Mentre il sole si è riaddormentato, il bel Paese sta per essere affondato e colpito!

Dopo che da metà giugno siamo stati sotto scatto matto a più riprese dei vari anticicloni africani che hanno portato gran parte del paese a vivere una situazione al limite della norma, da domani a partire dalle regioni settentrionali un fronte nord atlantico irromperà veementemente su tutto il territorio nazionale!

Ad oggi, sono stati già emessi vari avvisi di serio maltempo soprattutto dalla romagna in giù, specie le coste marchigiane ed abruzzesi. Il maltempo colpirà duro, con eventi che localmente assumeranno carattere di vera tempesta, con annessi colpi di vento e fenomeni grandigeni anche intensi.

Non saranno solo semplici temporali, a partire da domenica sera-lunedì, vi saranno infatti dei nubifragi che localmente potrebbero scaricare anche fino a 150 mm di acqua in poche ore, creando così seri problemi idrogeologici.

Come già accennato, saranno le regioni del centro adriatico ad essere maggiormente colpite dai fenomeni, che ripeto in alcuni casi, vista l’occlusione del fronte in risalita, porteranno delle alluvioni lampo!

Nia scende in primo piano per seguire da vicino l’evolversi della situazione…a seguire alcuni lam:

Simon

Hatena Bookmark - Mentre il sole si è riaddormentato, il bel Paese sta per essere affondato e colpito!
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

88 pensieri su “Mentre il sole si è riaddormentato, il bel Paese sta per essere affondato e colpito!

  1. enzor :

    charlienonfasurf :@enzorMa se fosse così cosa vorrebbe dire? Un ciclo 24 che torna indietro per poi ripartire chi sa quando e un ulteriore-i tentativo-i di massimo-i tra chissà quanti (3-4?) anni? Oppure caput…e si va oltre..possibile?

    Potrebbe dire tutto e niente! Penso possiamo solo ipotizzare che il ciclo così come sta andando non può progredire, sembra stia regredendo con l’allontanamento del magnetismo dall’equatore. Il ciclo 24 è bloccato ed è in chiara difficoltà. Lo stallo magnetico potrebbe essere molto lungo, addirittura lo scienziato Altrock ipotizza la fine del ciclo 24 nel 2026. Mentre David Hathaway e il suo modello di previsione, su base statistica è fallito.A questo punto dobbiamo prendere atto che il ciclo è uscito da tutti gli schemi degli ultimi cicli, del conteggio della scienza moderna. Quello che possiamo fare a questo punto e sederci comodi sulla poltrona e attendere che qualcosa di mai visto dai nostri occhi accada e prenderne atto, consapevolmente con i problemi che questi causerà nei prossimi decenni.

    Diciamo che finora non mi risulta alcuna spiegazione del comportamento magnetico del Sole (l’inversione dell’emisfero nord, con l’emisfero sud che si allontana sempre più dall’inversione).
    Sarei davvero curioso di leggere un parere di David Hathaway in proposito……

      (Quote)  (Reply)

  2. Aggiornamento meteo: fino a stamattina, sulla costa centrale adriatica (Abruzzo) sono caduti 65 millimetri di pioggia (misura locale, nei pressi di Pescara, tra ieri pomeriggio e stanotte) e continua a piovere.
    E’ stata una manna dal cielo per la campagna di quella regione, davvero assetata da settimane di calura e qualche mese di siccità. Si rischiava di perdere gran parte del raccolto di uva, ormai vicina alla maturazione ma bisognosa ancora di un po d’acqua.

    Attualmente piove anche a Roma e dintorni, a Latina, in alcune zone della Puglia, a Lamezia Terme in Calabria. Stanotte è piovuto anche a Napoli.

      (Quote)  (Reply)

  3. @Luci0
    Per ora mi risulta un solo episodio certo, alle porte di Milano l’altro ieri, oltre ad un temporale con vento molto forte a Verona.
    Anzi, lungo la costa adriatica, mi dicono, ieri ma ancor più stamattina, cade pioggia continua, di tipo autunnale, senza rovesci nè grandine nè particolari colpi di vento.
    Insomma, l’ideale per dissetare la campagna riarsa.

      (Quote)  (Reply)

  4. Qui in Versilia a parte un forte vento da Nord-Est non ci sono stati eventi.
    O meglio in tarda mattinata del 22 sulla spiaggia ci sono state folate di vento importanti e improvvise e qualche ombrellone é volato via (note con il nome di “sventazzate” ) .. io non me ne li ho visti direttamente, ma “radio spiaggia” é intervenuta e i bagnini hanno cominciato a chiudere gli ombrelloni. Il vento nel giro di due ore ha girato da Sud-Ovest (11:30) per passare a maestrale 12:30 NO e poi a NE 13:30 e così é rimasto. I fenomeni degli ombrelloni volanti sono accaduti verso le 13:00 in lontananza ho visto formarsi ameno due colonne di sabbia e polvere alzarsi dalla spiaggia, si formavano in pochi istanti e rimanevano visibili per alcuni minuti. Almeno io con gli occhiali polarizzati riuscivo a vederli, ad occhi nudo non si vedevano facilmente. Peccato ad un certo punto sembrava che potesse formarsi una colonna proprio vicino … ma niente nessun effetto speciale!

      (Quote)  (Reply)

  5. Ieri, domenica 22 luglio, non una sola goccia di pioggia in tutta l’Emilia-Romagna, ulteriore dimostrazione della scarsa affidabilità dei modelli oltre le 24 ore,soprattutto per quel che concerne le precipitazioni, come ben sapete tutti la conformazione territoriale dell’Italia, causa stravolgimenti delle previsioni se le traiettorie delle mase d’aria variano anche di pochi Km.

