Che cos’è un terremoto ? Alluvioni alta Toscana 2011 – 2013 Vs Terremoto M5.3

 Preciso al centimetro
Preciso al centimetro

Michele

Hatena Bookmark - Che cos’è un terremoto ? Alluvioni alta Toscana 2011 – 2013 Vs Terremoto M5.3
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

5 pensieri su “Che cos’è un terremoto ? Alluvioni alta Toscana 2011 – 2013 Vs Terremoto M5.3

  1. E’ tempo di esami.

    Il professore domanda : “Matteo qual’è l’origine dei Terremoti ?

    Matteo risponde : “ I terremoti nascono sotto la superficie della crosta terrestre, dove le rocce hanno un comportamento rigido; esse sono sottoposte a delle forze dovute, per esempio, ai movimenti che si verificano nella crosta terrestre: nelle rocce si accumulano quindi delle tensioni che provocano deformazioni e fratture. L’energia che si accumula nelle rocce viene sprigionata improvvisamente dando origine ai terremoti.
    http://doc.studenti.it/podcast/natura-e-origine-del-terremoto.html

    Il prof. risponde : ” Bravo!, ottima risposta promosso a pieni voti.

    Matteo aggiunge : ” Ho risposto così, perchè ho imparato a memoria quello che è scritto sui libri, però mi sono accorto…osservando empiricamente la natura che…le cose non stanno proprio così…ad esempio….

    Il prof. interrompe l’alunno : ” Fesserie….tramandate dai nonni..lascia perdere non è fisicamente possibile..

    L’alunno : ” Ma professore ma mica tutto abbiamo scoperto….

    Il prof. lo : ” Ti ho detto che devi seguire i testi e le formule ! L’uomo moderno ha scoperto tanto in questi ultimi due secoli sa tanto…cosa vuoi pretendere te…

    L’alunno un pò impaurito e demolito … si gira sconzolato con il capo chino e con la faccia un pò dal fesso del giorno…si alza …e lascia l’aula sconzolato.

    🙂

      (Quote)  (Reply)

  2. dico solo che il terremoto del 2012 in Emilia è stato di magnitudine più elevata di quella segnalata poi.. il che spiegherebbe ingenti danni a persone e cose anche di notevole entità.. guardate in Giappone che terremoti susseguono, senza particolari danni ad edifici.. da non sottovalutare, ed anche qui persiste, l’errore umano Fukushima..

    Toscana ed Emilia, non sono terremoti ”normali” nascono da un epicentro e probabilmente si scompongono a seconda dei movimenti che sappiamo tutti..

    medesimo principio sussultorio.. (una pacca da sotto) qualche giorno fa sembrava di essere tornati indietro (sfasati di un mese) di un anno…
    ondulatorio la gravità letteralmente stende la sfoglia come fare la pasta con la crosta terrestre.. chi capisce capisce…

      (Quote)  (Reply)

  3. Guardando le immagini si vede che chirurgicamente la zona di maggior concentrazione di piogge è esattamente dove poi è avvenuto il terremoto.
    Mi vien da pensare che ci siano stati movimenti convettivi più intensi nelle masse d’aria, come avviene negli agglomerati urbani capaci di attrarre i temporali.
    Ne deduco che la zona (terreno?) prima del terremoto era più calda delle aree circostanti.
    sarà vero? Boh.

      (Quote)  (Reply)

  4. io dall’immagine sopra vedo l’epicentro nella zona di maggior accumulo di precipitazioni, però non capisco la connessione tra le due cose…
    gentilmente qualcuno può spiegarmelo?

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.