La siccità del Pò e l’analisi wavelet che restituisce come numero ….

Il novembre 2015 è stato il terzo mese più secco degli ultimi cinquant’anni in Piemonte

L’ultimo bollettino idrologico mensile pubblicato dall’Arpa del Piemonte ha dimostrato che le scarse precipitazioni registrate nel bacino del Po alla confluenza con il Ticino a novembre 2015, fanno di questo mese il terzo più secco degli ultimi cinquant’anni, con soli 7,2 mm medi di pioggia sull’intero bacino idrografico, il mese appena trascorso ha avuto un deficit del 93% rispetto al valore medio di novembre. Le scarse precipitazioni dell’ultimo mese hanno determinato una progressiva riduzione delle portate dei corsi d’acqua del reticolo idrografico principale e secondario della Regione: il fiume Po ha dimezzato la sua portata fino a raggiungere valori prossimi al minimo storico del periodo pari a 134 mc/sec misurato il 3 novembre 2011.

Il bollettino dell’Arpa

Adesso un pò di storia del Pò. Dati su piene, portate etc.. che si possono trovare in questo documento a firma Zanchettin, D., Traverso, P., Tomasino, M. (2008)
“Po River discharge: a preliminary analysis of a 200-year time series”
Immagine ripresa dal documento :

Pò

La caratteristica resa più evidente dall’osservazione delle serie temporali di portata (fig. 4) è la maggior significatività degli eventi estremi nelle ultime decadi. Ciò pare dovuto non tanto ai cambiamenti climatici, quanto piuttosto all’effetto dei massicci lavori d’imbrigliamento della rete fluviale completati negli anni ’60.
Su scala temporale maggiore, la variazione nei flussi di portata riflette essenzialmente i cambiamenti nell’andamento delle precipitazioni, specialmente per quanto riguarda i picchi stagionali.
Il passo ripreso dal riassunto del documento scientifico :
“….. Su scale temporali decennali, la variabilità di scarico si trova in modo da riflettere essenzialmente le variazioni delle precipitazioni. In particolare, i picchi di grandezza comparabile si trovano su 128 mesi (~11 anni)….

L’interrogativo : Avete idea da cosa dipenda questa periodicità di 11 anni ?

😉

 

 

Fonti : 

Hatena Bookmark - La siccità del Pò e l’analisi wavelet che restituisce come numero ….
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

7 pensieri su “La siccità del Pò e l’analisi wavelet che restituisce come numero ….

  1. La progressione della CO2 e’ costante, fatte salve le variazioni stagionali.
    E’ l’influenza del sole che e’ stata sottostimata.

      (Quote)  (Reply)

  2. Giovanni Iacopetti:
    E’l’influenza del sole che e’ stata sottostimata.

    Ciao giovanni,
    sottostimata anche perchè ci sono ancora delle lacune fisiche che coinvolgono le relazioni solari-terrestri (aspetti gravitazionali, elettrici e magnetici non ancora compresi a pieno) che coinvolgono clima, meteorologia, geofisica etc..

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.