Massimo solare in stasi, ma attenzione a questa delicata configurazione planetaria

Telegrafico aggiornamento dell’attività solare. Cari lettori di Nia, risulta veramente difficile trovare delle valide ed interessanti argomentazioni su cui parlare. C’è proprio da dire, che non c’è nulla di nuovo sotto questo massimo solare. Continua questa lenta e monotona progressione del massimo solare. Una progressione che vede il fusso solare oscillare ripetutamente tra i 120-170. Le macchie solari, incrementare la loro colascenza magnetica a fasi alterne. Prima nell’emisfero sud per poi passare al nord, o viceversa. Una situazione o dinamica che trova una difficile interpretazione. Anche i flare ( di poco superiori alla categoria M ) e le relative CME sono sporadici o di medio/debole intensità, in termini di velocità o carica particellare.

Se vogliamo leggermente sbilanciarci, una piccola novità la possiamo trovare nei buchi coronali. Corona holes, che in quest’ultime settimane sembrano avere l’intenzione di iniziare una preliminare disconnessione dai poli. Credo che questa dinamica, possa essere interpretata, come logica conseguenza della progressione del ciclo solare (avanzamento delle macchie solari verso l’equatore).

Ch

Per il resto c’è poco, sembra che la morte della sonda Stereo-B sia confermata : http://stereo-ssc.nascom.nasa.gov/beacon/beacon_secchi.shtml. Infatti, è dal 1 Ottobre che la Nasa non riceve più comunicazioni dalla sonda.

Chiudiamo questo veloce aggiornamento solare, ricordandovi che il nostro pianeta sta per entrare in una delicata configurazione planetaria tra la giornata di Sabato e Domenica. Una sensibile e delicato incrocio, che da un punto di vista climatico, il modello GFS sembra confermare (vedi l’ingresso nella fase di luna nuova e perigeo lunare), attraverso il generale cambio di circolazione atmosferica nel mediterraneo/europa.

Non sono da escludere poi possibili ripercussioni geologiche (in visione globale), di medio alta intensità, con un rilascio energetico superiore alla M6, a partire dal 18/19.

18/19-01-2015 proiezione ingresso allineamento planetario del 20-01-2015 Nettuno – Marte – Terra e ingresso in luna nuova del 20-01 e perigeo lunare del 21-01.

Allineamento-Nettuno-Marte-Terra

http://daltonsminima.altervista.org/category/visioni-geocentriche-e-eliocentriche/

Michele

Hatena Bookmark - Massimo solare in stasi, ma attenzione a questa delicata configurazione planetaria
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

24 pensieri su “Massimo solare in stasi, ma attenzione a questa delicata configurazione planetaria

  1. Prime risposte…M6.7 e…in italia M4.
    Da segnalare anche un bel macchiolone sul lembo est del Sole. Attesa una risalita dei principali indici solari nei prossimi gironi.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.