Sole dormiente che sta per dormire

Spendiamo due parole…

Niente di nuovo sotto il Sole cari lettori di NIA. E questo credo che ve ne sarete resi conto anche voi…In primis, nessuna macchia solare dalla coalescenza magnetica interessante è in procinto di posizionarsi fronte Terra. Secondo, il flusso solare è in continua oscillazione intorno al valore di 100.

A spezzare la quiete solare troviamo i soli buchi coronali posizionati in prossimità delle due regioni polari. Corona hole, che attraverso l’azione del vento solare stanno generando deboli disturbi geomagnetici sul nostro pianeta.

Il ciclo solare si trova nella sua fase iniziale di discesa.

Come nota interessante, a breve, dovrebbe arrivare il nuovo aggiornamento su l’ipotesi L&P, in merito ad un possibile ripresa della flessione delle regioni solari.

In conclusione, credo che questa piattaforma (nei prossimi mesi) si troverà in seria difficoltà nel trovare nuova argomentazione (di natura solare) su cui parlare. Questa piattaforma accetta con estremo interesse suggerimenti, idee .. sul come passare i prossimi anni, nell’attesa di qualche macchia solare un pò più frizzantina. 🙂 Intanto, il qui presente, è già al lavoro con il simulatore planetario, nel tentativo di identificare (prossimi mesi) quei possibili allineamenti/incroci planetari interessanti dai quali può scaturire una qualche singolarità EM (jump dei parametri solari) durante questa lunga discesa del ciclo solare SC24….

Step by step, ma adesso siamo in stand-by.

Michele

Hatena Bookmark - Sole dormiente che sta per dormire
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

9 pensieri su “Sole dormiente che sta per dormire

  1. Il prossimo SC25 non sarà inferiore al SC24. Il polo sud del Sole viaggia speditamente mentre il nord cominica a carburare lentamente. La media è già a 49 e manca ancora tanto al minimo. Chi parlava di smorzamento come Vukcevic ad esempio dovrà presto ricredersi.

      (Quote)  (Reply)

  2. artax:
    secondo voi ci sono buone possibilità che l’imminente minimo sia più lungo e debole del precedente?

    Un pò più lungo, credo di si.
    Più debole … è ancora presto per dirlo.

      (Quote)  (Reply)

  3. john carter:
    Il prossimo SC25 non sarà inferiore al SC24. Il polo sud del Sole viaggia speditamente mentre il nord cominica a carburare lentamente. La media è già a 49 e manca ancora tanto al minimo. Chi parlava di smorzamento come Vukcevic ad esempio dovrà presto ricredersi.

    E’ vero, l’emisfero sud sembra ben avviato, mentre quello nord ancora fatica.
    Però l’ultimo “giro”, a cavallo dello scorso minimo, ci ha fatto vedere andamenti non propriamente lineari, fatti di incrementi e diminuzioni.

    Credo sia presto per trarre conclusioni, conviene essere un po’ più vicini al prossimo minimo per capire meglio di che “taglia” sarà il prossimo ciclo.

      (Quote)  (Reply)

  4. Non mi convince ancora molto l’ipotesi di un ciclo SC25 simile al 24…

    Totale trasporto dei flussi magnetici per gli ultimi 3,5 cicli (vedi aree di colore grigio). Sud un pò minore, ma nord in forte crisi ….

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.