Tante piccole notizie, si ma rosso fuoco ! Aggiornamento (In arrivo importante comunicazione sul blog WUWT)

In questi giorni, nei brevi momenti di lucidità, al di fuori dei quotidiani impegni lavorativi e dalle classiche attività spensierate di mezza estate, ero in difficoltà,  non riuscivo a trovare la giusta concentrazione ( come penso molti di voi, lo si denota dal numero dei commenti ). Far girare le rotelle in queste settimane e veramente cosa dura ! Il caldo e le prossime vacanze ( credo per molti di voi), giustamente ci stanno dirottando, verso pensieri e azioni da connotati ben poco scientifici.

Quindi l’interrogativo era : ” Che faccio ripropongo un semplice nowcasting ? “.  Ecco però un cambiamento, figlio di sicuro di questo caldo :smile:, tutto nasce in settimana da un messaggio del nostro caro utente Fano, che pochi giorni fa ci  segnalava questo stupendo “loop” o collegamento transequatoriale fa l’Ar1529 e l’Ar1528.

http://daltonsminima.altervista.org/?p=21890#comment-101107

Leggo la notizia su Spaceweather,  quindi spinto da tanta curiosità decido di andare a cercare qualche bella immagine su sito SDO della Nasa.  Appagata la mia vista, come potete vedere voi stessi, decido di cambiare lido.

Un Ponte, verso il solar max ?

Mi sposto quindi su Unisys Weather Information Systems per controllare le SST. Apro la pagina e mi saltano subito agli occhi le impressionanti anomalie positive che si stanno registrando in Groenlandia e sopra l’Alaska, al confine con il Canada. Due aree Rosso fuoco .

Abbiamo un nuovo “loop” di calore, oltre che solare anche nel mar Artico ?

 

Sarà il tremendo caldo e l’incredibile assenza di Pioggia che sta attanagliando l’Umbria, tutto il nord-est italiano e la mia Toscana, che ho pescato questa nuova carta di colore Rosso fuoco.

Ripensandoci questo  giro di notizie e tutto frutto della mia e della vostra curiosità, nel seguire queste vicende climatiche e solari a dir poco storiche. Ecco adesso un nuovo collegamento curiosità e Curiosity ! Il nuovo rover della Nasa che a breve raggiungerà il pianeta Rosso, Marte !

Rover che inaugurerà una nuova serie di ricerche ed analisi, dopo Spirit e Opportunity. Atterraggio previsto per il 5 Agosto.

Inserisco qualche dato tecnico del robottino, se robottino si può chiamare ….

Il rover è lungo 3 metri e pesa circa 900 kg, di cui 80 kg in strumenti scientifici (in paragone i rover Spirit e Opportunity pesano 174 kg, di cui 6.8 kg in strumenti

MastCam, l’occhio del rover. Le due telecamere che formano il sistema permetteranno non solo di osservare dall’alto, e a colori, la superficie marziana (visto che svettano sopra l’ albero maestro di Curiosity) ,ma aiuteranno anche i ricercatori impegnati nella missione a pilotare il rover. Si trova invece nella parte bassa il Mars Hand Lens Imager (Mahli), una sorta di lente di ingrandimento grazie alla quale è possibile zoommare sulle caratteristiche del suolo marziano, fotografando e acquisendo informazioni su tratti di terreno spessi appena 12,5 micrometri. Durante la fase di avvicinamento a Marte inoltre, a partire da circa tre chilometri di altezza dal suolo, verrà accesa la Mars Descent Imager (Mardi), la telecamera che registrerà un video a 5 fotogrammi al secondo della discesa sul pianeta rosso, immortalando le caratteristiche geologiche del sito di atterraggio.



Ma immagini e video a parte, è il Sample Analysis at Mars (Sam) il fulcro centrale del rover Uno spettrometro di massa, un gascromatografo e uno spettrometro laser con cui analizzare i campioni prelevati dal suolo (e negli strati sottostanti alle rocce) marziano, alla ricerca degli elementi distintivi della vita (terrena): idrogeno, ossigeno, carbonio e azoto. A far compagnia a Sam, nella zona posteriore del rover, c’è CheMin (Chemistry and Mineralogy). Questo strumento servirà per studiare la composizione mineraria di Marte, e lo farà analizzando gli spettri di diffrazione prodotti da un raggio X attraverso i campioni prelevati dal braccio robotico di Curiosity. Con una logica simile lavora l’ Alpha Particle X-Ray Spectrometer (Apxs), che aiuterà il Sam nell’identificazione degli elementi sparando raggi X e atomi di elio sulle rocce marziane, causando l’espulsione degli elettroni dalle loro orbite contemporaneamente all’emissione di raggi X (le cui energie associate forniscono preziosi indizi degli elementi da cui provengono). Per i campioni fuori dalla portata del braccio robotico, e per guidare il percorso del rover, c’è la Chemistry and Camera (ChemCam). Montato sulla testa della MastCam, questo speciale strumento indirizza un fascio laser a distanza sulle rocce marziane, e degli spettrografi collegati al sistema permetteranno di analizzare la luce emessa dalle rocce vaporizzate dal raggio luminoso.

