Dicembre 2015 : Dati del CNR e le pere e i pomodori in alta Toscana

Era in ritardo … ma finalmente adesso è online. Da pochi giorni è uscito il consueto report mensile sul clima in Italia.

Questi sono i Dati del CNR, sono quindi le anomalie ufficiali Italiane e sono calcolate basandosi sulla rete AM/Enav integrando anche gli osservatori più antichi sparsi per la penisola, la media di riferimento è la 71-00 utilizzata ufficialmente anche dell’Aeronautica e che dal 2011 è divenuta quella ufficiale anche per l’Organizzazione Meteorologica Mondiale ( OMM ).

Anomalie Precipitazioni Dicembre 2015  : Il mese chiude con un deficit del 91% ed è il mese di Dicembre più secco dal 1800.

Anomalia temperatura mese di Dicembre 2015 : Il mese chiude con una anomalia significativa di +1.57°C ed è il quarto mese di Dicembre con la temperature significativa più alta dal 1800.

Una finta primavera con susini in fiore e pomodori pronti

Massa Carrara, con le temperature alte dei mesi scorsi la natura è impazzita. Coldiretti: «Piante hanno saltato il normale riposo invernale»

MASSA CARRARA. Susini già in fiore e pomodori in tavola. È il pazzo inverno all’ombra delle Apuane dove il freddo, arrivato con qualche settimana di ritardo, ha lasciato spazio a temperature decisamene fuori stagione che hanno mandato “fuori giri” anche la natura.

La foto non lascia adito a nessun dubbio: la pianta di susine di Paolo Caruso, agricoltore massese protagonista dei mercati di Campagna Amica di Coldiretti, ha già fiorito. In anticipo di qualche mese.

Ma anche i pomodori di Marco Bonotti, imprenditore agricolo titolare della fattoria centenaria di Carrara, che come Paolo anima i mercati esclusivi degli agricoltori in Piazza Matteotti e in Piazza Finelli, ad Avenza, sta raccogliendo ancora i pomodori.

Sono gli effetti indesiderati delle temperature anomale delle ultime settimane raccolti a Coldiretti. La finta primavera, con la colonnina di mercurio che avevano toccato addirittura i 17 gradi nelle scorse settimane, stanno mandando fuori giri il ciclo vegetativo delle piante “persuase” a sbocciare prima del tempo. Nella prima decade di gennaio – spiega Coldiretti – si è infatti registrata in Provincia una temperatura minima media di +3,6 e la massima di +1 dopo un mese di dicembre con una anomalia di +4,8 gradi, secondo i dati Ucea.

Il 2015, che si è appena concluso, è stato l’anno più caldo dal 2008 con minime a 9 gradi e massime fino a 15,4 gradi. «Questa situazione – spiega Vincenzo Tongiani, presidente Coldiretti Massa Carrara – ha ingannato le piante e il perché è presto detto: non sono entrate nel normale riposo invernale continuando il ciclo vegetativo e anticipando anche di due, tre mesi il rigonfiamento delle gemme che precede la fioritura».

A preoccupare gli agricoltori è il repentino calo delle temperature che sta già interessando la costa e la Lunigiana che potrebbe danneggiare le gemme impedendo la fioritura e la futura produzione con ingenti danni economici per le imprese.

A rischio soprattutto la frutta rossa come duroni, ciliegie e susine. Al contrario – precisa Coldiretti – sono attesi effetti positivi per fermare le forti infestazioni degli insetti patogeni che rischiano di proliferare per effetto del caldo fuori stagione. «Per non creare problemi – conclude Tongiani – la colonnina di mercurio dovrebbe scendere lentamente senza restare a lungo sotto lo zero mentre le precipitazioni non devono essere violente per poter essere meglio assorbite dal terreno».

Fonti :

http://www.isac.cnr.it/~climstor/climate_news.html

http://iltirreno.gelocal.it/massa/cronaca/2016/01/22/news/una-finta-primavera-con-susini-in-fiore-e-pomodori-pronti-1.12820606?ref=fbfti

 

 

Hatena Bookmark - Dicembre 2015 : Dati del CNR e le pere e i pomodori in alta Toscana
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

7 pensieri su “Dicembre 2015 : Dati del CNR e le pere e i pomodori in alta Toscana

  1. Come volevasi dimostrare…. pensavo che l’Italia settentrionale era quella messa peggio ma, a quanto pare, le precipitazioni sono mancate ovunque… impressionante davvero.

      (Quote)  (Reply)

  2. Se anche Gennaio dovesse presentare un’anomalia termica simile, per compensarla non basterebbe di certo il Febbraio 2012 (che chiuse con un’anomalia di oltre -2 gradi), occorrerebbe forse il Febbraio 1956,…..non so se mi spiego…..

    Qualche precisazione: le medie mensili CNR fanno riferimento ad un elenco di stazioni meteo attive dal 1800 in poi. Quindi la copertura non è quella che immaginiamo e pertanto rispetto ad altre fonti i dati potrebbero variare non di poco.
    Inoltre il trentennio di riferimento (1971-2000), pur ufficiale, include anni ben più freddi di quelli attuali e quindi lo scostamento è rilevante. Diverso sarebbe se si utilizzasse come riferimento il trentennio 1981-2010.

      (Quote)  (Reply)

  3. Quando si parla di temperatura media di un certo periodo di tempo (esempio
    anni 1971-2000) non si possono tenere in considerazione solo i dati che fanno comodo, ma tutti i dati del periodo.
    Trovo pertanto fuori luogo dire che …il trentennio 1971/2000 include anni ben più freddi etc…

      (Quote)  (Reply)

  4. Giovanni Iacopetti:
    Quando si parla di temperatura media di un certo periodo di tempo (esempio
    anni 1971-2000) non si possono tenere in considerazione solo i dati che fanno comodo, ma tutti i dati del periodo.
    Trovo pertanto fuori luogo dire che …il trentennio 1971/2000 include anni ben piùfreddi etc…

    In realtà la mia è un’osservazione di carattere puramente quantitativo, non sottintende alcun desiderio di prendere in considerazione o ignorare alcunché. So bene che il trentennio di riferimento è attualmente il 1971-2000 e non il 1981-2010.

    La mia affermazione pertanto tenta solo di spiegare lo scarto di +1,57 gradi rispetto al trentennio di riferimento.

    Pertanto fatico a comprendere un commento di questo tenore…..

      (Quote)  (Reply)

  5. biset13.gif

    Chiaramente poi spostando il tutto (i tuoi dati o rilevamenti) su un grafico …. ci si può fare quello che ti pare… giocando con la scala dei tempi, medie, armonizzaz… filtri..etc…

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.