Giugno in Groenlandia : registrate le temperature più basse di sempre

Normalmente entro questa data, circa il 20% della calotta glaciale della Groenlandia si doveva sciogliere. Quest’anno invece siamo fermi al 5%. Il valore più basso mai registrato.

http://beta.dmi.dk/en/groenland/maalinger/greenland-ice-sheet-surface-mass-budget/

La capitale della Groenlandia è ancora sepolta nella neve il 7 giugno.

La webcam : http://arcticomm.gl/webcam/arcticomm_webcam.jpg

Non sorprende quindi, che le temperature continuano ad essere le più fredde mai registrate nel 2015.

ftp://ftp.ncdc.noaa.gov/pub/data/ghcn/daily/all/GL000004250.dly

Particolarmente interessanti sono le temperature giugno. Temperature che sono crollate ai minimi storici degli ultimi tre anni.

Fonte : https://stevengoddard.wordpress.com/2015/06/07/june-temperatures-in-greenland-have-plummeted-to-record-low-levels/

Hatena Bookmark - Giugno in Groenlandia : registrate le temperature più basse di sempre
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

5 pensieri su “Giugno in Groenlandia : registrate le temperature più basse di sempre

  1. Estremizzazioni a spasso per il mondo :

    Alcuni passi (news) riprese dalle rete : In Germania: la stagione primaverile comincia con venti giorni di ritardo rispetto a trent’anni fa! Caldo record in India/ Vietnam e Giappone. Boston, superato ogni record storico di freddo per Giugno.

      (Quote)  (Reply)

  2. Credo che il miglior termometro del pianeta sia la natura stessa. Il mio giardino ogni anno è l’esatta fotografia della stagione che ha fatto. Allo stesso modo credo che l’aumento o il decremento dei ghiacci siano il miglior termometro per misurare la febbre del pianeta. A parte i cambi di circolazione delle correnti marine o i venti dominanti sui poli credo che se i ghiacci aumentano o comunque non calano è perchè la temperatura è costante o in diminuzione. Tutto il resto è noia….

      (Quote)  (Reply)

  3. Roberto 7382,
    Infatti, abbiamo ormai capito tutti che è inutile riferirsi a misure di temperatura la cui modalità di calcolo è variabile. Meglio riferirsi ai comportamenti della natura: le medie di temperatura possono essere “addomesticate”, l’estensione dei ghiacci, la durata e la nevosità degli inverni un po meno.

      (Quote)  (Reply)

  4. Concordo con quanto scritto sopra: ho degli alberi da frutta, e l’ultima buona raccolta è stata di circa tre anni fa….. Prugne, mele, fichi, Kiwi, è tutto in discesa, sia come quantità che come qualità.
    Anche gli insetti e i piccoli animali ne danno segno, mosche e zanzare sono molto in ritardo, a volte di questi tempi erano già una tortura, anche di lucertole se ne vedono pochissime.
    E poi seguita a piovere spesso e volentieri, specialmente al pomeriggio.
    BassoLazio, centro Italia……..

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.