Brad Singer : “Lo stratovulcano Laguna del Maule sta gonfiando ad un ritmo impressionante”

Laguna_maule

Laguna del Maule è un lago situato nelle Ande cilene, a 2165 metri sul livello del mare, all’interno di un complesso sistema vulcanico, una caldera di 15 chilometri per 25, sede di stratovulcani di piccole dimensioni e depositi di detriti. Recentemente un team di vulcanologi, guidato da Brad Singer, docente di Geoscienze presso l’Università del Wisconsin-Madison, ha condotto uno studio sulla morfologia dell’area.

 

Il team di ricercatori :

Brad S. Singer1*, Nathan L. Andersen1, Hélène Le Mével1, Kurt L. Feigl1, Charles DeMets1, Basil Tikoff1, Clifford H. Thurber1, Brian R. Jicha1, Carlos Cardona2, Loreto Córdova3, Fernando Gil3, Martyn J. Unsworth4, Glyn Williams-Jones5, Craig Miller5, Judy Fierstein6, Wes Hildreth6, Jorge Vazquez6

1 University of Wisconsin–Madison, Dept. of Geoscience, Madison, Wisconsin 53706, USA
2 Observatorio Volcanológico de los Andes del Sur (OVDAS) and SERNAGEOMIN, Chile, and Universidad de Concepción, Chile
3 Observatorio Volcanológico de los Andes del Sur (OVDAS) and SERNAGEOMIN, Chile
4 University of Alberta, Dept. of Physics, 116 Street and 85 Ave., Edmonton, Alberta T6G 2R3, Canada
5 Dept. of Earth Sciences, Simon Fraser University, 8888 University Drive, Burnaby, British Columbia V5A 1S6, Canada
6 U.S. Geological Survey, 345 Middlefield Road, MS 977, Menlo Park, California 94025, USA

La carta :

Dinamica di un grande sistema di magma inquieto, riolitico a Laguna del Maule, nel sud della Cordigliera delle Ande, in Cile

GSA Today, v. 24, no. 12, doi: 10.1130/GSATG216A.1.

 

Riassunto

Eruzioni esplosive dei sistemi riolitici, con un grande volume di magma, sono comuni nelle registrazioni geologiche e rappresentano un importante potenziale minaccia per la società. A differenza di altri rischi naturali, come i terremoti e gli tsunami, un grande vulcano riolitico può fornire a lungo i segnali di pericolo prima che si verifichi un’eruzione. Eppure, questi segni, e le dinamiche che convolgono il sistema magma-crosta non sono ben noti. Questo è perché abbiamo imparato come questi sistemi si formano, crescono e scoppiano principalmente dallo studio del flusso dei tufi- cenere depositate da decine a centinaia di migliaia di anni fa o più, o da immagini geofisiche dalle porzioni (serbatoi) che non hanno eruttato sotto le associate caldere. La Laguna del vulcano Maule, in Cile, comprende una concentrazione insolitamente grande e recente di eruzioni di silicio. Dal 2007, la crosta si è gonfiando ad un ritmo impressionante di almeno 25 cm/anno. Questa è un’opportunità unica per studiare la dinamica di un grande sistema riolitico durante la migrazione magma, la crescita del serbatoio, e la deformazione della crosta terrestre. E quest’ultima, sta stimolando una nuova collaborazione internazionale, che attualmente è in corso. I risultati ottenuti fino ad ora, portano ad ipotizzare che le aperture di silicio hanno sfruttato un ampio strato di polveri di cristallo riolitici che hanno cominciato a formarsi in cima a una zona magmatica che si è istituita 20 ka, a seguito di una rinnovata fase di eruzioni riolite durante l’Olocene. La modellazione della deformazione superficiale, i dati magnetotellurici, e i cambiamenti gravitazionali, suggeriscono che l’intrusione del magma è ad una profondità di circa 5 km. La prossima fase di questa indagine si propone di allargare i set dei dati geofisici e geochimici e di utilizzare queste osservazioni nei modelli numerici di dinamica dei sistemi.

….

Alcuni passi ripresi dalla carta, con le relative figure:

Fig°3

Durante questi episodi (in corso) di disordini, il tasso di deformazione a Laguna del Maule è stato tra i più alti mai misurata in un vulcano che non è in eruzione attivamente. Ad esempio, i notevoli episodi di inflazione delle caldere di Yellowstone (Chang et al., 2010) e Santorini (Newman et al., 2012) si sono verificati con dei tassi 2-5 volte più lenti rispetto a Laguna del Maule (Fig. 3). Il rigonfiamento del vulcano Uturuncu, nelle Ande centrale, sopra il vasto e profondo corpo magmatico Altiplano Puna, è di un ordine di grandezza più lento rispetto a Laguna del Maule (Henderson e Pritchard, 2013; del Potro et al, 2013). Il tasso dedotto di intrusione di magma a Laguna del Maule è di 0,03 km3 / mila anni, ed è il doppio rispetto a Santorini (Parks et al., 2012).

 Fig°5FIG°5 – Dei 223 terremoti localizzati nelle vicinanze di Laguna del Maule, registrati dai cinque sismometri OVDAS, tra l’aprile del 2011 e il gennaio del 2014, 154 (69%) sono meno profondi di 5 km, e il 91% di questi hanno avuto una magnitudo locale M2, con la maggior parte di questi che si sono verificati sotto Nieblas (rln) e Barrancas (rcb), lungo la periferia della regione sotto elevazione (Fig. 5). Sia nel breve periodo, che nel lungo periodo, i terremoti si sono concentrati in queste zone. Tra 11-12 gennaio 2013, le stazioni OVDAS hanno registrato uno sciame sismico di circa 240 terremoti, con magnitudo compresa fra M1-M3, situati a 9 km a SO del lago, ad una profondità minore di 5 km (Fig. 5). Questo sciame sismico potrebbe essere il risultato della pressurizzazione dei fluidi e guasti nel sistema d’intrusione del magma (ad esempio, Manga e Brodsky, 2006)

 

Fonti :

http://gaianews.it/scienza-e-tecnologia/sollevamento-unarea-vulcanica-in-cile-si-prepara-uneruzione-57949.html

http://www.geosociety.org/gsatoday/archive/24/12/article/i1052-5173-24-12-4.htm

 

 Michele

Hatena Bookmark - Brad Singer : “Lo stratovulcano Laguna del Maule sta gonfiando ad un ritmo impressionante”
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

2 pensieri su “Brad Singer : “Lo stratovulcano Laguna del Maule sta gonfiando ad un ritmo impressionante”

  1. Non avevo mai sentito parlare di questo vulcano.
    La caldera è proprio grande.
    Che sia lui il candidato principale alla prossima eruzione di grado VEI7, dopo il Tambora del 1815? Statisticamente un’eruzione del genere ci starebbe già, ormai.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.