Che cosa fare di questo altopiano riscaldamento pianeggiante …..

Dal prestigioso…

articolo di justin Gills

Per quanto improbabile possa sembrare, siamo stati fortunati negli ultimi anni, per quanto riguarda il riscaldamento globale.

L’aumento della temperatura della superficie terrestre è stata nettamente più lenta nel corso degli ultimi 15 anni che nei 20 anni precedenti. E c’è chi si culla dicendo che il riscaldamento si è verificato addirittura grazie ai gas serra che si sono accumulati in atmosfera ad un ritmo record.

Il rallentamento è un po’ un mistero per gli scienziati del clima. È vero, la teoria di base che prevede un riscaldamento del pianeta, in risposta alle emissioni umane non suggerisce che il riscaldamento deve essere regolare e continuo. Al contrario, in un sistema di clima ancora dominato dalla variabilità naturale, ci sono tutte le ragioni per pensare che il riscaldamento procede a singhiozzo.

Ma visto quanto si sta cavalcando sulla previsione scientifica, i professionisti della scienza del clima vorrebbero capire esattamente cosa sta succedendo. Essi ammettono che non è così, anche se alcuni potenziali meccanismi del rallentamento sono stati suggeriti. La situazione mette in luce importanti lacune nella nostra conoscenza del sistema climatico, alcuni dei quali non possono essere chiusi fino a quando non otterremo misure migliori dalle rilevazioni spaziali e dal profondo dell’oceano.

Come si può immaginare, quelle sprezzanti preoccupazioni del cambiamento climatico hanno fatto molto di questo ristagnante riscaldamento . Di norma, sostengono che “il riscaldamento globale si è fermato 15 anni fa” o qualche dichiarazione simile, per poi affermare che questo smentisce la nozione che i gas serra stanno causando il riscaldamento.

Raramente viene menzionato che la maggior parte degli anni più caldi dei record storici si sono verificati di recente. Inoltre, la loro affermazione dipende da un’attenta selezione dei punti di inizio e fine. Il punto di partenza è quasi sempre del 1998, un anno particolarmente caldo a causa di un forte andamento climatico El Niño.

Qualcuno che voleva vendere monete d’oro come investimento potrebbe fare lo stesso tipo di argomentazione circa l’inutilità di mettere i fondi pensione nel mercato azionario. Se ha scelto la data di inizio e la data di fine con sufficiente attenzione, il venditore di oro potrebbe far sembrare che il mercato azionario non è andato bene per un decennio o più.

Ma che in realtà non vi dico che cosa sta per succedere ai vostri soldi della pensione sul mercato per più di 30 o 40 anni.

…..

Gli scienziati e gli statistici rifiutano questo tipo di uso selettivo dei numeri, e quando si calcolano le tendenze di temperatura a lungo termine per la terra, essi concludono che continui a scaldare nel tempo. Nonostante il recente periodo di calma, è una questione aperta se il ritmo del riscaldamento ha subito alcun cambiamento duraturo.

Che cosa fare di tutto questo?

Certamente non possiamo concludere, come alcuni vogliono, che l’anidride carbonica non è in realtà un gas serra. Più di un secolo di ricerca smentisce completamente tale affermazione.

In effetti, gli scienziati possono calcolare quanto calore extra dovrebbe essere accumulato dagli aumenti causati dall’uomo con gas ad effetto serra, e le energie coinvolte sono impressionanti. Con una stima prudente, le concentrazioni attuali stanno intrappolando una quantità extra di energia pari a 400.000 bombe di Hiroshima che esplodono in tutta la faccia della terra tutti i giorni.

Quindi la vera domanda è dove tutto questo calore sta andando, se non per scaldare la superficie. E il sospetto principale è l’oceano profondo. Le nostre misurazioni non sono abbastanza buone per confermare assolutamente, ma un numero crescente di ricerche suggerisce che questa potrebbe essere una parte importante della risposta.

Esattamente perché l’oceano avrebbe iniziato a disegnare una diminuzione maggiore di calore in questi ultimi anni è un mistero, ed è quello che abbiamo fortemente bisogno di capire. Ma le idee principali hanno a che fare con i possibili spostamenti di venti e correnti che stanno causando la diminuzione del calore di superficie più velocemente di prima.