Per capire invece se Marte ospiti o meno acqua nel sottosuolo, il Dynamic Albedo of Neutrons (Dan) sparerà a terra fasci di neutroni e misurerà la velocità con cui questi vengono riflessi. La presenza di acqua, e quindi di idrogeno, è infatti rivelabile da una diminuzione della velocità con cui le particelle rimbalzano indietro.

Il Radiation Assessment Detector (Rad) si trova sul dorso di Curiosity. È forse lo strumento che più di tutti potrà aiutare a capire quanto sia possibile mandare su Marte una missione equipaggiata. RAD infatti servirà a capire la quota di radiazioni ad alta energia (come protoni o raggi gamma) cui è sottoposta la superficie marziana, e quindi a cui sarebbe esposta un’ipotetica spedizione umana. Sul rover, poi, non poteva mancare una stazione meteorologia ( Rover Environmental Monitoring Station, o  Rems) per misurare temperature, umidità, pressione atmosferica e venti.

Infine c’è il MSL Entry, Descent and Landing Instrumentation (Medli), non propriamente uno strumento a bordo. Si trova infatti nello scudo termico a protezione della missione durante la sua discesa su Marte, e misurando temperatura e pressione nei cieli marziani servirà per migliorare le caratteristiche tecniche delle sonde del futuro. 

Ero partito avendo delle difficoltà nel trovare le giuste argomentazioni da riportare. Adesso ci siamo!, eccovi servito un bel multi post, con interessanti argomentazioni, da sviscerare in maniera leggera in queste torride ed afose giornate.

Tornando per un’attimo al Sole,  non nascondo il mio pensiero, osservando il loop solare, il solar max non è lontano ! 😉

Una cosa è sicura poi  è proprio un’estate rosso fuoco !

Dimenticavo questa carta, altro Rosso fuoco …

Ci siamo spostati dal cielo ai mari alle Terre ma il risultato non cambia ! 🙂

 

Buon fine settimana,

Michele

Hatena Bookmark - Tante piccole notizie, si ma rosso fuoco ! Aggiornamento  (In arrivo importante comunicazione sul blog WUWT)
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

36 pensieri su “Tante piccole notizie, si ma rosso fuoco ! Aggiornamento (In arrivo importante comunicazione sul blog WUWT)

  1. Donato :per fortuna l’ultima carta rosso fuoco avrà vita brevissima…a malapena 2 giorni

    ……ed anche il rosso fuoco del Sole non è così accentuato come nei cicli passati 🙂 prima a causa della debole attività dell’emisfero sud, ora dell’emisfero nord.

      (Quote)  (Reply)

  2. No, non dite così, altrimenti qualcuno scrive che stamattina il Sole era pallido o che addiritura dopo essere sorto è tornato indietro e poi ha ripreso avanti…:-)

      (Quote)  (Reply)

  3. E’ tutto un rosso fuoco, come questa estate che in molte parti d’Italia se la sta giocando col 2003…

    Il sole invece procede per la sua strada, con l’emisfero nord che sta battendo la fiacca dopo aver tirato la carretta per anni e quello sud che è salito in cattedra, anche se ancora lontano ad un sole degno di un massimo solare…

      (Quote)  (Reply)

  4. beppe :@ice2020
    a me’ non sembra neanche lontanamente paragonabile all’ estate 2003dati alla mano ( almeno in lombardia )

    Infatti è così. Ci stiamo dimenticando che l’ondata di caldo del 2003 colpì tutta l’Italia, non si fermò sulle rive del Po. E colpì anche perlomeno la Spagna, la Francia, la Germania e l’Austria.
    Che poi questo comporti comunque temperature medie molto elevate dall’Emilia-Romagna in giù, non lo metto in dubbio. Però l’Italia è piccola, su queste cose ragioniamo almeno anche su scala europea.

