Una fondazione, cerca di ricreare il sistema di trasmissione di energia senza fili di Tesla

Esperimenti con torri ad alta tensione, condotti nel 1970, a 30 km. da Mosca. Fonte : http://www.mixedmartialarts.com/ogblog/445764/Giant-Tesla-Tower-in-woods-near-Moscow/

Per molti di noi, l’iconico inventore Nikola Tesla, era anni avanti, durante il suo tempo.
Le sue idee, per un sistema di comunicazione globale senza fili e una tecnologia di trasmissione di energia senza fili,  non ha mai avuto la spinta, che forse avrebbero meritato, durante la sua vita.
Ma ora, oltre un secolo dopo, due scienziati, stanno ripercorrendo i suoi passi e pianificando la costruzione del suo prototipo di torre “Wardenclyffe“, utilizzando materiali moderni  e elettronica avanzata.

Il progetto di trasmissione di energia planetaria, della fondazione “crowdfund”, mira a raggiungere 800 mila dollari, in donazioni, per costruire il prototipo della torre, ed ha lo scopo di dimostrare e continuare la ricerca di Tesla,  nella trasmissione e ricezione di energia senza fili e la fattibilità e l’efficienza della tecnologia.

Il progetto di trasmissione di energia planetaria, della fondazione “crowdfund”, mira a raggiungere 800 mila dollari,  in donazioni, per costruire il prototipo della torre, ed ha lo scopo di dimostrare e continuare la ricerca di Tesla,  nella trasmissione e ricezione di energia senza fili e la fattibilità e l’efficienza della tecnologia.
Se le funzioni del prototipo e le ulteriori ricerche sull’alimentazione e il sistema di trasmissione senza fili, giocherà a favore della tecnologia, la torre di Tesla e i ricevitori wireless potrebbero consentire  la trasmissione di grandi quantità di energia sulla terra e su ogni tipo di distanza, immediatamente,  in modo sicuro e senza perdite.

” Tesla era nel giusto e noi siamo pronti a dimostrarlo! “

Nikola Tesla, ci ha lasciato una descrizione molto dettagliata della progettazione del suo magnifico trasmettitore,  ed i principi fisici di funzionamento. Noi, siamo un gruppo di fisici moderni,  addestrati in molte aree relative al funzionamento del suo sistema energetico di trasmissione.  Abbiamo condotto, con competenza scientifica, una approfondita analisi delle sue opere e siamo giunti alla conclusione,  che Tesla era sulla strada giusta, per la trasmettitore energia planetaria.

A prima vista, cercare di raccogliere quasi un milione di dollari, per sottoscrivere la
continuazione della ricerca e lo sviluppo di una tecnologia secolare, potrebbe sembrare
un po ‘ambizioso, ma considerando, che lo sforzo condotto dalla fondazione, per un museo su Tesla (che potrebbe essere una gran bella cosa, ma che non produrrà alcun nuovo lavoro), ha finito con il raccogliere 1,3 milioni di dollari, l’obiettivo finale, non sembra così lontano e fuori portata.

Se i calcoli dei due scienziati che stanno dietro il progetto della torre di Tesla,
Leonid Plekhanov e Sergey Plekhanov, sono corrette e l’infrastruttura di supporto
adeguata per la ricezione di trasmissioni di energia senza fili, con lo sviluppo, potremmo essere  in grado di alimentare in modo efficace l’intero globo, come per le fonti di energia rinnovabile,  come quella solare, grazie alla possibilità di trasmettere energia con perdite minime.
Secondo quanto riportano sul loro sito :

“Ora è possibile trasmettere immediatamente l’energia elettrica per lunghe distanze via terra!”

Gli scienziati, che si sono entrambi laureati all’Istituto di Mosca di Fisica e Tecnologia (MIPT),  hanno speso oltre 5 anni, conducendo ricerche e sperimentazioni relative al loro progetto,  e sono stati in grado di raccogliere 40 mila dollari, durante la campagna, basata sul loro lavoro, ed operata della loro fondazione russa. Sul sito web di base, Global Energy Transmission, viene riportata, introduzione sui principi base di questa  torre di trasferimento di energia senza fili, nonché, la documentazione con i dettagli e le specifiche tecnologiche del lavoro del team. Se vuoi sostenere questo ambizioso progetto di energia senza fili, la campagna Indiegogo si attiverà, il prossimo 25 luglio, o se vuoi lavorare con la squadra come un inventore, ingegnere, oppure attraverso una società di energia, oppure, criticare il lavoro specificando, perché non funziona, una email di contatto è disponibili in fondo alla pagina.

…..

Fonte : http://www.treehugger.com/clean-technology/tesla-tower-project-wireless-energy-transmission-system.html

Michele

Hatena Bookmark - Una fondazione, cerca di ricreare il sistema di trasmissione di energia senza fili di Tesla
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

13 pensieri su “Una fondazione, cerca di ricreare il sistema di trasmissione di energia senza fili di Tesla

  1. Scusate se é una richiesta OT ma non sapevo dove postarvi la seguente domanda:

    ma che diavolo sta combinando il Polo Nord?
    … The summer-time version of the Polar Vortex is about to arrive next week, bringing unusually cold air to the Great Lakes and much of central North America…

    Link all’articolo completo: http://theextinctionprotocol.wordpress.com/2014/07/11/freak-polar-cold-blast-to-bring-unseasonably-cold-air-in-mid-july/

    Ci sono probabilità che si estenda pure all’Europa?

    Alla faccia del Riscaldamento globale!!!!

      (Quote)  (Reply)

  2. L’ennesimo articolo interessante rovinato dall’uso “creativo” della punteggiatura… le virgole tutte a casaccio, fin anche nel titolo.

    “Una fondazione cerca di ricreare il sistema di trasmissione di energia senza fili di Tesla”. Si legge d’un fiato, no? Che ci azzecca la virgola dopo “fondazione”? Serve una pausa proprio lì (…remembering 3a-4a-5a elementare…) ? E così proseguendo per tutto il testo.

    E’ un peccato, perchè esprimere contenuti del tutto condivisibili in una cattiva forma ne mina la credibilità e porta frecce all’arco dei critici. Bardi sul suo blog mica le sbaglia le virgole…

      (Quote)  (Reply)

  3. Andrea,
    Bardi non sbaglia le virgole ne la sintassi né l’ortografia … sono i contenuti che sono totalmente sbagliati 🙂

    Detto questo Andrea proponiti per “correggere” o sistemare gli articoli … di lavoro ce n’é tanto … anche troppo.

      (Quote)  (Reply)

  4. Andrea,

    Ho tradotto l’articolo in fretta e furia, ho altre priorità in questo periodo. Tesla non ha bisogno di cercare credibilità su articoli scritti su questo blog, era Tesla.
    Una persona fuori dal tempo, uno dei più grandi, al pari di Da Vinci.
    Se veramente “si vuole” del bene a quello che è stato Nia e quello che è, siamo in attesa dei vostri contributi nella creazione degli articoli, o altro…

      (Quote)  (Reply)

  5. Perfettamente d’accordo con Michele e Lucio.

    Non ricordo da quando seguo la meteo l’inizio del vortice polare così in anticipo.
    Seguiamo e vediamo cosa succede…
    Fabiodue che ne pensi di questi sviluppi?

      (Quote)  (Reply)

  6. Buona sera, sono un inventore progettista e sono molto interessato alla vostra ricerca. Qualora fosse possibile saperne di più e collaborare con il team, vi prego di contattarmi per conoscerci meglio.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.