Una nuova ricerca rileva una relazione fra il ciclo solare di Gleissberg e le relative oscillazioni oceaniche, temperature terrestri e condizioni climatiche estreme

Un nuovo articolo pubblicato sulla rivista Advances in Space Research, rileva che :

“I recenti, estesi e profondi minimo solari, occorsi tra i secoli 19° e 20° (1810-1830 e 1900-1920) sono conosciuti come parte del centenario minimo di Gleissberg (CGC), con una variazione di 90-100 anni nell’ampiezza del ciclo delle macchie solari di 11 anni osservato sul Sole dalla Terra. Il clima sulla Terra risponde a questi ingressi di radiazione solare con un basso e prolungato trasferimento di calore nelle profondità dell’oceano, con un ritardo lungo dieci anni.”

Gli autori hanno trovato che :

“Il modello spaziale della risposta del clima [per il ciclo dell’attività solare di Gleissberg] … è dominato dallo schema della PNA.. I minimi di Gleissberg, in alcune situazioni, quando sono in combinazione con la forzatura vulcanica, sono associati a gravi ed estreme condizioni atmosferiche. Così il minimo di Gleissberg, occorso nel 19 ° secolo e che coesisteva con le eruzioni vulcaniche, ha portato a condizioni particolarmente fredde in Stati Uniti, Canada ed Europa occidentale.”

Il primo grafico, riportato nel documento, mostra una chiara evidenza dell’incremento sostenuto dalla totale radiazione solare (TSI) dal 1700 alla fine del 20° secolo, in coincidenza con la fine della piccola era glaciale ~ 1850 e il riscaldamento globale osservato durante il 20° secolo.

Coautore della carta è Joan Feynman (sorella del famoso fisico Richard Feynman).

La Totale radiazione solare nel grafico mostrato in alto, dal quale si rileva un significativo aumento dell'attività solare dal 1700. Il secondo grafico (analisi wavelet) mostra le periodicità (zone rosse) corrispondenti al ciclo di 90-100 anni di Gleissberg dell’attività solare. In basso, la traccia dei cicli di Gleissberg, dal 1700.

Nel secondo grafico (linea continua) è mostrata la TSI correlata con le temperature terrestri osservate (linea tratteggiata).

 

La carta : http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0273117715004901

Fonte : http://hockeyschtick.blogspot.it/2015/10/new-paper-finds-gleissberg-cycle-of.html

Hatena Bookmark - Una nuova ricerca rileva una relazione fra il ciclo solare di Gleissberg e le relative oscillazioni oceaniche, temperature terrestri e condizioni climatiche estreme
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

1 pensiero su “Una nuova ricerca rileva una relazione fra il ciclo solare di Gleissberg e le relative oscillazioni oceaniche, temperature terrestri e condizioni climatiche estreme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.