    Quest’anno il caldo africano non è quasi mai riuscito a varcare le Alpi, anzi l’estate a nord della catena alpina finora è stata decisamente sottotono, almeno in termini precipitativi (da un punto di vista termico vedremo).

      (Quote)  (Reply)

  5. Stamattina GFS ed ECMWF disegnano scenari differenti, a partire dal medio termine:
    ECMWF vede solo una parziale rinfrescata per l’inizio della prossima settimana, ma poi verso la fine intravvede una nuova ondata di caldo;
    GFS, spalleggiato dal suo ensemble, vede un rinfrescata più incisiva e soprattutto più duratura.
    LAM, fino al suo limite dei 6 giorni, concorda con GFS.

    Chi avrà ragione dei due? Stando all’indebolimento dell’anomalia negativa in Oceano Atlantico centrale, mi verrebbe da dire che nei prossimi giorni avvezioni africane sarebbero meno favorite e dunque che GFS potrebbe essere quello più vicino alla realtà. Attendiamo qualche conferma, già entro domani.

      (Quote)  (Reply)

  6. Segnalo inoltre che al Nordovest sono arrivate le prime nuvole consistenti.
    Attualmente a Milano piove a tratti, con qualche sporadico tuono, e ci sono 24-25 gradi.

      (Quote)  (Reply)

  7. Sono d’accordo con te Michele,il sola max non è lontano.
    Giusto un altro paio di mesi…………….magari a Dicembre,lo vedo già che sta sghignazzando..Scherzi" rel="nofollow ugc">http://www.smiliesuche.de/smileys/coole/coole-smilies-0008.gifsgicoole-smilies-0008.gif.Scherzi a parte direi che veramente è questione di mesi.

      (Quote)  (Reply)

  8. verissimo Fabio… bellissimi il verde e l’azzurro!!!

    ——————————————————————————————–
    Sta mattina rileggevo alcuni commenti e mi è saltato in mano questo dopo una risposta ad una segnalazione dello scioglimento dei ghiacci della Groenlandia:

    andiamo in ordine 1 la notizia:

    ecco cosa riporta la Nasa di ciò:

    Nel corpo del comunicato si legge che uno dei leader del progetto di monitoraggio chiarisce che eventi di questo genere sono ben documentati dai dati storici e di prossimità e accadono circa ogni 150 anni; l’ultimo é stato nel 1889.

    la data 1889 ora guardiamo questo grafico alla data

    sembra ci sia una cadenza tra lo scioglimento di questi ghiacci e una bassa attività solare…
    di fatto visto che è capitato oggi in questo caso sono passati 123 anni dall’ultima volta

      (Quote)  (Reply)

  9. Sono d’accordo con Michele che il solar max,è vicino,questione di mesi,magari a Dicembre 2012,vedo già che comincia a sghignazzare.coole-smilies-0008.gif

      (Quote)  (Reply)

  10. Franklyn :Sono d’accordo con te Michele,il sola max non è lontano.Giusto un altro paio di mesi…………….magari a Dicembre,lo vedo già che sta sghignazzando.http://www.smiliesuche.de/smileys/coole/coole-smilies-0008.gifsgiimghttp://www.smiliesuche.de/smileys/coole/coole-smilies-0008.gif/img.Scherzi a parte direi che veramente è questione di mesi.

    Sicuro, o addirittura è già trascorso, dati i due massimi (per ora consideriamoli relativi) dello scorso novembre e di qualche settimana fa.

      (Quote)  (Reply)

  11. @Alessio
    Mah, non so se la correlazione con i cicli solari si possa considerare così netta. Sarebbe interessante sapere che cosa accadde ai ghiacci artici durante il Minimo di Dalton (1798-1823), verificatosi meno di 100 anni prima del 1889…….