La teoria del profondo oceano è una della mezza dozzina di spiegazioni che sono state preferite per questo altopiano di riscaldamento. Forse la risposta si rivelerà essere qualche combinazione di tutte loro. E in ogni caso, le previsioni dei computer sul cambiamento climatico suggeriscono che la sosta nel riscaldamento della durata di un paio di decenni non dovrebbe sorprenderci.

Ora, ecco un pezzo cruciale di fondo: si scopre che abbiamo avuto un livellamento in precedenza nel riscaldamento globale, da circa il 1950 al 1970, e gli scienziati non comprendono appieno che cosa sia (cosa lo abbia provocato). Un sacco di prove suggeriscono che la luce solare bloccata dall’inquinamento delle fabbriche può aver giocato un ruolo, come ha fatto la variabilità naturale nella circolazione oceanica. L’inquinamento è stato infine ridotto da leggi più forti in Occidente per avere aria pulita.

Oggi, l’inquinamento delle fabbriche dalla Cina e da altri paesi in via di sviluppo potrebbe giocare un ruolo simile nel bloccare la luce del sole. Non lo sapremo con certezza fino a quando non invieremo dei satelliti che possano rendere migliori le misure delle particelle nell’aria.

Che cosa è successo quando la tregua a metà del 20° secolo, si è conclusa? Avete indovinato: un estremamente rapido riscaldamento del pianeta.

Quindi, se è passato il prologo, e quando questo altopiano finirà, ad un certo punto, una nuova era di rapido riscaldamento globale avrà inizio, che metterà energia, umidità in più nell’atmosfera e alimenterà condizioni atmosferiche più estreme, come ondate di calore e piogge torrenziali.

Potremmo un giorno guardare indietro il clima pazzo del 2010 con una profonda nostalgia di quei giorni felici.

 

Fonte:  http://www.nytimes.com/2013/06/11/science/earth/what-to-make-of-a-climate-change-plateau.html?_r=0

 

Hatena Bookmark - Che cosa fare di questo altopiano riscaldamento pianeggiante …..
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

25 pensieri su “Che cosa fare di questo altopiano riscaldamento pianeggiante …..

  1. Ciao Alessandro.. a parte il fatto che sono appena tornato di Villasimius e quindi capisco perfettamente ciò che dici.. tra l’altro Villa oltre a essere a 2 km dal mare è anche 50 60 metri sul livello del mare..

    detto ciò..ricordo BENISSIMO CHE ANNI FA.. girava in tv (quelle romane private) LA VENDITA DI APPARTAMENTI IN COLLINA CHE NEL GIRO di 20 30 anni (parliamo quindi del 2025 circa) sarebbero diventati appartamenti da mare O.o
    e facevano anche vedere una sorta di video con l’acqua che saliva per lo scioglimento dei ghiacci ahahahah

    io rimasi cosi :O (come a dire.. ma che caaaaaavolo stanno dicendo??? )

    senza parole ragazzi.. questi sarebbero capaci di vendere fumo ai camini!!!

      (Quote)  (Reply)

  2. @duff
    L’ignoranza non è una scusante, se ci sono stati dei gonzi (con i soldi) che hanno comprato per quella ragione, ben gli sta.
    Il livello dei mari è cresciuto di circa 5 centimetri negli ultimi 100 anni, per cui è inutile che ci continuino a raccontare balle.

      (Quote)  (Reply)

  3. hanno rovinato con la speculazione e l’egoismo un passaggio epocale per la razza umana, la fine di un’era… i maya sapevano di indici molto più di certi economisti….. non faccio riferimento alla politica italiana, ma a qualcosa di più tecnico, al default perpetrato ed organizzato, bolle su bolle, sahariane e non. allo sfruttamento ambientale e animale(umano compreso) di questo pianeta.
    http://www.sat24.com/af
    specie in Africa

      (Quote)  (Reply)

  4. Il concetto è semplice e urge parlarne sempre più.. svuotare l’Africa per abitarla.. certi paesi hanno già creato cittadine. ora vere e proprie città fantasma per i costi proibitivi per i locali.. il cambiamento climatico porterà in certi luoghi… siccità o estreme ondate di freddo. certe zone del pianeta nell’ultima parte del ventunesimo secolo, diventeranno sempre più fredde o sempre più calde…

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.