Ciclo solari 21 & 22, sviluppi di una teoria in “BASIC”

Listato basic

La passata settimana, un  nostro affezionato lettore di nome Vincenzo, mi ha inviato un curioso ed interessante articolo. Articolo ripreso da una vecchia rivista, del Febbraio 1989 e al cui interno si trovava un particolare studio, sulla genesi dei cicli solari 21 & 22, in relazione alle dinamiche planetarie. Lo studio e il vero e proprio listato sono stati realizzati dal radioamatore Emilio Focosi e con il supporto di uno dei primi PC dell’epoca e nel quale, il radioamatore, ha messo insieme un programma in grado di calcolare l’attività solare dal 1974 al 1989. Tuttavia, per poter far coincidere i diagrammi ottenuti, con quelli rilevati nei decenni passati, ha dovuto introdurre nel calcolo un corpo celeste di dimensioni molto maggiori di Giove e orbitante molto all’esterno del sistema solare.

Il file contenente l’intero articolo, scannerizzato ed in formato pdf è disponibile al seguente link : Ciclo Solare-1

Il nocciolo della metodologia, si trova nella tabella a pagina 60 e nella rappresentazione della risultante delle forze mareali, a pagina 61, che evidenzia il contributo della triade Giove-Venere e Terra e l’ipotetico sistema “X”.

Triade Giove-Venere-Terra

Prima di lasciarvi alla lettura dell’articolo, riporto questo interessante passo conclusivo ripreso dall’articolo. Emilio Focosi, conlude, affermando :

Da quanto indicato nella figura 1, l’attuale ciclo, contrariamente a quello che si va dicendo da più parti, sembrerebbe avere un’ascesa regolare con un primo massimo relativo nel 1990, con successivi massimi nel trienno successivo. Ai posteri l’ardua sentenza…

Prima considerazione, si capisce bene dalle parole del Sig.Focosi, che anche a quei tempi, le previsioni dell’attività solare, rilasciate da chissà quale ente governativo, non erano così ottime… 🙂

Probabilmente, mi viene da pensare, che con cicli solari, così regolari e spinti, quali sono stati il 21 & 22, il gioco funzionava “quasi” perfettamente, vedi l’immagine sopra.

Sinceramente, tuttavia credo, che lanciarsi in una replica del listato scritto in Basic, e una contemporanea ricerca di una possibile connessione astronomica o spiegazione scientifca, che ipotizzi un eventuale sistema esterno al nostro, sia cosa decisamente al limite del fattibile, se non fantascientifica.

Sono perplesso e nutro forti dubbi … vista l’estrema flessibilità dell’attività solare, registrata nei passati secoli. Però, al contempo, nutro anche una forte curiosità.

Curiosità, che mi spinge ad indagare, sviluppare nuovamente il listato, su una eventuale macchina virtuale o altro … (P.S. Io non sono un programmatore, c’è qualcuno che mi può aiutare ? :smile:), in maniera tale da verificare, se allargando la scala temporale dal passato (facciamo ad esempio a partire dal 1900) ai nostri giorni ( vedi l’attuale fase di debolezza dell’attività solare), possa essere presente una possibile relazione.

 

Michele

Hatena Bookmark - Ciclo solari 21 & 22, sviluppi di una teoria in “BASIC”
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

8 pensieri su “Ciclo solari 21 & 22, sviluppi di una teoria in “BASIC”

  1. Su Mercurio c’è un errore grave! La distanza dal Sole e di 0,387 UA e non 0,0387 UA come riportato in tabella. Di conseguenza la sua forza mareale va corretta perché al perielio ad esempio e maggiore di quella terrestre! Spero che l’autore si sia accorto di questo errore! Fammi sapere se riesci a trovare il sistema per riprodurre quei geroglifici degli anni 80 …:-D

      (Quote)  (Reply)

  2. Si john, l’errore è evidente, la forza M/d^3 calcolata nell’articolo in relazione ai coefficienti di marea dei pianeti, come calcolati da Raffaele Bendandi nel 1931. Qualche valore deve essere limato,aggiustato.

    Mercurio tanto sottovalutato per la sua piccola massa, ma tante volte presente durante gli impulsi di ascesa di questo ciclo solare.

    tabellan4.jpg

      (Quote)  (Reply)

  3. Scusate l’OT ma ho perso la mail di Michele.
    Michele, prima di domani confrontati con FBO a proposito della mail che gli ho inviato.
    E’ importante.

      (Quote)  (Reply)

  4. Ero fuori a spasso … è Domenica, ho letto le mail.
    Quindi, lo scrivo qui, cmq ho già scritto una mail agli interessati.

    1°)Sono 7 giorni che rinvio la programmazione della rubrica meteo di FabioDue.
    Quindi, domani, come da programma, sarà pubblicata la rubrica mensile meteo di Fabiodue.

    2°)L’articolo di Fabio (FBO) sarà pubblicato da Mercoledì pomeriggio ore 13.
    Spero che l’articolo e l’ovvio dibattito che ne nascerà si mantengano su una linea di confronto e con una impostazione solo ed esclusivamente tecnicistica, centrata sulla tematica trattata.

    michele

      (Quote)  (Reply)

  5. alessandro.r:
    Michele,
    e mo arriverà anche l informatico ;)

    Ciao ale,
    sono in contatto con Max (informatico ex forum Magnetika), amico di Vincenzo.
    Ci stiamo scambiando delle mail, per cercare di comprendere la fattibilità del progetto. Il progetto è decisamente ambizioso, ma proprio per questo ed altri e ovvi motivi (vita di tutti i giorni, lavoro, family, etc..) e vista la sua estrema complessità complessità, procederemo a piccoli passi e senza forzanti.
    Dobbiamo ricontrollare tutti i parametri orbitali impostati dal Sig.Focosi, vedi anche il precedente errore.
    Prima problematica, verificare la matematica ripresa dal libro :
    “Calcolo astronomico con il microcomputer” di Serge Bouiges

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.