      (Quote)  (Reply)

  12. IMPORTANTE OT

    Allora….sembra che nella giornata di domani ci sarà un annuncio importante sul blog WUWT di Antony Watts .

    http://wattsupwiththat.com/2012/07/27/wuwt-publishing-suspended-major-announcement-coming/

    Riporto traduzione del messaggio :

    Qualcosa è successo. Da oggi fino a Domenica 29 Luglio, intorno a mezzogiorno PST, WUWT verrà sospensa la pubblicazione. Ci sarà un annuncio importante che sono sicuro attirerà un vasto interesse mondiale per la sua natura controversa e senza precedenti.
    Per darvi un’idea della grandezza di questo evento, sto sospendendo i miei piani per le vacanze. Ho pesato la questione, e ha deciso (con mio grande disappunto), questo era più importante.Posso andare in viaggio di vacanza un altro tempo, ma questo annuncio non è qualcosa che si può perdere ora e fare in seguito.
    Media assicuratevi di check-in per la Domenica intorno WUWT 12:00 PST e controllare le vostre email.
    Se volete essere automaticamente informati degli aggiornamenti, fare clic sul pulsante “Segui Blog via e-mail” a metà strada giù per la barra laterale destra.
    I commenti sono chiusi, e non voglio essere la risposta alle e-mail fino a Domenica.

    Grazie per la vostra considerazione e la pazienza – Anthony Watts

    Pubblicità,congetture oppure qualcosa di veramente grosso bolle in pentola ?
    Antony Watts è una persona che da molti anni naviga in questo campo. Il suo blog è fra i più seguito del pianeta nel campo del clima, molti ed importanti ricercatori di fama mondiale navigano sul suo blog. Personalmente non credo in una bufola. Cmq domani lo scopriremo !
    😉

      (Quote)  (Reply)

  13. Michele :

    IMPORTANTE OT

    Allora….sembra che nella giornata di domani ci sarà un annuncio importante sul blog WUWT di Antony Watts .

    http://wattsupwiththat.com/2012/07/27/wuwt-publishing-suspended-major-announcement-coming/

    Riporto traduzione del messaggio :

    Qualcosa è successo. Da oggi fino a Domenica 29 Luglio, intorno a mezzogiorno PST, WUWT verrà sospensa la pubblicazione. Ci sarà un annuncio importante che sono sicuro attirerà un vasto interesse mondiale per la sua natura controversa e senza precedenti.
    Per darvi un’idea della grandezza di questo evento, sto sospendendo i miei piani per le vacanze. Ho pesato la questione, e ha deciso (con mio grande disappunto), questo era più importante.Posso andare in viaggio di vacanza un altro tempo, ma questo annuncio non è qualcosa che si può perdere ora e fare in seguito.
    Media assicuratevi di check-in per la Domenica intorno WUWT 12:00 PST e controllare le vostre email.
    Se volete essere automaticamente informati degli aggiornamenti, fare clic sul pulsante “Segui Blog via e-mail” a metà strada giù per la barra laterale destra.
    I commenti sono chiusi, e non voglio essere la risposta alle e-mail fino a Domenica.


    Grazie per la vostra considerazione e la pazienza – Anthony Watts

    Pubblicità,congetture oppure qualcosa di veramente grosso bolle in pentola ?
    Antony Watts è una persona che da molti anni naviga in questo campo. Il suo blog è fra i più seguito del pianeta nel campo del clima, molti ed importanti ricercatori di fama mondiale navigano sul suo blog. Personalmente non credo in una bufola. Cmq domani lo scopriremo !
    :wink:

    Tienici aggiornati ed anzi forse sarebbe il caso appena esce qualcosa su wuwt di scrivere un pezzo anhe su nia…

    staremo a vedere!

      (Quote)  (Reply)

  14. ice2020 :intanto prima gfs 12z, poi reading 12z preannunciano un inizio agossto stile 2003 se nn peggio!
    simon

    Non sarei così drastico: stamattina sia GFS (e il suo ensemble) che ECMWF vedono la rinfrescata, poi una nuova avvezione calda africana più o meno alla fine della prossima settimana (domenica 5-lunedì 6), probabilmente seguita da una nuova rinfrescata.

    Insomma, per ora si conferma il quadro altalenante che ho prospettato nella rubrica meteo di qualche giorno fa, se ricordate: caldo sì, ma a rate (abbastanza brevi, sebbene intense) e ogni rata intervallata da un po più di fresco.

    Intendo dire che se è vero che il break piovoso e fresco della prima parte di questa settimana non ha assolutamente messo in crisi l’estate (e ci mancherebbe!), però ci ha traghettati in uno scenario un poco diverso, non troppo ma un po sì, rispetto a quello vissuto tra metà giugno e metà luglio.
    In ogni caso, non dimentichiamoci che siamo nel pieno del periodo del cosiddetto “solleone”, cioè la fase statisticamente più calda dell’estate e che comunque la situazione globale (indici, anomalie oceaniche di temperatura) è in progressiva evoluzione. A tale proposito, mi piacerebbe sentire un parere di Riccardo.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.