Neve e ghiaccio in antartide : I cambiamenti d’altezza, rilevati da misure di gravimetria e di altimetria satellitare

Un articolo pubblicato recentemente su Earth & Planetary Science Letters, valuta la neve e la modifica alla massa del ghiaccio in Antartide, utilizzando sia l’altimetria satellitare di Envisat, che la gravimetria di GRACE, tra il 2003 e il 2010. I dati mostrano che la maggior parte delle aree di ghiaccio sono stabili o stanno aumentando di massa, compresa la calotta di ghiaccio dell’antartide orientale, che da sola contiene oltre l’80% della massa totale di ghiaccio dell’antartide. I ghiacciai Pine Island e Thwaites nell’antartide occidentale, che si sovrappongono a fonti di calore geotermiche si trovano a perdere il ghiaccio, ma rappresentano, relativamente piccole regioni della calotta di ghiaccio. L’intero Dronning Maud Land e la costa settentrionale dell’Antartide è stato trovato avere sempre un maggiore accumulo di neve. Le modifiche sembrano essere altamente regionali e/o relative alle sole fonti geotermiche note,  piuttosto che a cambiamenti più uniformi come ci si aspetterebbe dal riscaldamento globale.

 

Snow- and ice-height change in Antarctica from satellite gravimetry and altimetry data

  • A. Mémin, T. Flament, F. Rémy, M. Llubes

 

DOI: 10.1016/j.epsl.2014.08.008

 

Riassunto

Combiniamo, i cambiamenti dell’elevazione della superficie e della massa della superficie, derivati dai dati della missione satellitare Envisat e gravimetrica Grace, rispettivamente, per stimare i cambiamenti regionali dell’aria e del ghiaccio, della superficie della calotta antartica (AIS) tra il gennaio 2003 e l’ottobre 2010. Al momento, questa analisi, ci fornisce i presupposti, per separare l’aliquote dei recenti cambiamenti dovuti a l’accumulo della neve, oppure ai cambiamenti della massa di ghiaccio. Rileviamo, che l’altezza dei settori di ghiaccio di Thwaites e di Pine Island diminuisce di ≤ -15,7 centimetri/anno, mentre il settore del ghiacciao di Kamb, aumenta di ≥ +5.3 cm/anno. La parte centrale della calotta antartica orientale è per lo più stabile, mentre tutta la costa di Dronning Maud Land è dominata da un aumento di accumulo di neve. Le regioni terrestri di Kemp mostrano un guadagno di ghiaccio di massa che rappresenta il 67-74% , degli osservati tassi di cambiamento di elevazione in queste regioni. E’ stato rilevato, un buon accordo, fino al 68% della superficie indagata (per lo più nella calotta antartica orientale), tra i tassi stimati di cambiamento dell’accumolo di neve e i tassi previsti del bilancio di massa superficiale mensile derivati da un modello regionale atmosferico-climatico.

Fig.1

Fig.1.Tassi di elevazione (a) e gravità (b) Variazioni stimate dai dati raccolti da Grace e Envisat, rispettivamente. Valori positivi e negativi sono il guadagno e la perdita di massa rispettivamente. I confini riportati in questo studio sono in nero. I nomi dei ghiacciai e delle terre sono riportati nel testo in nero e verde, rispettivamente.

 

Fonti :

http://hockeyschtick.blogspot.it/2014/08/new-paper-shows-ice-mass-stable-to.html

http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0012821X14005068

 

Michele

Hatena Bookmark - Neve e ghiaccio in antartide : I cambiamenti d’altezza, rilevati da misure di gravimetria e di altimetria satellitare
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

1 pensiero su “Neve e ghiaccio in antartide : I cambiamenti d’altezza, rilevati da misure di gravimetria e di altimetria satellitare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.