Caldo anomalo e anossia: moria di pesci nella laguna di Orbetello

Come si legge sui quotidiani, si sta verificando un’eccezionale e drammatica moria di pesci nelle acque della laguna di Orbetello, in provincia di Grosseto.

Le temperature molto alte raggiunte dalle acque della laguna nei giorni scorsi hanno provocato una drastica riduzione dell’ossigeno disciolto, un parametro fondamentale per garantire la vita dei pesci.  La prima moria si è verificata lo scorso 25 luglio e al 28 luglio si registrava che nella parte di levante della laguna stanno morendo 200 tonnellate di orate, spigole e sogliole decimate proprio per anossia.  Si stima un danno di 10-15 milioni di euro.
Il Comune di Orbetello ha incaricato ARPAT di effettuare dei monitoraggi straordinari delle acque lagunari.

L’ aumento anomalo delle temperature dell’acqua è ben visibile  dai dati rilevati dalla boa ondametrica di Giannutri (GR), del Centro Funzionale della Regione Toscana, che mostrano un aumento della temperatura superficiale dell’acqua molto importante e anomalo. Osservando il confronto tra i dati del 2014 e del 2015 è abbastanza evidente come dai primi giorni di luglio la temperatura sia andata aumentando in modo considerevole sino a sfiorare il valore di 30 °C in alcuni giorni di luglio.
La mappa del modello ROMS in uso al LaMMA mostra i valori di temperatura del mare stimati dal modello per il giorno 27 luglio. Tutta l’area interessata mostra valori piuttosto elevati, dal colore rosso intenso.

Un caldo molto sopra la media 

Dal punto di vista delle temperature questo luglio è stato decisamente eccezionale.  I dati della stazione di Grosseto (stazione meteorologica AM di Grosseto aeroporto) ci mostrano quanto il caldo sia stato anomalo. Pur non proveniendo da una stazione vicina alla laguna, questi dati possono essere presi a riferimento per dimostrare quanto questo luglio 2015 sia stato il più caldo, almeno dal 1955. La media delle temperature  minime è la più alta degli ultimi 60 anni, si può vedere dal grafico a seguito come si arrivi a circa 1 grado in più rispetto al 2013, 2003, 2010, 2016.
Guardando le temperature massime, il 2015 si attesta poco dopo il 2006, per pochi decimi di grado (34,4 °C per il 2006 contro i 34,2 °C per il 2015). Nel 2006 però le minime inferiori garantirono una maggiore escursione termica giornaliera e soprattutto il caldo fu un po’ meno continuo a luglio e interrotto da qualche breve episodio di “fresco”. Il grafico della temperatura media decreta il luglio 2015 come il più caldo degli ultimi 60 anni.
Riprova dell’eccezionalità del mese di luglio 2015, anche rispetto al caldo 2006, si ha analizzando il numero di giorni consecutivi con temperature decisamente sopra alla media. Luglio 2015 batte tutti i record degli ultimo 60 anni contando 25 giorni consecutivi con temperature nettamente sopra media.
Questa morsa di caldo costante può essere stata certamente una concausa importante di quanto accaduto nella laguna di Orbetello.

Grafici sull’andamento delle temperature ( 1-28 luglio) degli ultimi 61 anni 1955-2015

Media Temp. minime di luglio – Grosseto 1955-2015

Media Temp. massime Luglio Grosseto 1955-2015

Media Temp. medie luglio – Grosseto 1955-2015

Numero gg consecutivi di calore luglio – Grosseto

Fonte : http://www.lamma.rete.toscana.it/news/caldo-anomalo-e-anossia-moria-di-pesci-nella-laguna-di-orbetello

Hatena Bookmark - Caldo anomalo e anossia: moria di pesci nella laguna di Orbetello
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.