E’ tornato…è nowcasting solare !

Archiviata la piccola ripresa dell’attività solare, registrata ad inizio Maggio. Ripresa, che ci aveva portato una decisa crescita del SSN ( così contano gli organi ufficiali 🙂 ) , ma anche una misera crescita del solar flux (picco di 160, già raggiunto e superato in più occasioni)… a buon inteditor poche parole…. 😉 la nostra stella in questi giorni sembra che voglia decisamente avviarsi, verso un nuovo periodo di scarsa attività EM e fenomenologie legate.

Questa semplice osservazione è facilmente riscontrabile , questo fine settimana, nel quale troviamo fronte Terra solo tre piccole regioni o puntini ( Ar 1760, Ar 1757 e l’Ar 1756 che sta per passare sul lato non visibile ).

Il solar flux, principale indicatore delle vicende solari parla chiaro. La passata serata, il SF corretto, alle 20:00 UTC, segnava il misero valore di 104,7.  Discesa in corso. Vi, mi domanderete… Si michele !…ma c’è speranza di una ripresa, anche se pur piccola, nel breve periodo ?

Direi proprio di noi. Per due semplici ed evidenti motivi. Una prima e chiara osservazione e non ipotesi ci viene dalle regioni che si trovano sul lato non visibile e che quindi stanno per affacciarsi fronte terra.

Infatti, osservando proprio il lato non visibile della nostra stella , tramite la sonda Stereo Behind, non notiamo alcuna regione degna di nota, per metà disco e per il restante solo piccole regioni o aree dalla modesta attività.

 

Poi c’è un secondo “possibile” indicatore della prossime vicende solari. Indicatore, che in questo anomalo ciclo solare, ci sta dando ottimi risultati (riscontro) ossia l’osservazione/analisi della configuazione planetaria.

Infatti, l’attuale situazione solare non può che rispecchiare chiaramente le posizioni planetarie. Configurazione planetaria che vede la totale assenza dei principali pianeti, artefici dei battiti interni al ciclo solare (Giove,Venere e la Terra) sulla direttrice del Sole (allineamenti) o in stretta vicinanza.

Configurazione planetaria 31 Maggio 2013

Le conclusioni sembrano chiare,  signori miei, qui c’è la concreta possibilità, che la  nostra stella, stia per entrare nuovamente in un fase di scarsa attività magnetica o dalle deboli o altalenanti manifestazioni (vedi l’ultimo anno).

Esagerato parlare di Spotless nel pieno del massimo solare ? Giudicate voi ….. questa oggi, è la nostra stella.  I puntini ci sono sempre conteranno di sicuro. 🙂

(Immagine autoaggiornante)

 

Per la cronaca, ad animare le vicende solari-terrestri, in queste ore, c’è solo un discreto disturbo geomagnetico in corso. Disturbo prodotto dal buco coronale, Ch 571, più alcune misere o parziali esplosioni di massa coronale, frutto dalla passata ripresa EM.

C’è solo da attendere e con pazienza, questo ciclo sarà lungo, come più volte sottolineato qui su Nia.

La dura legge dei profondi minimi solari è sotto i nostri occhi.

Passate un sereno e felice fine settimana.

 

Michele

Hatena Bookmark - E’ tornato…è nowcasting solare !
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

15 pensieri su “E’ tornato…è nowcasting solare !

  1. Haha forte Micky …a buon intenditor…
    In realta’ io e penso anche altri piaceva seguire l’ andamento del flusso aggiornato con la stessa frequenza di prima, quasi ogni giorno, se ci sono dei problemi di tempo o qualcos’ altro non lo so. Mi domandavo perche’ per la seconda volta c’ era stato un black-out in coincidenza di una ripresa dell’ attivita’ solare. Ecco tutto. Mi interessa seguire la stella sia quando va piu’ forte sia quando va piu’ piano.

      (Quote)  (Reply)

  2. @Leffe
    Non ci sono problemi Leffe …. è che il nostro gruppo è composto da semplici appassionati, ognuno di noi ha i propri posti di lavoro, studi nella vita di tutti i giorni. Effettivamente c’è stato un calo nel seguire le vicende solari (fisiologico-psicologico), sia per quanto riguarda l’utenza che i vari editor,molto è stato scritto i questi ultimi anni (2008 in avanti).

    Certo è che se una mattina ci dovessimo svegliare con una stella in questo stato, vedrai e come se vedrai come volerranno nuovamente gli articoli e i commenti….

    Posto questo collegamento/immagini per far comprendere ai meno esperti del settore come la situazione solare di questi mesi, anni (massimo) sia a dir poco sconcertante rispetto…

    A simon piace molto ricordare questa sezione di immagini (1989-1991).
    http://www.icstars.com/HTML/SolarSection/WhiteLight/Hi_lights/WL_hilites89_91.html
    Erano i tempi …delle notti magiche inseguendo un goal…
    🙂

      (Quote)  (Reply)

  3. Cmq ora il sole si è ridato una bella calmata dopo la moderata attività di maggio e aprile che ha rifatto anche risalire il SSN!

    vedremo un pò come prosegue…

    Simon

      (Quote)  (Reply)

  4. Andrea72 :
    Eric Dollar: Il Sole non è un Reattore Nucleare http://www.youtube.com/watch?v=_p-dJxqdhHA&feature=player_embedded Teoria con un fondo di verità o bufala ?
    Grazie per vs. commenti
    Andrea72

    bah! che dire? così d’acchito direi che costui o è il più grande genio nella storia dell’umanità, oppure si è letteralmente fumato il cervello, o ancora ,3° ipotesi, è un burlone che si diverte nello scoprire fino a che punto la gente è disposta a dargli ascolto. cercherò di documentarmi in rete su questo prof. Eric Dollar.

      (Quote)  (Reply)

  5. @carmelo
    Già.
    Anche sul clima le versioni ufficiali sono in fase di “correzione”. Per ora resta la tesi ufficiale del riscaldamento inesorabile e solo rimandato e ridimensionato un po.
    Tra qualche anno, magari, quando (prevedo) il raffreddamento sarà evidente, credo proprio assisteremo a qualche ulteriore correzione sostanziale della tesi del Global Warming di origine antropica.

      (Quote)  (Reply)

  6. FabioDue :
    @carmelo
    Già.
    Anche sul clima le versioni ufficiali sono in fase di “correzione”. Per ora resta la tesi ufficiale del riscaldamento inesorabile e solo rimandato e ridimensionato un po.
    Tra qualche anno, magari, quando (prevedo) il raffreddamento sarà evidente, credo proprio assisteremo a qualche ulteriore correzione sostanziale della tesi del Global Warming di origine antropica.

    So già che diranno.
    Diranno che si sono sbagliati sull’effetto riscaldante della CO2, che anzichè far surriscaldare la Terra, ne provoca un continuo ed inesorabile raffreddamento per qualche feedback non tenuto in conto prima.
    Comunque la CO2 resterà il pericolo num. 1, anzi è ancora più pericoloso di prima, perchè sta innescando una Glaciazione Antropica che è di gran lunga peggio del vecchio AGW.
    Ed aumenterà il prezzo delle quote di CO2 ed i guadagni dei dirigenti IPCC.

      (Quote)  (Reply)

  7. Quindi e anche vero che quello che dice habibullo (famoso scienziato russo) e altri scienziati americani, inglesi ovvero che il sole sta entrando in un periodo di stanca già avvenuto varie volte (minimi di maunder) che hanno causato piccole ere glaciale durate circa 100 anni

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.