Stupido è chi lo stupido fa, Signore. (Forrest Gump)

 

Ci avviciniamo al Natale, tutti in casa durante la settimana a pensare come passare le prossime festività.

Ci sono sempre dei piccoli spazi per le nostre passioni, hobby…ma signori miei il momento non dei migliori. I pensieri ci affliggono, una grande insicurezza attraversa la nostra nazione. Il posto di lavoro, i problemi familiari ….

è si l’elenco è lungo…. ma porca miseria dico io, ci mancava anche questa….. l’effetto Maya

🙂

Prima naturalmente di arrivare tra uno o due settimane al martirio che sicuramente Tv, giornali e quasi tutte le testate del web lancieranno…ossia la “la fine del mondo” oppure la “la fine di un mondo“, mi piacerebbe approfondire la questione in maniera seria. Ci siamo capiti… altrimenti il tasto “canc” dei commenti sarà premuto.

😎

Come misuravano il tempo i Maya ? Se ricordo bene il calendario dei Maya prende in considerazione il pianeta Venere.

I terrestri oggi, prendono per un anno (misura del tempo) una rotazione del nostro pianeta intorno al Sole.

Io invece sono innamorato del ciclo a trifoglio. Ciclo che prende, come misura del tempo, le congiunzioni di Giove e Saturno. Ciclo di 60 anni. Articolo in lavorazione. 😎

Per info :

http://daltonsminima.wordpress.com/2010/07/27/il-centro-di-massa-del-sistema-solare-e-il-suo-moto-dal-ciclo-a-trifoglio-ad-un-ciclo-irregolare-la-via-per-comprendere-i-minimi%C2%A0solari/

 

In conclusione tanto è stato scritto e forse tutto è stato storpiato con il tempo… Una cosa curiosa l’ho beccata poco clic fa e la potete trovare al seguente collegamento :
http://ceifan.org/fine_del_mondo.htm

🙂

Pure il papa la passata settimana ne ha parlato. Il bombardamento è iniziato. Sicuramente viviamo tempi di cambiamento…il Sole ci sta girando le spalle. I media tacciono…ma noi andiamo avanti con il nostro progetto.

Io penso che la miglior risposta a questa storia dei Maya si possa trovare in questo video. Questa è la miglior risposta alla mal informazione che sta per tormentarci.

Bisognerebbe interrogare il nostro Sand-rio da l’altra parte del mondo. Lui era abbastanza documentato in merito, con documenti seri su questo calendario trasformato in un nuovo rituale carnevalesco apocalittico.  Serate in discoteca in arrivo gente ….

P.S.

http://en.wikipedia.org/wiki/K%27atun

A k’atun or k’atun-cycle is a unit of time in the Maya calendar equal to 20 tuns or 7,200 days, equivalent to 19.713 tropical year

19,713 anni …mhhhh….

Chi cerca trova ….

😉

Michele

Hatena Bookmark - Stupido è chi lo stupido fa, Signore. (Forrest Gump)
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

10 pensieri su “Stupido è chi lo stupido fa, Signore. (Forrest Gump)

  1. sicuramente non è sano credere nelle profezie ma un campanello d’allarme riguardo alla situazione odierna penso che a tutti sarà suonato nella testa, almeno a noi occidentali che godiamo di una vita agiata, relativamente sicura e il pensiero di perderla è già un’apocalisse. C’è gente nel mondo che l’apocalisse l’ha già vissuta e la sta ancora vivendo, vedremo se si diffonderà o meno. Comunque non condannerei i profeti(a parte i succhiasoldi), la nostra storia e quella delle altre creature che condividono il nostro calvario è costellata da diverse apocalissi globali o locali e se adesso stiamo vivendo un periodo di tranquillità non è detto che domani ci tocchi. Credo che un po’ tutti siamo profeti anche quando con tutta la nostra capacità di raziocigno scentifico tentiamo di prevedere la nuova piccola era glaciale…ciao a tutti!

      (Quote)  (Reply)

  2. Quel 19,713 (Katun dei Maya) suona molto con le parole di Fairbridge che definì con il nome di ciclo triade “SILtriad” un ciclo completo dei due pianeti (Giove & Saturno) intorno al Sole.
    Risulta infatti che SJLtriad=3*SJL=3*19,8593=59,578
    http://daltonsminima.wordpress.com/2010/07/27/il-centro-di-massa-del-sistema-solare-e-il-suo-moto-dal-ciclo-a-trifoglio-ad-un-ciclo-irregolare-la-via-per-comprendere-i-minimi%C2%A0solari/

    Gurda un pò …per quella civiltà dei Dogon le cui origini si perdono nel tempo….
    http://en.wikipedia.org/wiki/Dogon_people
    Sigui: the most important ceremony of the Dogon. It takes place every 60 years and can take several years. The last one started in 1967 and ended in 1973, the next one will start in 2027
    La prossima nel 2027….
    🙂
    Interessante…
    Ma che strano…se facciamo una piccola ricerca troviamo che per l’Astrologia vedica..
    Bṛhaspati rappresenterebbe Giove con un ciclo di 60 anni.
    en.wikipedia.org/wiki/Jyotisha

    Chissaàà se questa recente carta …..che parla
    http://www.agu.org/pubs/crossref/2012/2012GL052885.shtml
    Is there a 60-year oscillation in global mean sea level?

    Sarà tutto sicuramente frutto del caso….
    😉

      (Quote)  (Reply)

  3. Caro Michele purtroppo anche qui da me molte persone mi scrivono terrorizzate da questa ENNESIMA fine del mondo annunciata.
    Nel mio blog ho pubblicato 3 articoli ad ottobre e da allora non ne ho piú voluto sapere non essendo interessato alle BUFALE…..
    Gli articoli sono questi scritti in portoghese ma potete tradurli col traduttore e sono ben comprensibili:

    http://sandcarioca.wordpress.com/2012/09/30/desculpem-mas-nao-teremos-a-fim-do-mundo-em-21-12-2012/
    (scusate ma non avremo la fine del mondo il 21-12-2012)

    http://sandcarioca.wordpress.com/2012/10/03/datas-famosas-para-o-fim-do-mundo-e-desastres-apocalipticos/

    http://sandcarioca.wordpress.com/2012/10/04/a-fim-real-do-mundo/

    Mi scivono parlando del solito allineamento galattico o ancor peggio di un presunto SALTO QUANTICO che naturalmente nessuno sa spiegare cosa sia, ma serve a creare il panico nelle persone meno intelligenti. È sempre stato cosí nella storia umana e giá sono inziate le storie per la prossima fine del mondo dopo questa del 2012 che certamente non avverrá.
    Cmq le prossime fine del mondo sono 13 aprile 2029
    13 aprile 2036 (il 13 aprile é bello…. mi ricorda tanto il pesce d´aprile)
    il 2050 e il 2060, senza contare le fine del mondo dei nostri amici ecocatastrofisti

      (Quote)  (Reply)

  4. Caro Michele: Ora vi mostrerà il “Simulatore Gravity” grafico, qui sopra, ricorda che c’è stato un cambiamento nello sviluppo di tri-folio, nel 1985.
    Quindi stiamo già vivendo un cambiamento, che si esprime nel nome stesso di NIA (nuova era glaciale).
    Dobbiamo notare, inoltre, che viviamo in tempi di cambiamento e credenze paradigma: Il tipo di universo “Flintstone” di pietre è gravità, a un universo al 99,9999% di plasma, l’universo elettrico, in cui tutto è connesso.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.