Anomalie Temperature e Precipitazioni Italia – Dati CNR Aprile 2016

Questi sono i Dati del CNR, sono quindi le anomalie ufficiali Italiane e sono calcolate basandosi sulla rete AM/Enav integrando anche gli osservatori più antichi sparsi per la penisola, la media di riferimento è la 71-00 utilizzata ufficialmente anche dell’Aeronautica e che dal 2011 è divenuta quella ufficiale anche per l’Organizzazione Meteorologica Mondiale ( OMM ).

Secondo l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR (ISAC-CNR) aprile 2016 è stato a livello italiano più caldo di circa 2.8°C rispetto ai mesi di aprile del periodo 1971-2000. Si tratterebbe, a livello italiano, del terzo mese di aprile più caldo dal 1800 al 2016 (il più caldo in assoluto resta l’aprile 2007).

Anomalia temperature Aprile 2016 :

Il mese chiude con una anomalia di +2.76°C ed è il 3° mese di Aprile più caldo dal 1800. Il record spetta a l’Aprile del 2007 con un’anomalia di +3.13°C.

Anomalia precipitazioni Aprile 2016 :

Il mese si chiude con un deficit del -55%, ed è il 15° Aprile più secco dal 1800. Il record di mese più secco spetta a l’Aprile del 1844 con un deficit del -89%

Fonte : http://www.isac.cnr.it/~climstor/climate_news.html

Hatena Bookmark - Anomalie Temperature e Precipitazioni Italia – Dati CNR Aprile 2016
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

5 pensieri su “Anomalie Temperature e Precipitazioni Italia – Dati CNR Aprile 2016

  1. Giorgio,

    Mahhh… non ripongo molta speranza anche per Maggio e per mesi a seguire.
    L’uscita o leggera flessione delle temperature con precipitazioni e altro si verifica ogni 13/14 giorni (27 giorni/2) in relazione con il passaggio fra luna nuova e piena e in relazione con la rotazione Carrington (modulazione solare) che guarda caso è sempre 27 giorni… viceversa nel bel mezzo delle due oscillazioni ( 2..3 giorno a 10..11 o 15..16 a 24..25) le T a carattere regionale locale salgono nuovamente superando la media 71-00. Attendiamo questa Ninà e la strato con il cambio della QBO , sperando anche in un piccolo aiuto vulcanico, con un VEI6 nel bel mezzo del pacifico, con danni a cose e persone assenti.

      (Quote)  (Reply)

  2. Aggiungo …
    i tempi d’occorrenza di una VEI6 sono fra i 50-100 anni, mentre una VEI5 ogni 12 anni:
    https://en.wikipedia.org/wiki/Volcanic_explosivity_index
    Il prossimo minimo solare (nel punto più basso) capiremo molte cose….
    C’è da sperare in più di una VEI5 e un forte caduta del campo IMF per diversi anni 4/5..
    prima di iniziare la rampa di salita del ciclo SC25.
    In questo momento dovranno spingere le oscillazioni strato (riscaldamenti strato con propagazione in tropo) e la tropo con NAO– & AO–, legati ovviamente a l’aumento della copertura nuvolosa, raggi cosmici e bla..bla..

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.