Isole Salomone

Update delle ore 00:45 di Domenica 17 Giugno 2012

La seconda CME ha impattato alle ore 21 UTC.

Il magnetometro di GOES salta da +200nTesla a -50nTesla poco dopo le 22 UTC.

Risposta immediata della geologia terrestre. Sisma di magnitudo M6.1 nelle Filippine + M5.8 Isole Salomone

http://earthquake.usgs.gov/earthquakes/recenteqsww/Quakes/usb000ahkr.php

Magnitude 6.1 – LUZON, PHILIPPINES

Magnitude 5.7 – SOLOMON ISLANDS

Sincronia perfetta fra le variazione EM e l’orario degli eventi sismici.

In primis, tengo nuovamente a specificare che questo nuovo post, non è una previsione, di un probabile evento sismico del quale non conosciamo ne il luogo ne l’ora, ma uno studio,  in questo primo fine settimana  dalle tinte decisamente estive, che la mia persona e tanti altri utenti o non di questo blog  stanno portando avanti con passione e dedizione,  sulle  evidenti relazioni che intercorrono fra la geologia terrestre e le varie dinamiche astronomiche.

In questa occasione, non starò quindi a riportare tutta una serie di ricerche scientifiche che postate in questi anni dimostrano a chiare lettere questa relazione. Ricerche e lavori svolti amatorialmente dalla mia persona o più o meno ufficialmente da scienziati o professori sparsi per tutto il mondo, sia in passato che attualmente.

Lavori disponibili al seguente indirizzo :

http://daltonsminima.altervista.org/?cat=42

In sintesi, i tre principali input o fenomenologie, che in questi anni ci siamo accorti con analisi e grafici, possono determinare o innescare ( Trigger)  un possibile evento geologico significativo sul nostro pianeta nelle prossime ore :

– Il vento solare, che da più ore, si attesta su valori estremamente bassi.

– L’entrata in Luna Nuova e quindi una nuova farovole situazione da parte dei contribuiti gravitazionali di innescare l’evento.

– Lo shock prodotto da una CME, che a breve impatterà con il nostro pianeta.

Di seguito la configurazione planetaria a rischio evidenziata ad Aprile.

Configurazione n°5

http://daltonsminima.altervista.org/?p=20042

Gli eventi sismici delle passate giornate parlano chiaro. La placca euro-asiatica è sempre sotto il tiro della componente gravitazionale e delle chiare interferenze sia gravitazionali che EM della lunga coda di Venere. Dalle prime luci dell’alba e per tutta la mattina, da due giorni a questa parte, si registrano nuove scosse in emilia-romagna e in calabria, anche se con minor frequenza e con una magnitudo minore. In questo giorni, in questo contesto, si inserisce anche un atipico sciame sismico al largo della Francia tra Nizza e Marsiglia.

Riepilogo eventi sismici lungo la placca euro-asiatica, con magnitudo superiore alla 4,  nell’ultima settimana.

Dalla tarda mattinata di Sabato 16, oppure tra il primo pomeriggio o la sera è previsto l’arrivo di una CME, originatasi Giovedì dalla macchia AR 1504. Esplosione di massa coronale che sta viaggiando con una velocità stimata di circa 1300 Km/s., secondo i tecnici del Goddard Space Weather. In origine le CME che dovevano impattare con la Terra erano due, ma secondo gli ultimi calcoli di questo centro, la seconda CME ha assorbito la prima. Abbiamo quindi una sola CME in rotta verso la Terra.

 

 Il centro WSA-Enlil Solar Wind Prediction stima invece l’arrivo dell’onda per le 18 UTC.

Seguiamo quindi in diretta questo evento. Una nuova e importante e significativa fenomenologia planetario-solare, che vede in poco più di 24h. , coinvolgere molti degli aspetti che stiamo cercando di comprendere  in questi anni, in confronti e dibattiti qui su NIA.

Sperando naturalmente con tutto il cuore, che questo probabile evento geologico non vada ad interessare alcun persona.