    Potete verificare qui le precipitazioni di ieri in Emilia-Romagna e confrontarle con le mappe dell’articolo: http://www.arpa.emr.it/sim/?idrologia/pioggia_cumulata

      (Quote)  (Reply)

  6. Pierpaolo :Ieri, domenica 22 luglio, non una sola goccia di pioggia in tutta l’Emilia-Romagna, ulteriore dimostrazione della scarsa affidabilità dei modelli oltre le 24 ore,soprattutto per quel che concerne le precipitazioni, come ben sapete tutti la conformazione territoriale dell’Italia, causa stravolgimenti delle previsioni se le traiettorie delle mase d’aria variano anche di pochi Km.
    Potete verificare qui le precipitazioni di ieri in Emilia-Romagna e confrontarle con le mappe dell’articolo: http://www.arpa.emr.it/sim/?idrologia/pioggia_cumulata

    In realtà le stazioni meteo indicavano temporale a Forlì e Cervia e, se ricordo bene, un po di pioggia anche a Rimini. Poi magari i quantitativi erano limitati.
    In ogni caso, da sempre, è noto che sulla quantità e distribuzione delle precipitazioni bisogna andare cauti e consultare più modelli (anche GFS e LAM, ad esempio, che dicevano cose un poco diverse da LAMMA).
    Inoltre, in questo caso particolare, il “fronte” perturbato non era ben delineato come per una classica perturbazione atlantica autunnale, anche per questo le piogge sono risultate localizzate. Ma siamo a luglio ed è normale sia così, sarebbe stato anomalo il contrario.

    Hai ragione, l’Italia è un paese dalla geografia molto complessa e fare buone previsioni qui da noi non è certo facile come in Gran Bretagna, pur senza nulla togliere all’esperienza britannica nel settore.

      (Quote)  (Reply)

  7. @Giovanni Micalizzi

    Se Micalizzi scriveva che le previsioni rischiano di sottostimare al sud, è ormai prassi appurata che quelle in toscana sono perennemente sovrastimate che sia estate o che sia inverno!

    @Luci0
    forse riesci a vedere due gocce in croce, qui niente, come preventivato a differenza dei modelli previsionali, solo raffiche di vento anche molto forti e nubi sterilissime, anzi, da un’oretta si rasserena.

      (Quote)  (Reply)

  8. OT Sole
    si rivede qualche macchiolina nell’emisfero nord solare, anche se debolissima.
    In ogni caso, pure l’emisfero sud non sta producendo granchè.

      (Quote)  (Reply)

  9. Iwoblu :@Giovanni Micalizzi
    Se Micalizzi scriveva che le previsioni rischiano di sottostimare al sud, è ormai prassi appurata che quelle in toscana sono perennemente sovrastimate che sia estate o che sia inverno!
    @Luci0 forse riesci a vedere due gocce in croce, qui niente, come preventivato a differenza dei modelli previsionali, solo raffiche di vento anche molto forti e nubi sterilissime, anzi, da un’oretta si rasserena.

    La Toscana, per la sua posizione, riceve abbondanti piogge soprattutto quando si forma una depressione sul Mar Ligure o sull’Alto Tirreno che richiami correnti di libeccio. Altrimenti risulta quasi sempre in “ombra”.

      (Quote)  (Reply)

  10. FabioDue :

    OT Sole
    si rivede qualche macchiolina nell’emisfero nord solare, anche se debolissima.
    In ogni caso, pure l’emisfero sud non sta producendo granchè.

    mi aggrego all OT sole, i protoni però sono schizzati a fondo scala ai poli terresti, mentre il vento solare cresce..

      (Quote)  (Reply)

  11. Alessio :

    FabioDue :
    OT Solesi rivede qualche macchiolina nell’emisfero nord solare, anche se debolissima.In ogni caso, pure l’emisfero sud non sta producendo granchè.

    mi aggrego all OT sole, i protoni però sono schizzati a fondo scala ai poli terresti, mentre il vento solare cresce..

    E David Hathaway che ne pensa? 😀 😉

      (Quote)  (Reply)

  12. tornato da 4 giorni di relax in Maremma.
    ho trovato tanto vento, veramente forte, non oso immaginare in adriatico cosa debba aver fatto

      (Quote)  (Reply)

  13. come da previsione forti piogge in sicilia….senza morti stavolta….accumuli che in qualche caso sn stati anche di oltre 50-60 mm

      (Quote)  (Reply)

  14. L’immagine Meteosat (quella centrale su scala europea, la più aggiornata) mostra due grossi nuclei temporaleschi, uno tra Calabria e Basilicata (che ha portato molta pioggia sulla Sila, ad esempio) ed uno appena formatosi in Adriatico, vicino alle coste croate. Quest’ultimo presumibilmente si muoverà verso le coste italiane, come peraltro prevede GFS12, che prospetta abbondanti precipitazioni stanotte e domattina sulla costa centrale adriatica, forse dell’ordine di alcune decine di millimetri.

      (Quote)  (Reply)

  15. FabioDue :

    L’immagine Meteosat (quella centrale su scala europea, la più aggiornata) mostra due grossi nuclei temporaleschi, uno tra Calabria e Basilicata (che ha portato molta pioggia sulla Sila, ad esempio) ed uno appena formatosi in Adriatico, vicino alle coste croate. Quest’ultimo presumibilmente si muoverà verso le coste italiane, come peraltro prevede GFS12, che prospetta abbondanti precipitazioni stanotte e domattina sulla costa centrale adriatica, forse dell’ordine di alcune decine di millimetri.

    il nucleo adriatico muorirà ancor prima di toccare la costa italiana…

    in generale, questa circe è stata una ciofeca, mi scuso con tutti gli utenti nia per aver aperto questo td!

    Simon

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.