Le grandi manipolazioni delle temperature in sud america

http://data.giss.nasa.gov/cgi-bin/gistemp/nmaps.cgi?sat=4&sst=3&type=anoms&mean_gen=1212&year1=2014&year2=2014&base1=1951&base2=1980&radius=1200&pol=rob

Una delle regioni che ha contribuito ad affermare (Fonte : GISS) che il 2014 è stato l’anno più caldo di sempre, sono state le temperature in Sud America, in Brasile, in Paraguay e nella parte settentrionale dell’Argentina. In realtà, gran parte di questo è stato possibile grazie alla totale mancanza di stazioni presenti in gran parte di quelle zone, come il NOAA mostra di seguito.

https://notalotofpeopleknowthat.wordpress.com/2015/01/19/hottest-year-claims-based-on-sparse-coverage/

Ciò nonostante, il Paraguay e i suoi dintorni sembrerebbero seguire questo trend di salita delle temperature. Tuttavia, quando si analizza l’area da da vicino, troviamo che le cose non sono come sembrano. Ci sono solo tre stazioni genuinamente rurali in Paraguay, che attualmente operano – Puerto Casado, Mariscal e San Juan e tutte e tre, mostrano una chiara e costante tendenza al rialzo dal 1950, con l’anno 2014 al vertice, per esempio a Puerto Casada:

http://data.giss.nasa.gov/cgi-bin/gistemp/show_station.cgi?id=308860860000&dt=1&ds=14

Non potrebbe essere che una salita così netta ! Potrebbe ? Infatti, tutta questa situazione sembra essere un pò troppo comoda (aggiustamento ?). Quindi ho pensato di verificare i dati grezzi (che sono disponibili solo fino al 2011 sul sito GISS, così che gli ultimi tre anni non possono essere paragonati con i precedenti). Ed ecco quello che ho trovato :

http://data.giss.nasa.gov/cgi-bin/gistemp/show_station.cgi?id=308860860004&dt=1&ds=1

GHCN mostra la misura in cui essi hanno regolato le temperature, di 2 gradi centigradi.

ftp://ftp.ncdc.noaa.gov/pub/data/ghcn/v3/products/stnplots/3/30886086000.gif

Naturalmente, ci può essere un vero e proprio problema con le registrazioni delle temperature di Puerto Casada, comunque vediamo esattamente che gli stessi aggiustamenti “man-made adjustments” si sono verificati, in altri due siti del Paraguay.

Così troviamo che il grande anno più caldo recentemente proclamto da Gavin è incentrato intorno ad una grande area del sud america, dove ci sono pochi dati reali e dove i dati che non esistono sono stati rettificati da ogni rapporto con la realtà.

I dati grezzi ripresi GISS si trovano qui :

http://data.giss.nasa.gov/gistemp/station_data_v2/

I dati rettificati, qui :

http://data.giss.nasa.gov/gistemp/station_data/

 

 Fonte : https://notalotofpeopleknowthat.wordpress.com/2015/01/20/massive-tampering-with-temperatures-in-south-america/

 

Hatena Bookmark - Le grandi manipolazioni delle temperature in sud america
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

4 pensieri su “Le grandi manipolazioni delle temperature in sud america

  1. Dal 1 marzo 2015 parte meteo today .dalle 9 alle 12 con Alessandro barbolini Flavio linguerri e Alessandra…tutto sul clima e meteo..radio visione TV

      (Quote)  (Reply)

  2. Posso dirvi che le omogeneizzazioni sono fondamentali per poter utilizzare le serie di temperatura
    Però è incredibile come spesso mancano le descrizioni e i procedimenti utilizzati
    Ma sopratutto manca il perché che è la cosa principale
    A vedere serie storiche completamente invertite mi vien da pensare che sono state fatte apposta per il gw
    Perché se davvero la serie di temperatura è così scarsa e così piena di errori che per omogenizzarla devi invertirla completamente non ha proprio senso utilizzarla per costruire un dato globale

    Il punto è quello alla fine
    Anche ipotizzando la bontà e l’onestà del processo usato bisognerebbe spiegare perché nonostante tutti questi problemi la serie è stata usata lo stesso
    Perché è impensabile usare una serie i cui valori (per via di errori di strumentazione o di misurazione) sono quasi completamente frutto di artifici matematici
    La varianza oltretutto è anch’essa artificiale andando a rovinate tutte le statistiche che so fanno inglobando tali dati

    Poi molte correzioni sono veramente assurde
    Ma non cadere nel tranello troppo presto

    Vi faccio un esempio
    Nella mia zona c’è una vecchissima stazione storica di temperatura che funziona da almeno un secolo e che ancora oggi è gestita molto bene.
    Questa stazione nel 1991 è stata spostata da un ambiente urbano ad uno rurale e le temperature sono praticamente rimaste uguali se non addirittura diminuite rispetto agli anni 80
    Ma se si corregge l’omogeneitá della serie ecco che il riscaldamento degli ultimi 20 anni si presenta con gli stessi valori di altre stazioni vicine

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.