Michele

Hatena Bookmark - Esplosione di massa coronale in arrivo ! Vento solare su valori molto bassi, effetti geofisici in arrivo ? Update – La CME impatta e M6.1 nelle Filippine & M5.7 Isole Salomone
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

40 pensieri su “Esplosione di massa coronale in arrivo ! Vento solare su valori molto bassi, effetti geofisici in arrivo ? Update – La CME impatta e M6.1 nelle Filippine & M5.7 Isole Salomone

  1. Buon giorno ragazzai
    Michele questa mattina, oltre al 6.1 a Luzon Filippine c’è stata un’altra 6.1 alle isole Salomone:

    2012-06-17 03:43:05.8.44 S 160.35 E 12 6.1 SOLOMON ISLANDS

    A questo punto, come diceva Danystoria, se il vento solare non fosse aumentato prima dellìarrivo della CME credo che il trigger sarebbe potuto essere maggiore con scosse più forti.
    Correggetemi se sbaglio…

      (Quote)  (Reply)

  2. Aggiornato il report che evidenzia l’innesco anche per la seconda scarica alle Isole Salomone.
    Scossa ridimensionata da M6.1 a M5.7

      (Quote)  (Reply)

  3. Questa volta pero al contrario delle altre le scosse sono avvenute qualche ora dopo l’arrivo dello shock, mentre ricordo che in altre occasioni erano molto piu vicine.

    Michele si riesce a vedere la zona dell’impatto della cme rispetto a quella dove si sono verificate le scosse?
    Se il ritardo nella scarica tellurica è cosi evidente si puo pensare ad un sistema piu preciso per localizzare con qualche ora di preavviso il luogo del terremoto.

    P.s. Perche i captcha?

      (Quote)  (Reply)

  4. @Zambo

    Zambo :

    Non ti embra che non sia così difficle dire “entro le prossime 24 or e potramo avere sismi significativi” ?

    Un ricercatore del CNR, del quale non farò il nome, circa 2/3 anni fa …mi domandò….ma scusa Michele se le tua visione è corretta…allora deve essere verificabile anche alla rovescia. Ossia perchè non mi identifichi i periodi nei quali non si verificano eventi geologici con una magnitudo superiore alle 5.

    Domanda…risposta.

    Non ha voluto approfondire la questione, chissà perchè ?
    🙂

    http://daltonsminima.altervista.org/?p=11023

    Era il 2010, uscita dal minimo solare ed ingresso in questo ciclo solare anomalo. I trigger e le fasi di rilassamento erano molto più evidenti.

    Citazione:

    ….Inutile sottolineare che questi brevi intervalli risultano coincidere con piccoli periodi di tempo dei quali non si evince alcuna contemporanea dinamica planetaria/solare da riportare !….

      (Quote)  (Reply)

  5. @Michele,
    a me quel grafico pare che stia nella statistica annuale come eventi e che con circa una decina di oggetti a disposizione vei cercando le combinazioni che più ti fanno comodo.
    Ma di certo son io che sbaglio.

    Hai qualche test statistico di correlazione da proporre ?

      (Quote)  (Reply)

  6. Zambo :

    @Michele,

    Hai qualche test statistico di correlazione da proporre ?

    E’ già stata fatta da Gousheval , Georgieva, Kirov, e Atanasov con i trigger solari

    Devi studiare le referenze scientifiche, altrimenti siamo sempre punto a capo. A breve pagina di studio per tutti quelle persone che si affacciano a questa delicata tematica.

    Zambo :

    @Michele,
    con circa una decina di oggetti a disposizione vei cercando le combinazioni che più ti fanno comodo.

    Hai ragione faccio tornare i conti a proprio mio piacimento come il Falb, il De Rossi oppure il Perrey. E’ una nuova forma di allucinazione.

      (Quote)  (Reply)

  7. Michele rinnovo il commento riguardo al link da te postato non funzionante.

    Le problematiche nascono quando non si scrivono le cose con il rigore di una ricerca scientifica seria, postare su un blog alcune considerazioni non è fae una ricerca seria quindi mancano tutti i dati piu importanti a livello matematico, che ovviamente non è l’obbiettivo di michele ne sua competenza.

    In ogni caso esorterei michele, nel caso lui sia interessato a fare le cose in modo piu rigoroso, a postare un articolo riassuntivo sulla sua ricerca dove vengono inclusi tutti i conti statistici delle correlazioni ed uno studio della dinamica zonale degli avvenimenti geologici importanti.

    Sarebbe molto interessante vedere quanto è esattamente il grado di correlazione fra fenomeni astronomici e fenomeni geologici e quanta e la probabilita che sia solo una correlazione casuale, sempre che i conti verifichino tale correlazione.

      (Quote)  (Reply)

  8. @ Valerio

    che ovviamente non è l’obbiettivo di michele ne sua competenza.

    Io adesso faccio divulgazione di queste correlazioni in futuro non escludo di poter fare quacosa in merito.Cmq queste cose non usciranno mai alla luce del giorno ci sono evidenti contrasti sociali-religiosi.
    Vedi Piero Angela che parla del Dio giove che il maggior responsabile del ciclo solare oppure suo figlio che parla il sabato sera della Luna che innesca terremoti ?
    Questa cosa se la fai…
    La fai solo ed esclusivamente per soddisfazione propria e qui finisce.
    Dimenticate sogni di gloria o voi che volete pubblicare lavori su questi studi ed ambite alle tribune.
    🙂

    un articolo riassuntivo sulla sua ricerca dove vengono inclusi tutti i conti statistici delle correlazioni ed uno studio della dinamica zonale degli avvenimenti geologici importanti.

    Io non ho le conoscenze e la matematica per potere fare una cosa del genere.
    Ti avevo già risposto in merito a detta questione ci sono una moltitudine di fenomenologie che interessano la geologia a causa della enorme complessità fisica del problema, che non si limita a conoscere solo l’esistenza della gravità, l’elettromagnetismo e richiede anche una dettagliata conoscenza di un sacco di altre cose tra cui la termodinamica, fluido-dinamica etc..etc..
    Parole non mie ma del Dott.Scafetta

    Sarebbe molto interessante vedere quanto è esattamente il grado di correlazione fra fenomeni astronomici e fenomeni geologici e quanta e la probabilita che sia solo una correlazione casuale, sempre che i conti verifichino tale correlazione.

    La geologia è in ogno istante modellata da fenomeni astronomici.
    Dalla M3 e forse anche sotto , fino alla M9
    La carta di Vinayak G. KOLVANKAR parla chiaro, come l’affermazioni di Bendandi in merito. Parole non mie ma scritte da questi due personaggi.

      (Quote)  (Reply)

  9. @Michele, come detto molto probabilmente sono io lacunoso d’informazioni.
    Non metto in dubbio.
    Proverò a studiare come dici. Senz’altro male non mi farà.
    Ma su NIA hai mai fatto un articoletto sul tema specifico ?

      (Quote)  (Reply)

  10. Michele per fare i conti statistici non serve conoscere la fisica che si nasconde dietro ad i fenomeni, dopo meta luglio a fine esami ci risentiremo e se sei intensionato a fare una ricerca piu rigorosa posso vedere di trattare la parte matematica, che purtroppo è buona parte di quello che mi fanno studiare hahahaha

    Secondo me molto del contrasto su questi argomenti nasce dal fatto che chi li tratta lo fa in modo molto meno scientifico di quanto creda e questo porta scietticita in chi invece fa queste cose per mestiere, ovviamente pero vi sono anche notevoli problematiche sociali in argomenti di questo tipo.

    Sulla tua ultima affermazione invece dissento, è ancora tutto da dimostrare non avendo visto ancora una ricerca rigorosa sulle correlazioni fa fenomeni astronomici e geologici.

    Puoi rimettere il link ch hai inserito quqlche mex piu su in quanto non riesco a visualizzarlo.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.